La città: bisogni, desideri, diritti. Dimensioni spazio-temporali dell'esclusione urbana
Contributi
Barbara Borlini, Santino Cambria, Antida Gazzola, Paolo Guidicini, Carla Landuzzi, Gabriele Manella, Umberto Melotti, Francesco Memo, Silvia Mugnano, Sonia Paone, Giovanni Pieretti, Giovanna Pisi, Enrico Maria Tacchi, Moreno Zago, Francesca Zajczyk
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 256,      1a edizione  2009   (Codice editore 1561.80)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856815030
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856820058
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Le città hanno sempre rappresentato luoghi di inclusione sociale, spazi di libertà nei quali accogliere e rappresentare i cittadini. Tuttavia nelle città da sempre esistono anche zone d’ombra, aree povere e di esclusione sociale nelle quali i diritti formali non garantiscono uguaglianza sociale. Il volume condivide la convinzione che luoghi e tempi urbani rappresentino elementi costitutivi dei fenomeni sociali e che la morfologia sociale delle città contemporanee abbia aumentato, anziché ridotto, l’esclusione dei soggetti più deboli.
Presentazione del volume

Le città hanno sempre rappresentato luoghi di inclusione sociale, spazi di libertà nei quali accogliere e rappresentare i cittadini, al di là delle loro differenze di ceto, religione e appartenenza etnica. In tal senso la città è il luogo in cui storicamente è stata data forma istituzionale alla tutela dei diritti civili, politici e sociali. Tuttavia nelle città sono sempre esistite anche zone d'ombra, aree povere e di esclusione sociale nelle quali il godimento dei diritti formali non è stato sufficiente per avere uguaglianza sociale. La saggistica, a tal proposito, si è concentrata sui processi di esclusione urbana dei soggetti più deboli, minore attenzione è stata invece dedicata al ruolo svolto dai luoghi e dai tempi urbani nelle dinamiche dell'esclusione, in linea con un approccio culturale che tende a ridurre queste dimensioni a componenti, al più, contestuali delle azioni sociali.
I contributi raccolti nel volume condividono, al contrario, la convinzione che luoghi e tempi urbani rappresentino elementi costitutivi dei fenomeni sociali e che la morfologia sociale delle città contemporanee abbia aumentato, anziché ridotto, l'esclusione dei soggetti più deboli.
Le trasformazioni avvenute sia a livello della distribuzione degli insediamenti sia nella composizione sociale delle popolazioni urbane hanno aggiunto alle disuguaglianze tradizionali anche quelle relative all'accesso e all'uso degli spazi urbani. La città rischia allora di diventare un luogo di esclusione non solo per i ceti sociali più poveri, che ne occupano gli spazi interstiziali, ma anche per quelli medi, costretti a vivere in aree peri-urbane spesso connotate da bassa qualità urbana e carenza di servizi.

Il volume fa parte di un progetto editoriale che presenta lo stato dell'arte della sociologia urbana italiana.

Maurizio Bergamaschi insegna Sociologia dei Servizi Sociali di Territorio e Sociologia delle Migrazioni presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Bologna.
Matteo Colleoni insegna Sociologia del Territorio e dell'Ambiente presso la Facoltà di Sociologia dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca.
Franco Martinelli, ordinario di Sociologia Urbana e Rurale nell'Università di Roma "Sapienza", insegna tale materia nella Laurea specialistica CATRI.

Indice


Paolo Guidicini, Presentazione. Del cittadino e dell'uomo
Parte I. Vecchie e nuove periferie. immigrazione e nuovi modi di abitare
Franco Martinelli, Introduzione. Periferie urbane: stratificazione sociali e localizzazione territoriale
Umberto Melotti, Immigrazione e conflitti urbani in Europa
Antida Gazzola, Periferie in Italia e in Europa. Stili di vita, disagi e risorse
Carla Landuzzi, Le case e i loro spazi. Diversi tipi di organizzazione abitativa
Silvia Mugnano, Gli abitanti di aree degradate perdono la fluidità e le interconnessioni spaziali e sociali? IL caso studio di quartieri di edilizia residenziale pubblica milanesi
Enrico Maria Tacchi, Il disagio abitativo come fattore di vulnerabilità sociale
Francesco Memo, La rigenerazione urbana di Milano: caratteristiche, attori e impatti dei grandi progetti di sviluppo immobiliare
Moreno Zago, Separazione versus integrazione dei moldavi a Trieste
Santino Cambria, Territorio e disagio psichico del migrante
Parte II. Mobilità, tempi della città ed esclusione sociale
Matteo Colleoni, Introduzione. Popolazioni, uso dello spazio pubblico e rischi di esclusione sociale
Matteo Colleoni, Francesca Zajczyk, Territorio fisico e spazio sociale nella modernità
Gabriele Manella, La Scuola Ecologica di Chicago: un classico ancora attuale
Giovanna Pisi, Tracce di suburbano nella letteratura sociologica americana degli anni '50 e '60
Giovanni Pieretti, Anziani e vivibilità del territorio, risultati di ricerche di sociologia urbana
Maurizio Bergamaschi, Tra mobilità e stanzialità. Le persone senza dimora nello spazio urbano
Barbara Borlini, Dispersione e residenziale e concentrazione scolastica degli immigrati a Milano: dinamiche nascoste di segregazione?
Matteo Colleoni, Mobilità urbana, accessibilità ed equità sociale. Uno studio comparato in quattro aree metropolitane europee
Sonia Paone, Discutere di marginalità ed esclusione urbana attraverso le parole della città
Gli autori.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi