Social media e polizia locale

Samanta Arsani, Alberto Sola, Giovanni Boccia Artieri

Social media e polizia locale

La polizia locale, quella più vicina ai cittadini, è presente nelle piazze delle nostre città e inizia oggi a esserlo anche nelle piazze virtuali, per offrire una nuova modalità di servizio. Ma cosa significa entrare in relazione con la propria comunità attraverso Facebook, Twitter e Instagram? Come farlo? Quali sono gli errori più comuni da evitare? Il volume intende rispondere a queste e altre domande partendo dall’esperienza, ormai matura, degli oltre 30 corpi emiliano-romagnoli che gestiscono quotidianamente una relazione con la cittadinanza sui principali social media.

Edizione a stampa

21,00

Pagine: 154

ISBN: 9788835121459

Edizione: 1a edizione 2022

Codice editore: 244.1.91

Disponibilità: Buona

Pagine: 154

ISBN: 9788835133728

Edizione:1a edizione 2022

Codice editore: 244.1.91

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Pagine: 154

ISBN: 9788835133773

Edizione:1a edizione 2022

Codice editore: 244.1.91

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: ePub con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Perché la polizia locale dovrebbe aprire e gestire profili e pagine ufficiali su Facebook, Twitter e Instagram? Come farlo? Come organizzare il comando? Cosa significa entrare in relazione con la propria comunità attraverso questi strumenti? Quali i suggerimenti e quali gli errori più comuni da evitare? Il volume intende rispondere a tutte queste domande partendo dall'esperienza, ormai matura, degli oltre 30 corpi emiliano-romagnoli che gestiscono quotidianamente una relazione con la cittadinanza sui principali social media.
La polizia locale è la polizia della vita quotidiana, quella più vicina ai cittadini, è presente nelle piazze delle nostre città e inizia oggi a esserlo anche nelle piazze virtuali, per offrire una nuova modalità di servizio. Alle competenze tradizionali del poliziotto locale si somma dunque la necessità di acquisire competenze trasversali, di problem solving, di progettazione, di relazione e di utilizzo, consapevole, degli strumenti digitali, tipici delle nuove dimensioni di socialità che caratterizzano le nostre complesse realtà territoriali, in una continuità online/offline della relazione con i cittadini.

Samanta Arsani, funzionaria della Regione Emilia-Romagna, è esperta in comunicazione e progetti di innovazione per la polizia locale.

Alberto Sola, Comandante della Polizia Locale dell'Unione del Frignano, è esperto in etica, deontologia e organizzazione per la polizia locale.

Giovanni Boccia Artieri è professore ordinario di Sociologia della comunicazione e dei media digitali presso l'Università di Urbino Carlo Bo.

Polizia e social media
(Nascita e sviluppo dell'uso dei social media da parte della polizia; Le funzioni dei social media per la polizia; La polizia sui social media alla prova delle ricerche sul campo; Verso il community policing: il ruolo dei social media nell'orientamento alla comunità)
L'uso dei social media per la polizia locale
(La funzione della polizia locale tra norme e pratica quotidiana; Comunicazione e relazione per la polizia locale di oggi; Polizia locale e social media: le attività di preparazione; Come lavorare attraverso i social network; L'organizzazione interna e la sostenibilità nel tempo; Fare rete nella rete; L'uso dei social durante l'emergenza Covid-19)
La comunicazione della polizia locale alla prova del pubblico. Il caso del Corpo Intercomunale di Riccione
(Introduzione al caso di studio; I risultati della ricerca; Conclusioni; Appendice. Traccia d'intervista dei focus group).

Contributi: Stefano Brilli, Manolo Farci

Collana: La cultura della comunicazione

Argomenti: Comunicazione pubblica - Sociologia dei processi culturali

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche