RIVISTA DI PSICOLOGIA CLINICA

RIVISTA DI PSICOLOGIA CLINICA

Open access

ISSN , ISSNe 1828-9363

La Rivista di Psicologia Clinica (RPC) pubblica articoli inerenti qualsiasi area della Psicologia Clinica, anche in prospettiva interdisciplinare.
Sono considerati per la pubblicazione articoli teorici ed empirici, revisioni della letteratura, studi di caso, in ragione del rigore metodologico e della qualità innovativa espressa. Gli studi di caso sono considerati nella misura in cui sono utilizzati con finalità di modellizzazione dei processi relativi all’intervento psicologico.
RPC pubblica articoli in inglese e in italiano. I lavori in italiano sono accettati laddove l’uso di tale lingua è giustificato dalla specificità del tema trattato e/o dei lettori che il lavoro assume come target principale. Gli articoli in italiano sono ospitati in una sezione dedicata.
RPC adotta una politica di revisione tra pari, a doppio cieco, della qualità scientifica dei prodotti. Ospiterà anche un'area di dibattito, i cui contributi saranno soggetti alla sola valutazione dell’Editorial Board.
RPC ha una lunga e importante storia. Fondata nel 1982, ha contribuito all'emergere in Italia della psicologia clinica come distinto ed autonomo campo disciplinare e funzione professionale.
RPC intende promuovere una visione della psicologia clinica qualificata dalla combinazione di due principali prospettive teorico-metodologice - A) una concezione ampia della funzione della psicologia clinica, che ne estende gli interessi oltre le dimensioni individuali e micro-sociali, ai fenomeni sociali e istituzionali; B) una critica della visione applicativa della relazione tra conoscenza e pratica, in favore di una visione dialettica e ricorsiva di tale relazione.
RPC si propone come uno spazio di dibattito aperto, teso a favorire il dialogo tra le diverse anime e sensibilità della Psicologia Clinica, con una particolare attenzione alla dialettica tra ricerca e intervento, al dialogo tra quadri teorici e metodologici, all'analisi e alla costruzione di strategie per affrontare le sfide emergenti che la società pone alla psicologia e più in generale alle scienze sociali. Da questo punto di vista, l’acronimo RPC può essere inteso come il legame tra Ricerca, Professione e Contesti
Dal 2022, RPC ha un nuovo Editor in chief (EIC), un nuovo gruppo di Co-Editor, supportato da un nuovo Editorial Board.

Direttore Scientifico: Sergio Salvatore
Co-Direttori: Fiorella Bucci Barbara Cordella Maria Francesca Freda Gianluca Lo Coco Caterina Lombardo Elena Vegni Claudia Venuleo Cinzia Novara Annamaria Petito Ruggero Andrisano Ruggieri Adriano Schimmenti
Comitato Scientifico: Vincenzo Bochicchio Fiorella Bucci Barbara Cordella Maria Francesca Freda Omar Gelo Gianluca Lo Coco Clara Mucci Vittorio Lingiardi Caterina Lombardo Cinzia Novara Raffaele De Luca Picione Annamaria Petito Ruggero Andrisano Ruggieri Sergio Salvatore (Editor-in-Chief) Alfonso Santarpia Adriano Schimmenti Elena Vegni Patrizia Velotti Claudia Venuleo Alessandro Zennaro

La Rivista utilizza una procedura di referaggio doppiamente cieco (double blind peer review process), i revisori sono scelti in base alla specifica competenza. L’articolo verrà inviato in forma anonima per evitare possibili influenze dovute al nome dell’autore. La Direzione può decidere di non sottoporre ad alcun referee l’articolo perché giudicato non pertinente o non rigoroso né rispondente a standard scientifici adeguati. I giudizi dei referee saranno inviati all’autore anche in caso di risposta negativa.
La Rivista utilizzerà anche la procedura degli articoli su invito .

FrancoAngeli è consapevole dell’importanza - per accrescere visibilità e impatto delle proprie pubblicazioni - di assicurare la conservazione nel tempo dei contenuti digitali. A tal fine siamo membri delle due associazioni internazionali di editori e biblioteche - Clockss e Portico - nate per garantire la conservazione delle pubblicazioni accademiche elettroniche e l’accesso futuro nel caso in cui venissero a mancare le condizioni per accedere al contenuto tramite altre forme.

Sono repository certificati che offrono agli autori e alle biblioteche anche la garanzia dell’aggiornamento tecnologico e di formati per permettere di fruire in perpetuo e nel modo più completo possibile dei full text.

Per saperne di più: Home - CLOCKSS ; Publishers – Portico.

Fascicolo 1/2022

Editorial

Targeted Article

Commentaries

Regular Articles