L'intervento dello Stato nell' economia italiana. Continuità e cambiamenti (1922-1956)
Contributi
Francesco Balletta, Alberto Bianchi, Giuseppe Conti, Nicola De Ianni, Tommaso Fanfani, Daniela Felisini, Pasquale Galea, Silvio Goglio, Andrea Leonardi, Andrea Maria Locatelli, Daniela Manetti, Luca Mocarelli, Daniela Parisi, Valeria Pinchera, Andrea Pitzalis, Maurizio Romano, Maria Carmela Schisani, Paolo Tedeschi, Valerio Varini
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 608,      1a edizione  2011   (Codice editore 1572.30)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 46,50
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788856838022

In breve
Alcune originali ricerche su settori, momenti e protagonisti di un’azione pubblica in campo economico, che dagli anni Venti ha assunto progressivamente particolare intensità e originalità. Il testo approfondisce particolari profili dell’intervento dello Stato come regolatore, promotore o imprenditore, un intervento dettato tanto da progettazioni organiche quanto da urgenze e problemi derivanti dagli assetti inadeguati delle strutture economiche nazionali.
Presentazione del volume

I tempi e le modalità dell'intervento pubblico in Italia e le loro implicazioni per l'economia del paese sono continuamente oggetto di approfondimento e di rivisitazione man mano che nuove fonti e interpretazioni si aprono agli studiosi.
Il volume presenta i risultati di ricerche originali su settori, momenti e protagonisti di un'azione pubblica in campo economico che dagli anni Venti ha assunto progressivamente tratti di particolare intensità e originalità, dando luogo a innovazioni istituzionali in campo finanziario e in altri ambiti e a una vasta gamma di strumenti e politiche di matrice interventistica. Pervenute in eredità alla nuova Italia del dopoguerra, tali istituzioni e politiche furono declinate in relazione alle priorità della ricostruzione e dello sviluppo, in una prospettiva nazionale e regionale.
I saggi approfondiscono particolari profili dell'intervento dello Stato come regolatore, promotore o imprenditore, un intervento dettato tanto da progettazioni organiche quanto da urgenze e problemi derivanti dagli assetti inadeguati delle strutture economiche nazionali.

Alberto Cova è professore emerito di Storia economica della Facoltà di Economia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Autore di numerose pubblicazioni, negli ultimi anni si è dedicato particolarmente alle trasformazioni delle istituzioni e delle politiche economiche italiane nel Novecento. Nell'ambito di questa collana ha curato il volume Il dilemma dell'integrazione. L'inserimento dell'economia italiana nel sistema occidentale (1945-1957) (2008).
Gianpiero Fumi è docente di Storia economica presso la Facoltà di Economia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e di Roma. Ha condotto studi su sistemi produttivi, imprese e istituzioni dell'Italia moderna e contemporanea.

Indice
Alberto Cova, Premessa
Andrea Pitzalis, Giovanni Montemartini. L'impresa politica e la teoria della municipalizzazione
(Introduzione; Giovanni Montemartini: un breve profilo biografico; L'impresa politica e la teoria della municipalizzazione; L'attività di amministratore pubblico; Conclusioni; Appendice. Opere e scritti di Montemartini)
Pasquale Galea, Protagonisti, istituzioni e strutture finanziarie nell'intervento di salvataggio del Banco di Roma. Il contributo di Oscar Sinigaglia
(Dalla "esuberante euforia" alla crisi postbellica; La navigazione in acque tempestose; Il primo passo per scongiurare il naufragio; Il momento supremo della scelta "tra caduta e la salvezza"; L'opera di Oscar Sinigaglia: un lavoro "difficile, lungo e penoso"; La stretta finale: eliminare ogni "imperfezione del salvataggio" e mettere il Banco in "mani assolutamente sicure"; Note conclusive)
Nicola De Ianni, Guido Jung e lo Stato imprenditore
(Dal privato al pubblico: la conquista della Banca commerciale italiana; Il calo della redditività di industrie e banche nella grande crisi; Lo scenario tra macro e microeconomia; Il rapporto diretto con Mussolini; Presidente della Sofindit; Ministro delle finanze; Conclusioni)
Francesco Balletta, Il Banco di Napoli e l'intervento pubblico contro e per il Mezzogiorno (1926-1962)
(Premessa; L'unificazione del diritto di emissione danneggiò il Mezzogiorno; Il Banco di Napoli e la Banca agricola commerciale del Mezzogiorno fronteggiano la crisi del 1929-33; Gli interventi pubblici a vantaggio dell'economia meridionale; Conclusioni)
Giuseppe Conti, Maria Carmela Schisani, Crisi di governance e crisi di liquidità. La fine del modello di banca mista nel periodo tra le due guerre
(Introduzione; Instabilità e cedimenti nel sistema di banca mista; Strategie "corte" e logiche di "cattura"; Trappola dell'illiquidità e incagli finanziari; Conclusioni)
Maurizio Romano, L'intervento pubblico in Italia negli anni tra le due guerre: una fonte americana
(L'American Academy of political and social science; 1922-29. L'Italia "nazione povera"; 1930-35. New Deal e corporativismo a confronto; 1936-39. Il fascismo mostra il suo volto)
Daniela Manetti, Stato e industria cinematografica durante il fascismo. Fra propaganda, controllo e incentivi
(Stato liberale e industria cinematografica; Dalla marcia su Roma al 1925; Il consolidamento del regime e la svolta del 1925 in materia cinematografica: la nascita dell'Istituto Luce e l'inizio della "propaganda sistematica"; Il sostegno all'industria cinematografica italiana dal 1927 al 1942; "Lustro italico" e apertura internazionale: la Mostra internazionale d'arte cinematografica a Venezia (1923); Il Centro sperimentale di cinematografia (1935); Tra opere pubbliche, interventi urbanistici e cinematografia: la nascita di Cinecittà (1937); Qualche dato quantitativo; Alcune considerazioni conclusive; Appendice legislativa)
Daniela Felisini, La continuità nelle banche pubbliche italiane nel secondo dopoguerra. Nuove evidenze dalle carte dell'epurazione
(Introduzione; L'epurazione dei vertici: un profilo dei gruppi dirigenti; L'epurazione dei dipendenti; Considerazioni conclusive)
Alberto Bianchi, La regolazione pubblica dei prezzi. Il caso dei "prezzi amministrati" nell'economia corporativa e nel primo decennio del secondo dopoguerra
(Introduzione; La "disciplina dei prezzi" durante il periodo fascista; Le istituzioni della regolazione dei prezzi nel primo decennio del secondo dopoguerra (1945-56); Considerazioni conclusive)
Tommaso Fanfani, Intervento pubblico e politiche sociali in Italia nel secondo dopoguerra. Il piano Ina-casa
(Premessa; Scelte politiche per la lotta alla disoccupazione; Il "piano Fanfani" per l'edilizia popolare; Appendice statistica)
Daniela Parisi, Towards the planning era in Italy. Pasquale Saraceno, Vera Lutz e la Rockefeller Foundation negli anni Cinquanta
(Note introduttive: Svimez, il laboratorio dello schema; Vera Lutz: la fase centrale della sua attività di economista in Italia; Le strade di Svimez e Vera Lutz si separano; Alcune considerazioni inerenti la storia del pensiero economico)
Andrea Maria Locatelli, La meccanica agevolata. Dal controllo corporativo al Fondo industria meccanica (1929-1957)
(Premessa; Il controllo corporativo degli investimenti; Il governo dell'industria tramite incentivi (1947-57); La costituzione del Fim; La liquidazione del Fim)
Valerio Varini, La genesi dell'impresa pubblica. La Breda nel secondo dopoguerra
(La Breda dal privato allo Stato: la cronologia degli eventi; La Breda: un'impresa "statale" di lungo periodo; La governance pubblica dell'impresa: una soluzione efficiente)
Silvio Goglio, Andrea Leonardi, Il ruolo degli istituti di credito speciali nello sviluppo economico italiano tra dopoguerra e "miracolo economico"
(Lo scenario; Lo schema interpretativo; La verifica; Conclusioni)
Valeria Pinchera, I provvedimenti per la ripresa economica nel secondo dopoguerra. Promozione e sostegno della moda italiana (1945-1970)
(Premessa; Il secondo dopoguerra e i finanziamenti per la ricostruzione; Giorgini e il lancio della moda italiana sui mercati internazionali; La Camera nazionale della moda e l'emergere di Milano come vetrina internazionale della moda italiana)
Luca Mocarelli, La ricostruzione edilizia a Milano tra intervento pubblico e privato (1945-1953)
(Storia economica, edilizia e mercato immobiliare; Il caso milanese; I primi anni del secondo dopoguerra; Il boom dei primi anni Cinquanta e il nuovo Prg; Una stagione favorevole per gli interventi dei privati; I cantieri milanesi tra centro e periferia; Proprietari e imprese costruttrici; Il ruolo dell'operatore pubblico; L'impatto economico della ricostruzione)
Paolo Tedeschi, Industriali lombardi, imprese pubbliche e Stato dalla ricostruzione alla nascita dell'Intersind
(Le discussioni sull'espansione delle Ipps e sull'importanza del ruolo dell'imprenditore privato nell'economia italiana; L'acuirsi dei contrasti con il governo: Confintesa, l'Intersind e l'espansione dello "Stato imprenditoriale")
Gli autori
Indice dei nomi