Il dissenso meridionale e il Gruppo di studio Antonio Gramsci. 1943-1956
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 162,      1a edizione  2019   (Codice editore 1501.150)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891781949
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891792624
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Dalla scissione di Montesanto, alla “Cgl rossa”, al gruppo di studio Antonio Gramsci, che Ermanno Rea ha reso noto come il caso Piegari, il volume esamina vicende e percorsi di gruppi e associazioni a sinistra del Pci, con l’intento di capire l’universo del dissenso e la tradizione comunista nel Mezzogiorno.
Utili Link
il Mattino Il Pci che emarginava i proseliti di Gramsci (di Leonardo Pisani)… Vedi...
Presentazione del volume

Il volume presenta un'analisi di lacerti di storia meridionale del secondo dopoguerra, finora poco esplorati o soggetti a interpretazioni elusive e di comodo. L'Autore sottopone a considerazioni critiche le modalità della ricostruzione postbellica e, nel contempo, esamina vicende e percorsi di gruppi e associazioni a sinistra del Pci, anche con l'intento di capire la tradizione comunista nel Mezzogiorno. Si va così dalla scissione di Montesanto, alla "Cgl rossa", al gruppo di studio Antonio Gramsci, che Ermanno Rea ha reso noto come il caso Piegari. L'idea di fondo è che l'intero universo del dissenso meridionale possa essere compreso utilizzando l'omonima categoria politica, per evitare di ridurlo a istanza sociologica. Per ricostruire quegli anni Russo si è avvalso di fonti della stampa coeva, di archivi pubblici e privati, di documenti inediti e della letteratura di riferimento.

Tommaso Russo è stato preside-dirigente scolastico per più di venti anni in scuole della provincia di Milano. Per FrancoAngeli ha pubblicato: Culture e scuole in Basilicata nell'Ottocento (1995); Il principe Doria e il bosco di Montecaruso (1999); Istruzione e sociabilità in Basilicata 1900-1921 (2004); con Nicola Lisanti e Rosa Maria Salvia, Il feudo, la coccarda e l'intendenza. La Basilicata dal 1789 al 1821 (1999); con Vittorio Prinzi, La massoneria in Basilicata. Dal Decennio francese all'avvento del fascismo (2012). Con Clueb ha pubblicato Arturo Arcomano. Ritratto di un intellettuale educatore (2012). È autore anche di numerosi saggi in volumi collettanei e articoli in riviste di settore. È membro dell'Isri Comitato di Novara-VCO e collabora con la rivista "Risorgimento e Mezzogiorno".

Indice
Premessa
Ringraziamenti
Abbreviazioni
Anni cruciali e divisivi
(Simboli, valori e mercato nero; J.M. Keynes fra teologia e politica)
Sguardo a Mezzogiorno
(Liberazione autonoma e fondativa; Un assalto al cielo mite e libertario; Un divario parzialmente risolto)
Il dissenso politico meridionale e il gruppo di studio
(Antonio Gramsci; Il primato della politica, Amendola, la diffusione del dissenso; Il Gruppo di studio "Antonio Gramsci")
Piccola appendice documentaria
(Pieghevole di un invito; Contenuti dei corsi proposti e gestiti dal Gruppo di Studio Antonio Gramsci; Due lettere di Guido Piegari a Gaetano Arfé; Considerazioni in margine)
Bibliografia
Indice dei nomi.