La natura sociale della salute
Autori e curatori
Contributi
Giorgio Maria Bressa, Cinzia Buat, Katia Stefania Fabbro, Barbara Fauda, Anna Gamberini, Maria Rosa Guerrini, Luciana Lazzarino, Chiara Masia, Antonio Saitta, Tiziana Stobbione, Cinzia Tortola
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 160,      1a edizione  2016   (Codice editore 1531.5)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891728906

In breve
Il volume intende “aiutare” l’allievo delle professioni sanitarie a risalire l’intreccio vitale di situazioni, problemi, relazioni che hanno segnato il pensiero e le azioni del paziente che, ora, è totalmente dipendente da chi lo cura.
Presentazione del volume

Godere di buona salute significa avere risorse sufficienti per fronteggiare la realtà, potersi sentire coinvolti nel piacere e nel dolore, “innamorarsi” della vita in ogni situazione, ben consapevoli che gioia e sofferenza sono esperienze che ne fanno parte.
La malattia, come la salute, non è un concetto universalmente omogeneo e condiviso: l’interpretazione data dal soggetto è la risultante di una serie di combinazioni costruite nel contesto culturale di appartenenza. Il professionista della relazione d’aiuto non può “sapere” di salute e malattia soltanto a livello scientifico, ma dovrà avvalersi di strumenti che gli consentano di comprendere la complessità dell’essere umano per avvicinarlo con rispetto ed empatia. La sua relazione si costruirà nella misura in cui sarà in grado di tenere insieme modalità tecnico-scientifiche ed empatiche che considerino la storia di vita, i legami, la biografia, l’ambiente sociale di riferimento del paziente dal momento che sono proprio tali relazioni a definirne l’identità personale e sociale, la visione del mondo e gli atteggiamenti nei confronti della salute e della malattia. Comportamenti che si rifacessero solo a scienza e tecnica, ignorando soggettività e affettività delle persone, sarebbero irrazionali.
Il percorso del volume intende “aiutare” l’allievo delle professioni sanitarie a risalire l’intreccio vitale di situazioni, problemi, relazioni che hanno segnato il pensiero e le azioni del paziente che, ora, è totalmente dipendente da chi lo cura.

Guido Lazzarini è professore di Sociologia della salute presso la Scuola di Medicina dell’Università di Torino. Tra le pubblicazioni più recenti si ricordano: Un nuovo patto sociale (con Ghidella R., Cugno A., Libreria editrice vaticana, 2015); “Alimentazione e identità sociale della persona” (con Brino S.), in Macchia P., La persona e l’alimentazione (Aracne, 2013); L’home care nel welfare sussidiario (con Gamberini A., Palumbo S., FrancoAngeli, 2011).

Indice
Antonio Saitta, Prefazione
Cinzia Tortola, Presentazione
Guido Lazzarini, Luciana Lazzarino, Introduzione
Parte I. Studi e ricerche
Sezione prima – Percorsi della sociologia della salute
Chiara Masia, Origini della sociologia della salute
(Il concetto sociologico di salute in Émile Durkheim; La teoria di Talcott Parsons; Limiti dell’analisi parsoniana e altri contributi)
Chiara Masia, Sociologia della medicina e sociologia della salute: alcune precisazioni
(La sociologia della medicina; Approcci alla salute/malattia)
Chiara Masia, Sociologia della salute oggi
(Elementi costitutivi; Crisi del Welfare State e ricadute sul sistema sanitario; Teorie dei bisogni e definizione di salute: vari approcci; Indicatori sociali dello stato di salute della popolazione)
Sezione seconda – Altri approcci
Giorgio M. Bressa, L’approccio sociobiologico alla salute
(Introduzione; Sociobiologia; Correlazioni tra biologia, genetica e psicobiologia; Rapporto tra neuroscienze e scienze umane; Psicobiologia, neuroscienze ed etica)
Tiziana Stobbione, Giudizio di valore nel processo di cura
(Premessa; Processo di cura e riscontri di valore per l’ammalato; Complessità assistenziali e interazioni economiche; Approccio concettuale di M. Porter; Riflessioni conclusive)
Parte I. Caratteri sociali fondanti le relazioni di cura
Sezione prima – Salute e società, un rapporto imprescindibile
Guido Lazzarini, Radici sociali del ben-essere e del mal-essere della persona
(Premessa; La qualità delle relazioni determina ben-essere e malessere della persona; Autonomia e dipendenza: elementi costitutivi della natura umana; L’inclusione sociale, fattore determinante della condizione umana; Diversità, disuguaglianze sociali, marginalità, povertà e stato di salute; Scheda riassuntiva dell’argomento)
Guido Lazzarini, La persona conserva la propria dignità perché “sempre e comunque” è attore e custode della propria identità
(Premessa; Processi di costruzione dell’identità personale; Coerenza tra rispetto della dignità e interventi di cura; Ambienti in cui si costruiscono identità personale e sociale; Mutamento sociale e processi di modificazione dell’identità; Scheda riassuntiva dell’argomento)
Sezione seconda – Il mondo della cura nella società d’oggi, alcune peculiarità
Anna Gamberini, Home care e reti sociali di supporto
(Premessa; La persona non autosufficiente e i suoi famigliari; Relazioni paziente-caregiver; Assistenza Domiciliare Integrata (ADI); Caratteri fondanti la comunità locale e coinvolgimento delle persone non autosufficienti; Scheda riassuntiva dell’argomento)
Guido Lazzarini, Professionisti e utenti della sanità in una società multiculturale e multietnica: ricchezza e criticità nelle relazioni
(Premessa; Consistente presenza di immigrati in Italia; Incontro/scontro tra persone di etnie diverse nelle relazioni di cura; Cultura, culture; Processi di inclusione sociale; Scheda riassuntiva dell’argomento)
Parte III. Schede per esercitazioni
Barbara Fauda, Caso di parto anonimo
Barbara Fauda, Caso di ricovero in isolamento
Chiara Masia, Paziente malato di leucemia
Chiara Masia, Persona in carrozzina a causa di un incidente
Cinzia Buat, Persona priva degli arti
Cinzia Buat, Paziente psichiatrico
Katia Stefania Fabbro, Un alcolista
Katia Stefania Fabbro, Una persona in attesa della protesi
Maria Rosa Guerrini, Una coppia di anziani
Maria Rosa Guerrini, 10. Cittadini extracomunitari bisognosi di cure
Anna Gamberini, Mamma con una figlia down adulta
Bibliografia di riferimento
Gli autori.