Robert Menasse. Intellettuale, scrittore e critico europeo
Autori e curatori
Argomenti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 178,      1a edizione  2018   (Codice editore 1116.24)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Il volume presenta al pubblico italiano lo scrittore austriaco Robert Menasse, vincitore del Deutscher Buchpreis per l’anno 2017, analizzando i nodi tematici e le qualità artistiche della sua stimolante produzione saggistica, narrativa e drammaturgica. Un autore che ha fatto dell’indagine critica della contemporaneità il senso stesso della scrittura.
Utili Link
Ilfriuli.it Menasse, scrittore e critico europeo… Vedi...
Presentazione del volume


"La consapevolezza di essere un autore risiede per me nel tentativo di diventare, con i miei mezzi e con la maggiore qualità letteraria e intellettuale possibile, un Sartre del mio tempo". Quest'affermazione di Robert Menasse riassume bene il programma artistico ed etico di un autore che ha fatto dell'indagine critica della contemporaneità il senso stesso della scrittura. A partire dalla fine degli anni Ottanta, la sua ricca produzione saggistica e squisitamente letteraria pone sotto la lente di ingrandimento la realtà sociale, politica e culturale non solo dell'Austria, ma dell'intera Europa. Scrittore colto e attento, Menasse mostra con lucidità, attraverso l'uso della parodia, della citazione letteraria e dell'auto-citazione, un presente che, senza alcuna consapevolezza, persevera negli errori del passato e si prepara a ripeterli in futuro. Nella sua scrittura dal procedere raffinatamente post-moderno, il pensiero hegeliano e una nuova filosofia della storia si intrecciano a una rappresentazione chiara, spesso umoristica, dell'oggi e delle sue storture.
Il volume presenta al pubblico italiano lo scrittore austriaco, vincitore del Deutscher Buchpreis per l'anno 2017, analizzando i nodi tematici e le qualità artistiche della sua stimolante produzione saggistica, narrativa e drammaturgica.

Valentina Serra è Ricercatrice di Letteratura tedesca presso l'Università di Cagliari. I suoi interessi di ricerca si rivolgono alla produzione letteraria degli anni Trenta e Quaranta, con particolare attenzione alla letteratura dell'esilio (Deutsch für Deutsche, Valveri 2002) e al ruolo dello scrittore e dell'intellettuale nella lotta contro i fascismi europei durante il dodicennio nero (Parigi 1935, Bulzoni 2005) e nella società contemporanea. Ha, inoltre, indagato l'immagine della Sardegna nella letteratura di lingua tedesca in diversi saggi pubblicati su riviste scientifiche.

Indice
Premessa
Parte I
L'intellettuale critico tra parodia e impegno
(Introduzione all'opera di Robert Menasse; Crisi degli intellettuali, intellettuali in crisi; Per un rinnovamento del concetto di impegno; Lezioni di poetica)
Tra Austria, Germania e Europa
(Il paese senza qualità; La Germania e il nuovo patto con il diavolo; L'Europa e il progetto di pace)
L'utopia concreta di una Repubblica europea
("Pace alle capanne! Guerra ai palazzi!". Il Messaggero assiano e il Messaggero europeo; Il progetto di pace europeo)
Parte II
La trilogia della disillusione
(Tra modernità e postmodernità; Una teoria del romanzo postmoderno; Un gioco postmoderno con(tro) il postmoderno)
Per una filosofia della storia
(Una cattiva maestra; La cacciata dall'inferno)
Tra realtà e mito
(Don Giovanni della Mancha; Il teatro tra mito e rappresentazione della realtà; Il romanzo europeo della capitale)
Bibliografia.