Spagne 1936-1939.

Politica e guerra civile

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 456,   1a ristampa 2010,    1a edizione  2010   (Codice editore 1573.389)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Spagne 1936-1939. Politica e guerra civile
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 53,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856825794
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 40,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856828351
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume ricostruisce gli eventi che turbarono la Spagna durante gli anni ’30, dal tentativo di golpe militare del 1936, fallito grazie al valore di sindacati e partiti popolari (armati dal governo repubblicano) e di pochi reparti rimasti fedeli, fino alla caduta, nel 1939, della Repubblica. Il testo analizza inoltre la politica delle potenze internazionali davanti alla vicenda spagnola, e mette in evidenza come il popolo che più combatté il fascismo, dovette subirlo fino al 1975.

Utili Link

L'Indice Le rivoluzioni sono contagiose? (di Claudio Venza)… Vedi...
Corriere della Sera Spagna, prove per la catastrofe (di Cesare Segre)… Vedi...

Presentazione del volume

Nel luglio 1936 l'attenzione mondiale si concentra sulla Spagna: un golpe militare fallisce a Barcellona, a Madrid e in metà del Paese sopra tutto per il valore di sindacati e partiti popolari (armati dal governo repubblicano) e di pochi reparti rimasti fedeli. È sbarrata la strada al fascismo che aveva trionfato in Italia, Germania e in altri Stati europei dopo aver dominato già una volta la Spagna (1923-1930) e minacciato la Francia nel 1934. In aiuto della Repubblica, animata da preesistenti pulsioni rivoluzionarie (anarchiche in Catalogna), accorrono da tutto il mondo migliaia di antifascisti compresi alcuni comunisti che anticipano sull'orientamento dell'Urss (ottobre 1936). Da subito Germania e Italia fasciste invece rafforzano con arsenali e reparti militari gli ammutinati fra i quali primeggia Franco.
Il contegno delle altre potenze è un incrocio di astuzie e timori intonati più che alla vicenda spagnola alle preoccupazioni per la minaccia del riarmo tedesco.
L'aiuto sovietico (vendite di armi, consiglieri, brigate internazionali) tende altresì a spegnere derive rivoluzionarie per timore di giocarsi l'appoggio franco-inglese contro l'aggressività hitleriana. Il "non intervento" dei governi occidentali rientra nella politica di appeasement (placare i dittatori e deviarne altrove il dinamismo) e prosegue dopo l'affermarsi in Spagna, anche per volontà dei comunisti, di un governo di coalizione dove socialisti moderati come Negrín e Prieto insieme col presidente della Repubblica Azaña, frenano i rivolgimenti sociali e garantirebbero la continuità democratica se fossero appoggiati da Londra e Parigi. Invece Negrín, rimasto col solo aiuto dell'Urss, ne pagherà i duri prezzi politici nella speranza di resistere sino all'imminente guerra europea antifascista per mescolarsi ad essa.
L'operazione fallita di misura a Monaco nel 1938 sarebbe forse riuscita con la svolta politica europea del 31 marzo 1939 se la Repubblica non fosse intanto crollata. Così il popolo che più aveva combattuto il fascismo dovrà subirlo fino al 1975. Infatti la vittoria alleata del 1945, pur avendo schiacciato il nazifascismo mondiale, sfocerà per decenni nelle logiche della Guerra fredda da cui Franco trarrà immeritato vantaggio.

Indice



Introduzione
Ringraziamenti
Parte I. Repubblica - Golpe militare - Guerra civile 1931-1939
Dalla monarchia alla Repubblica - Il golpe militare
(La Repubblica del vassoio (1931); Sguardo ai precedenti: dalla guerra napoleonica alla fine della monarchia (1808-1931); Anarchia, "comunismo liberatario", anarcosindacalismo, socialismo. Spagna anni 1930; Le riforme della seconda Repubblica: istruzione, agricoltura, esercito (1931-1932); Biennio negro e rivolte: Madrid, Barcelona, ottobre asturiano (1933-1934); Le elezioni del 1936, vittoria delle sinistre, vigilia del golpe; La paramilitarizzazione della vita politica: le milizie popolari; Forze armate e forze di polizia. Generali e gollismo; Panorama generale della rivolta; I nomi dei contendenti: repubblicani, golpisti, fascisti)
Madrid
(Vittoria repubblicana. Insufficiente e tardivo intervento di Mola; Vivere e morire a Madrid (luglio-novembre 1936); Prima battaglia di Madrid, Brigate internazionali, orgoglio dei madrileñi, le coplas; Le altre battaglie di Madrid. Saga di una città)
La battaglia di Barcelona (19-20 luglio 1936)
(La città; Quadro generale; Versante dei militari golpisti. Le forze, i piani, i primi atti; Marcia di avvicinamento, la sestuplice morsa sul punto di chiudersi; Versante repubblicano. Generalità catalana, sindacati, partiti; La vigilia; Città, caserme, luoghi militari, primi scontri in centro e arrivo di Goded; Battaglia al Cinco de Oros e carica di cavalleria. La "Barcelona bene" a teatro; Rotta dei golpisti e vani conati di Goded; La Guardia Civil: meglio tardi che mai; Vittorie un po' per ciascuno; Trionfo e Capitanía e resa di Goded. Contraccolpo a Madrid e altrove; San Andrés, la carta che decise il futuro; L'indomani, ultimi sprazzi, prime mattanze, cento padri per la vittoria. Fucilazione dei vinti)
L'estate dell'Anarchia e la ripresa del Governo centrale (luglio 1936-maggio 1937)
(La proposta di Companys. Rivoluzione o collaborazione?; Il Comité de Milicias Antifascistas, la scelta "collaborazionista" della CNT-FAI e le polemiche. Vicende politiche in Catalogna; Borghesi catalani tra consumismo "libertario subito" o "autoritario domani". La vera natura del contrasto; L'opzione militare. Un esercito in tuta. Carlo Rosselli. Verso l'Aragona; Guerra e rivoluzione. Orgia di crudeltà. Il Consejo de Aragón. Orwel, Rosselli e Salvemini; L'utopia in città: industrie nel "capitalismo collettivo"; L'utopia in campagna: le Comuni anarchiche; La crisi del maggio 1937 a Barcelona e a Valencia. "Termidoro" a Barcelona e fine del primato anarchico. Cambio di governo a Valencia. Soppressione del POUM. Il caso Nin. La svolta politica e l'industria)
L'aiuto sovietico
(La Francia e il "non intervento". L'Unione Sovietica e il fattore Stalin; La situazione sovietica e l'aiuto alla Repubblica spagnola)
Negrín e il significato della guerra
Dilemmi spagnoli e riarmo tedesco; Governo Largo Caballero e Governo Negrín; L'ordine; Il prezzo dell'ordine e la salvezza della Repubblica; Prieto e Negrín. Afflato giacobino dei comunisti. L'ultima fornitura sovietica; Le battaglie del 1937-38. L'Ebro e la Quinta del biberón. Anschluss, "primavera hitleriana" e salvezza sfiorata a Monaco. Significato politico della strategia di Negrín; Negrín e "i tredici punti": democrazia in ogni caso; Resistere è vincere; Cade la Catalogna. Solitudine di Negrín. Ultimo baleno di democrazia parlamentare nella notte di Figueras; Ritorno di Negrín in Spagna: Centro-Sud e Madrid. Porta storica di una resistenza prolungata. Il complotto di Casado. L'espatrio definitivo di Negrín. Franco scopre la sintesi. Epilogo ad Alicante; : una figura imponente; La Spagna prologo della guerra mondiale antifascista. La percezione di Carlo Rosselli: il debito dell'Italia)
Appendice. Notizie sulla vendetta fascista (1936-1975)
(Premessa; Durante la guerra civile; Dalla fine della guerra alla morte di Franco)
Parte II. Riflessi italiani, europei e altro
L'opinione pubblica, il Vaticano e la guerra di Spagna
(La stampa nazionale; La stampa vaticana e la posizione della Santa Sede; L'opinione pubblica italiana; Un "nuovo" antifascismo)
Conseguenze politico-militari della guerra di Spagna per l'Italia fascista
(Premessa; L'apporto italo-fascista alla vittoria dei nazionalisti; Le conseguenze politiche e diplomatiche; Le conseguenze dell'intervento in Spagna sulle forze armate dell'Italia fascista)
L'aeronautica italo-fascista nella guerra civile spagnola (1936-1939)
(Le due fasi del conflitto aereo: i fatti; Le ragioni dei fatti: la caccia; Il bombardamento; Effetti della guerra di Spagna sulla Regia Aeronautica; Conclusione)
Ripensare Guadalajara
Spagna 1938-1939 ultima vittoria sul fascismo
La Spagna di Gorge Orwell e di Leonardo Sciascia
La Spagna tra Ken Loach e Gorge Orwell
Sottufficiali spagnoli ed europei
(Punti in comune coi sottufficiali di altri eserciti; Diversità; L'Ordinanza di Carlo III)
Cenni biografici
Indice dei nomi.