Genitori omosessuali con figli da precedenti relazioni eterosessuali: il ruolo dell’omofobia interiorizzata

Titolo Rivista: RIVISTA DI SESSUOLOGIA CLINICA
Autori/Curatori: Giulia Fioravanti, Vanessa Banchi, Daniel Giunti
Anno di pubblicazione: 2019 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 21 P. 41-61 Dimensione file: 253 KB
DOI: 10.3280/RSC2019-002003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Obiettivo del presente lavoro è esplorare il legame tra omofobia interiorizzata, consapevolezza del proprio orientamento sessuale, educazione religiosa e coming out in un campione di genitori omosessuali che hanno avuto figli all’interno di una relazione eterosessuale. Metodo: 32 madri lesbiche e 26 padri gay (età media 45.62±8.88 anni) hanno partecipato allo studio. Risultati: Il 46.6% del campione ha riferito di essere stato consapevole del proprio orientamento sessuale al mo-mento della relazione eterosessuale. L’orientamento sessuale maggiormente riferi-to nella dimensione del passato è stato "bisessuale" mentre nel presente e nell’ideale "omosessuale". Il campione riporta livelli più elevati di omofobia al momento della relazione eterosessuale rispetto al momento attuale (M±DS=2.47±1.03 e M±DS=1.53±.69). Tale differenza risulta statisticamente si-gnificativa sia nel campione totale (t (57)=7.42; p < .001), sia nei maschi e nelle femmine (t (25)=5.71, p < .001 e t (31)=4.85, p < .001). L’omofobia interiorizzata risulta associata al coming out con i figli, mentre non correla né con la consapevo-lezza né con l’educazione religiosa ricevuta. Discussione: I risultati forniscono un primo contributo allo studio di una popolazione ancor poco indagata dalla comu-nità scientifica.

Giulia Fioravanti, Vanessa Banchi, Daniel Giunti, Genitori omosessuali con figli da precedenti relazioni eterosessuali: il ruolo dell’omofobia interiorizzata in "RIVISTA DI SESSUOLOGIA CLINICA" 2/2019, pp 41-61, DOI: 10.3280/RSC2019-002003