Europa oltre. La nuova formula estroversa e pragmatica
Autori e curatori
Collana
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 144,      1a edizione  2013   (Codice editore 2001.102)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,99
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Andare oltre l’Europa perché Ue ed Eurozona non funzionano? La tentazione sta crescendo in parecchie nazioni. Diversa invece è la prospettiva delineata in questo libro: non oltre l’Europa, ma l’Europa oltre se stessa. Riorganizzare l’Europa affinché vada oltre se stessa e diventi utile per tutti gli europei e per il mondo.
Utili Link
Libero Lo scandalo datagate (di Carlo Pelanda)… Vedi...
Libero O si cambia o qui salta tutto (di Martino Cervo)… Vedi...
Il Foglio Recensione… Vedi...
Presentazione del volume


Andare oltre l'Europa perché UE ed Eurozona non funzionano? La tentazione sta crescendo in parecchie nazioni.
Ma è più produttivo tentare di riorganizzare l'Europa affinché vada oltre se stessa e diventi utile per tutti gli europei e per il mondo. Non oltre l'Europa, ma l'Europa oltre se stessa.
L'innovazione post-europeista consiste nel trattare l'Europa non più come un fine, ma come un mezzo per dare più e migliore ordine al sistema globale. Con questo cambiamento di ottica, da introversa ad estroversa, si troverà che l'Europa, riparati i difetti, potrà tornare utile. E che la nuova missione estroversa faciliterà il progetto di riparazione pragmatica dei difetti stessi.

Carlo Pelanda è professore straordinario di Economia e coordinatore del Dottorato di ricerca in Geopolitica e Geopolitica economica presso l'Università Guglielmo Marconi, Roma; professore aggiunto di Relazioni internazionali e co-direttore di GLOBIS (Centre for the Study of Global Issues) presso la University of Georgia, Athens, USA e membro dello Academic and Advisory Board di OXONIA (Oxford Institute for Political Economy), Oxford, UK. Per ulteriori informazioni: www.carlopelanda.com.

Indice


Presentazione
L'esaurimento della missione unionista e introversa
(Le diverse risposte nel passato alla domanda: Europa per cosa?; I quattro lati della nuova questione tedesca; I limiti dell'europeismo; Non c'è più un chiaro e forte motivo interno per completare l'integrazione)
La nuova missione estroversa dell'Europa nell'orizzonte nova pax
(L'avvio di un mercato globale delle democrazie attraverso accordi multipli di libero scambio; La nuova utilità esterna dell'Europa; Il concetto nova pax; Verso un ordine mondiale basato sul criterio del capitalismo democratico; La rilevanza della convergenza euro-americana nello scenario nova pax; L'evoluzione del G7 come luogo di governance della libera comunità)
Una nuova formula per l'Europa
(Dall'europeismo alla missione democratizzante; Meno di un'unione, ma più di un'alleanza; Crisi e riparazione dell'euro; Evoluzione via interazione tra realismo pragmatico e strategico)
Appendici
Il giusto calcolo per valutare l'utilità della democrazia e della democratizzazione
(Il calcolo tradizionale; Il nuovo calcolo che include il costo dell'assenza di democrazia; La democratizzazione è un requisito per la stabilità globale; Utilità della democrazia valutata in base al costo di diffusione)
Il nuovo modello di welfare
(La crisi dei modelli economici sia in America sia in Europa; La natura depressiva delle garanzie redistributive; Il giusto mix tra libertà e garanzie non esiste se queste restano passive; Le nuove garanzie).




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi