L'interscambio montagna città. Il caso della Città Metropolitana di Torino
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 144,      1a edizione  2017   (Codice editore 1810.2.49)

Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891758620
Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Che cosa significa per una grande città avere alle spalle un vasto territorio montano? Come la montagna vive la vicinanza della grande città? Questo libro espone i risultati della prima ricerca analitica che prova a dare una risposta sperimentale a queste domande, in una fase di trasformazione in cui montanità e urbanità tendono a combinarsi e a ibridarsi.
Utili Link
Dislivelli.eu Recensione (di Maurizio Dematteis)… Vedi...
Presentazione del volume

Che cosa significa per una grande città avere alle spalle un vasto territorio montano?
Come la montagna vive la vicinanza della grande città? Questo libro espone i risultati della prima ricerca analitica che prova a dare una risposta sperimentale a queste domande, in una fase di trasformazione in cui montanità e urbanità tendono a combinarsi e a ibridarsi. L'occasione offerta dall'affermarsi - nelle analisi e nelle politiche - dell'idea di una centralità della montagna, basata sul possesso di risorse naturali, culturali e simboliche di cui la città ha sempre più bisogno. Attraverso un'analisi quantitativa dei flussi di beni e servizi e di una valutazione economica degli scambi corrispondenti, la ricerca delinea un orizzonte di possibili interdipendenze virtuose fondate sul vantaggio reciproco. A tal scopo, anche basandosi su interviste agli amministratori locali, vengono esaminate le premesse concettuali e gli strumenti istituzionali che possono avvicinare tra loro territori montani e agglomerazioni urbane in un rapporto di partenariato e di cooperazione coerente con gli indirizzi della politica di coesione europea.

Giuseppe Dematteis, professore emerito di geografia urbana e regionale, Politecnico di Torino, attualmente è Presidente dell'Associazione Dislivelli.

Federica Corrado, ricercatrice di tecnica e pianificazione urbanistica, Politecnico di Torino, Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio. Attualmente è Presidente di CIPRA Italia.

Alberto Di Gioia, PhD in pianificazione territoriale e sviluppo locale, docente a contratto di analisi urbanistiche e territoriali con strumenti GIS presso il Politecnico di Torino e consulente ricercatore, collabora con l'Associazione Dislivelli, di cui è socio.

Erwin Durbiano, laureato in pianificazione territoriale e amministratore locale, è specializzato nel tema dello sviluppo locale delle aree di montagna attraverso progetti e ricerche condotti con il Politecnico di Torino, con CIPRA Italia e con l'Associazione Dislivelli, di cui è socio.

Indice
Ringraziamenti
Introduzione. Perché questa ricerca?
Parte I. Giuseppe Dematteis, Alberto Di Gioia, Gli scambi con la montagna
Introduzione
(Obiettivi; Sistemi territoriali: scale e livelli di indagine; Tipi di flussi e di scambi; Dati e fonti; La contabilità degli scambi e i suoi limiti)
L'area di studio
(Caratteri generali; Articolazione territoriale)
Scambi derivanti dall'uso di risorse naturali
(Apporti idrici M?C; Attività estrattive; Produzione di energia idroelettrica)
Scambi derivanti da produzioni agro-silvo-pastorali
(Agricoltura e allevamento; Produzione di legname)
Scambi derivanti da movimenti pendolari
(Pendolari giornalieri per lavoro; Pendolari per acquisti e servizi)
Forniture a imprese ed enti vari
Scambi derivanti dal turismo montano
Scambi derivanti da servizi ecosistemici
Altri tipi di scambi
(Movimenti migratori; Attività manifatturiere; Flussi finanziari: credito, assicurazioni, mercato immobiliare, utili delle imprese; Informazioni; Trasporti; Rifiuti)
Conclusioni
Parte II. Federica Corrado, Erwin Durbiano, Costruire nuovi spazi di relazione tra città e montagna
Di quale montagna stiamo parlando?
Rivedere il concetto di confine: da limite a possibile saldatura
Il ruolo della montagna nelle città metropolitane
(Il quadro istituzionale di riferimento; Confronto tra gli Statuti delle Città Metropolitane di Torino, Genova e Bologna)
I Pays: uno strumento per rafforzare la montagna
Il rapporto montagna-città: lo sguardo degli amministratori montani
(La percezione degli amministratori locali; I nodi cruciali secondo gli amministratori locali; La percezione del rapporto tra montagna-città)
Pianificare in modo strategico
(Cambiare lo sguardo dei soggetti all'interno della Città Metropolitana di Torino; Una disamina sulle esperienze messe in campo)
Questioni aperte
Bibliografia
Appendice di dati
Dati statistici (tabelle)
(Comuni, popolazione, superficie; Caratteristiche della popolazione; Occupati; Lavoratori e studenti pendolari; Uso del suolo agrario; Bovini e ovi-caprini; Industria manifatturiera; Commercio al dettaglio; Turisti in strutture alberghiere ed extra-alberghiere)
Aree omogenee e loro comuni
(Bordo pedemontano; Basse valli; Montagna interna settentrionale; Montagna interna meridionale; Montagna olimpica)
Gli autori.