Costruire il dato 2. Vizi e virtù di alcune tecniche di raccolta delle informazioni
Contributi
Maria Stella Agnoli, Giovanni Delli Zotti, Francesca Giovani, Jurgen Kriz, Mauro Palumbo, Marco Razzi, Michele Sapignoli
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 166,   figg. 30,     2a edizione  1995   (Codice editore 1535.35)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22.00
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820473679

Presentazione del volume

A quattro anni dall'uscita di Costruire il dato, quel volume è diventato il primo di una serie che vuole essere una testimonianza del rinato interesse di alcuni ricercatori per il problema della raccolta delle informazioni. E anche una opposizione all'idea di "metodologia" come sinonimo di "tecniche statistiche di analisi dei dati".

La serie raccoglie saggi dedicati all'approfondimento metodologico di uno strumento o di un complesso di strumenti di rilevazione delle informazioni e scaturiti da un riflessione su una o più esperienze di ricerca.

Indice

• Presentazione, di G.G. e A.M.

• Senso comune e tecniche di ricerca, di Júrgen Kriz

• Concetti dell'uomo della strada e concetti del ricercatore, di Mauro Palumbo
* Premessa
* Aspetti epistemologici e metodologici
* Schemi mentali e stereotipi cognitivi
* Fedeltà e stereotipi
* Ruolo dell'intervistatore
* Rapporto tra ricercatore e intervistatone
* Un'esemplificazione: le ricerche sulle classi sociali
* Alcune riflessioni conclusive

• Fedeltà dei dati raccolti mediante questionario: un controllo empirico, di Marco Razzi
* Premessa
* La costruzione del questionario
* I risultati del controllo

• Come e perché non funzionano le scale Likert con items a polarità semantica invertita, di Giancarlo Gasperoni e Francesca Giovani
* Introduzione
* Il disegno della ricerca condotta a Bologna
* I risultati della ricerca condotta a Bologna
* Analisi dei risultati in base al titolo di studio degli intervistati
* Alcune riflessioni sui risultati della ricerca a Bologna
* Il disegno della ricerca condotta in Toscana
* I risultati della ricerca condotta in Toscana
* Alcune riflessioni sui risultati della ricerca in Toscana
* Considerazioni conclusive

• L'intervistato reagisce all'intera frase o solo a singole parole?, di Michele Sapignoli
* Introduzione



* Quattro ricerche in cui il fenomeno è emerso
* Una tipologia delle reazioni all'oggetto e di altre distorsioni affini
* Come si individuano le distorsioni: esempi di confronto tra risposte strutturate e commenti liberi
* Incidenza dei vari tipi di distorsione nelle quattro ricerche
* Conclusioni

• Il problema più importante per noi, di Giovanni Delli Zotti
* Domande e problemi
* Chiudendo le risposte
* Il grado di importanza dei problemi
* La formazione di una graduatoria ad opera dell'intervivistato
* L'ordine di presentazione delle alternative
* Conclusioni

• La costruzione delle variabili tra rilevazione e analisi dei dati: il caso dei sondaggi, di Maria Stella Agnoli
* La costruzione delle variabili nella ricerca sociale
* La costruzione delle variabili nei sondaggi
* Iltrattamento dei dati raccolti in vista dell'elaborazione
* La costruzione delle variabili in sede di elaborazione dei dati
* La costruzione delle variabili in sede di analisi multivariata