La gentilezza che cambia le relazioni. Linfe vitali per arrivare al cuore
Contributi
Gianni Spulcioni, Maurizio Vanzini
Collana
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 116,      1a edizione  2017   (Codice editore 1796.337)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 15,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Le macchine, la velocità, la fretta, la proiezione verso i risultati, hanno sbiadito l’attenzione verso se stessi e gli altri, l’educazione, la gentilezza, le buone maniere, la cui mancanza pesa nel quotidiano di ciascuno di noi. Sono semplici le modalità che generano il sentimento di trattarsi bene e trattare bene. Qualunque sia il contesto che si intenda considerare, (la coppia, la famiglia, la scuola, l’azienda) possiamo di nuovo imparare ad accogliere gli altri e noi stessi con attenzione e gentilezza.
Utili Link
Donna Moderna Perché non mi ascolti (di Valeria Colavecchio)… Vedi...
Airone Conviene sempre essere gentili (di Andrea Porta)… Vedi...
F La gentilezza ti cambia la vita (di Carlotta Vissani)… Vedi...
Solotablet.it Intervista ad Anna Maria Palma… Vedi...
Presentazione del volume

Sono semplici le modalità che generano il sentimento di trattarsi bene e trattare bene.
Qualunque sia il contesto che si intende considerare, la coppia, la famiglia, la scuola, l'azienda. In qualche maniera, tutti organismi viventi.
Abbiamo voluto accendere una luce particolare su cosa possa significare il senso di appartenenza e come questo possa generare valore umano e professionale nel rispetto di ogni individualità che, pur coerente ed in linea con gli scopi dell'organismo vivente, dell'organizzazione nella quale si muove, non deve essere sacrificata per piaggeria o per paura di perdere "un posto".
Le macchine, la velocità, la fretta, la proiezione verso i risultati, hanno sbiadito se non cancellato, l'attenzione verso sé stessi e verso gli altri, l'educazione, la gentilezza, tutte quelle dinamiche comportamentali rivolte alla buona manutenzione dei rapporti interpersonali, sbrigativamente liquidate come buone maniere e la cui mancanza pesa nel quotidiano di ciascuno di noi. Dobbiamo allora diventare "soggetti imparanti", disponibili ad accogliere gli altri e noi stessi con attenzione e gentilezza. Soggetti che, proprio per la loro fallacia, ma anche per la loro creatività ed individualità, rendono l'esperienza della relazione momento di crescita reciproca straordinario, unico ed insostituibile.
Dunque vogliamo indicare qui come sia possibile questa crescita e come sia però anche facile cadere nella sua negazione. Dobbiamo alimentare il grande albero della relazione autentica ed assertiva, fatta di disponibilità, ascolto, attenzione verso l'altro, comunicazione aperta e tanto altro. La linfa che nutre l'albero è qualcosa di accessibile a tutti, è in natura ed è nella nostra natura. Ciascuno di noi, come marito, moglie, madre, padre, figlio, ma anche professionista, impiegato, manager, dirigente d'azienda, formatore, coach, counselor può assumere la sua response ability per fare la differenza.
Perché, nei prossimi anni, la maggiore sfida evolutiva che attende l'uomo non sarà tanto in strabilianti conquiste tecnologiche ma, semplicemente, nella gentilezza dell'esistere.

Lorenzo Canuti, Psicologo, Counselor, professionista certificato "Individual Effectiveness". Facilito il dialogo e la partnership di fiducia con e fra le persone. Considero la comunicazione un "potenziante" della relazione e ne curo il funzionamento, le modalità e la qualità, in particolare nei contesti organizzativi. Mi occupo inoltre dell'elaborazione dello stress e dello sviluppo di strategie funzionali per l'elaborazione dei vissuti emotivi di criticità, dello sviluppo dell'autostima e del "vivere bene" personale, professionale e nell'organizzazione.

Anna Maria Palma, Professional Counselor, Emotional Intelligence Executive Coach, Facilitatrice Psich-e. Esperta in comunicazione evolutiva e in rischi psico-sociali stress lavoro correlato, Senior trainer nelle tematiche del management (interazioni relazionali, elaborazione delle conflittualità , autostima, delega, leadership, governo emozioni e stress, efficace relazione con il tempo) accompagno le persone nello sviluppo desiderato, con lo scopo di favorire la lettura e l'apertura al senso della possibilità . Mi occupo di "formazione al benessere", una formazione mirata alla persona, alla sua crescita, all'integrazione nel quotidiano personale e professionale, del proprio processo di evoluzione.

Indice
Gianni Spulcioni, Un raggio di luce
Maurizio Vanzini,
Frammenti di un sapere dimenticato
Prima di cominciare...
Intenzioni
Il valore della relazione e il senso di appartenenza
(Il senso dell'appartenenza: sentirsi bene, trattarsi bene; Il valore della relazione: nelle interazioni personali e in quelle professionali; Relazione e comunicazione)
Linfe relazionali per arrivare al cuore
(La comunicazione che potenzia la relazione; La scelta di un linguaggio generativo; L'alchimia dell'Ascolto Consapevole; La vita di relazione: un'attenzione particolare per fare la differenza)
Il tempo e lo spazio della relazione
(Forte e gentile: le response-ability individuali nella vita di relazione; L' "ufficio relazioni" interno: uno spazio-tempo dedicato; L'illusione della fretta: che tipo di differenza ho creato oggi nelle mie relazioni?)
Dalla negligenza alla cura nella relazione
(La disconferma, questa sconosciuta; Vizi e virtù delle disconferme; Alcuni esempi di disconferme e i loro "antidoti"; Il gusto della prevaricazione e della contrapposizione; L'alibi dell'inconsapevolezza; La comunicazione virtuale: significativi mezzi di possibile, quasi certa disconferma; La disconferma come perdita di tempo, di relazione, di efficacia)
Il conto corrente della Gentilezza
(Praticare la relazione: il "conto corrente della gentilezza"; Il tagliando della relazione: manutenzione e lubrificazione; Il ruolo dei professionisti che lavorano sulla relazione)
Considerazioni in divenire
Gratitudine
Campionario di disconferme
Indicazioni di lettura.