Tra Umano e Postumano. Disintegrazione e riscatto della persona. Dalla questione della tecnica alla tecnica come questione
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 208,      1a edizione  2015   (Codice editore 1072.8)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 27,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19,00
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Il volume indaga il contributo evolutivo ed esistenziale della tecnologia nella definizione del sentiero che dall’Homo Sapiens giunge fino all’Uomo. Il percorso compiuto mostra come il cammino incominciato dall’Homo Sapiens porti proprio alla comparsa dell’uomo, una frattura nella continuità della natura che fa della progettazione di mondo la sua cifra essenziale.
Presentazione del volume

Il testo Tra Umano e Post-Umano indaga il contributo evolutivo ed esistenziale della tecnologia nella definizione del sentiero che dall'Homo Sapiens giunge fino all'Uomo.
Oggi la via d'accesso privilegiata ad un tale compito è rappresentata dall'antropologia postumana, la quale pone la tecnica nel cuore stesso della costruzione identitaria ed ontologica dell'essere umano. Un'antropologia tesa a decostruire la narrazione separativa e dicotomica dell'Umanesimo in favore di una lettura ibrida del processo biopoietico dell'Homo Sapiens.
Lo studio affronta l'antropologia postumana da un punto di vista biologico, rintracciando nel concetto di ibridazione mutazionale il dispositivo fondamentale che dall'essere-animale dell'Homo Sapiens porterebbe naturalmente fino al divenire- cyborg dell'Homo Technologicus.
Tale analisi mostrerà il terreno determinista ed adattamentista in cui si fonda il postumanesimo, così come la necessità di abbandonare proprio l'idea di adattamento in favore di una visione costruzionista - attiva e non più passiva - dell'organismo.
La riflessione esistenziale sulla questione della tecnica si salda, così, alla riflessione biologica intorno ai modi attraverso cui gli esseri viventi costruiscono il proprio ambiente naturale, con un'attenzione particolare a quell'animale che va sotto il nome di uomo.
Il percorso di ricerca così compiuto mostra come il cammino incominciato dall'Homo Sapiens porti proprio alla comparsa dell'Uomo, una frattura nella continuità della natura che fa della progettazione del mondo la sua cifra essenziale. Un risultato raggiunto senza negarne l'origine animale ma, anzi, prendendola come fondamento irrinunciabile della sua costituzione d'essere.

Giorgio Tintino è dottore di ricerca in Filosofia e Teoria delle Scienze Umane presso l'Università degli studi di Macerata, dove attualmente è cultore di Antropologia Filosofica. La sua ricerca si concentra sullo studio delle ibridazioni tra uomo e tecnologia, indagandone gli aspetti biologici, etici ed esistenziali. Inoltre, collabora con un'azienda di progettazione elettronica e meccanica dall'alto valore tecnologico ed è project leader della Fondazione Lavoroperlapersona per la creazione di eventi culturali e seminari di studio dedicati all'accoglienza.


Indice
Introduzione
Dall'Homo all'uomo
(Uno sguardo nuovo sull'antropogenesi; Decostruzione dell'Umanesimo; L'ibridazione mutazionale; Virtualità filogenetica e feedback ontogenetici; Interno ed esterno, gene e specie)
Gene, ambiente ed organismo
(I feedforward genetici: l'attività del DNA; Il paradigma biologico-determinista; Mutazione e adattamento)
Il divenire postumano dell'Homo Sapiens
(Essere-uomo come divenire-animale; Divenire-animale come divenire-cyborg; Il compito del divenire-cyborg; Evoluzione e destino)
Costruzione ed evoluzione
(L'ambiente come condizione di possibilità della vita; L'ambiente come Umwelt; La fine della universalità della Umwelt; La Umwelt come costruzione: l'intrico di gene, ambiente ed organismo; Il carattere paradossale della costruzione ambientale)
La progettualità dell'Homo Sapiens
(La costruzione ambientale dell'uomo: la questione della tecnica; L'uomo come "animale progettante"; Origine e compito dell'umano: il "noi" come responsabilità)
Dalla questione della tecnica alla tecnica come questione
Bibliografia
Ringraziamenti.