Educare al patrimonio in una società multiculturale. Problematicità ed esperienze nella scuola e nel museo
Autori e curatori
Contributi
Antonella Gioli, Silvia Mascheroni
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 262,      1a edizione  2017   (Codice editore 1072.11)

Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 23,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891757289
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 23,00
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891763051
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume si propone di analizzare le elaborazioni che gli organismi internazionali hanno realizzato sul tema dell’educazione al patrimonio in una società multiculturale e illustra i progetti che sono stati predisposti dalle istituzioni scolastiche e museali al fine di promuovere attenzione e riflessioni sull’importanza della diversità tra gli individui, quale ricchezza e reale risorsa per lo sviluppo e la crescita di una comunità solidale e unita.
Utili Link
Schermo.it Recensione (di Bianca Leonardi)… Vedi...
Presentazione del volume

Negli ultimi decenni, nell'ambito del patrimonio artistico e culturale, tra le nuove potenzialità educative è stata individuata la promozione di valori interculturali. E la società contemporanea, caratterizzata globalmente dal fenomeno delle migrazioni, si delinea sempre più come luogo di convivenza tra persone con background culturali diversi e, a volte, totalmente contrastanti tra di loro.
Ma in che modo il patrimonio diviene strumento attivo per la creazione di un dialogo tra culture diverse e quindi per il superamento di stereotipi, della xenofobia e di qualsiasi altra espressione di razzismo?
Il volume si propone di analizzare le elaborazioni che gli organismi internazionali hanno realizzato sull'argomento e i progetti che sono stati predisposti dalle istituzioni scolastiche e museali al fine di promuovere attenzione e riflessioni sull'importanza della diversità tra gli individui, quale ricchezza e reale risorsa per lo sviluppo e la crescita di una comunità solidale e unita.

Anna Bertoncini
, laureata in Storia e forme delle arti visuali, dello spettacolo e dei nuovi media presso l'Università degli Studi di Pisa, sin dall'inizio dei suoi studi si è interessata alla museologia e, nello specifico, all'educazione museale. Vincitrice della prima edizione del Premio Valeria Solesin indetto dalla Fondazione Lavoroperlapersona, dopo diverse esperienze educative con bambini e adolescenti, lavora a Breslavia, in Polonia, per la realizzazione di progetti di promozione culturale e sociale all'interno della città.

Indice
Silvia Mascheroni, Prefazione. "L'altro siamo noi". Cittadinanze plurime e patrimoni condivisi: educazione e mediazione in chiave interculturale
Introduzione
Il contesto: termini, concetti, riflessioni
(Multiculturalità e interculturalità: quali differenze?; L'educazione interculturale in Italia; Finalità ed obiettivi dell'educazione interculturale; I limiti dell'educazione interculturale; Il patrimonio come espressione processuale della diversità culturale: l'evoluzione del concetto nella legislazione dell'Unesco; Patrimonio e intercultura per una società democratica: le riflessioni del Consiglio d'Europa)
La scuola italiana
(L'educazione al patrimonio in chiave interculturale nelle riforme e nei programmi della scuola italiana: alcune premesse; 1979-2003: esordi e prime riflessioni nei programmi della scuola elementare, media e superiore; Le riflessioni operate dopo il 2003; Un commento finale sui programmi e le riforme; Uno sguardo a due progetti: l'applicazione di due diverse metodologie)
I musei
(Musei, patrimonio e intercultura: il contributo dell'ICOM e dell'ICOMOS; L'educazione museale al patrimonio in chiave interculturale in Italia; Gli approcci)
Tre progetti a confronto
(Dare voce alle collezioni: l'esperienza pregressa in ambito educativo; "La qualità non è mai casuale; è sempre il risultato di uno sforzo intelligente" (Ruskin); La metodologia; Quale pubblico?; La slow-culture; Le finalità; La valutazione; L'osservazione dei progetti; Alcune riflessioni sui progetti)
Conclusioni provvisorie: il punto della situazione
Appendici
Modelli per l'analisi dei progetti scolastici e museali
Analisi dettagliata dei progetti scolastici
(Multiculturalismo: la ricchezza della diversità, liceo scientifico "G. Benedetti" (Venezia); Vicino... lontano nell'arte, scuola primaria "G. Carducci" del comune di Attimis (Udine))
Analisi dettagliata dei progetti museali
(A Brera anch'io, Pinacoteca di Brera; Brera: un'altra storia, Pinacoteca di Brera; Il Museo Civico, spazio antico per dialoghi nuovi, Museo Civico di Pistoia)
La documentazione: schede operative, di verifica e di valutazione
(Vicino... lontano nell'arte, scuola primaria "G. Carducci" del comune di Attimis (Udine); A Brera anch'io, Pinacoteca di Brera; Brera un'altra storia, Pinacoteca di Brera; Il Museo Civico, spazio antico per dialoghi nuovi, Museo Civico di Pistoia)
Antonella Gioli, Postfazione. Per un nuovo atlante: note sull'interculturalità tra ricerca artistica e museologia
Ringraziamenti
Bibliografia
Sitografia
Documenti ufficiali
Schede di progetto.