L'Asilo nel Bosco

La scuola aperta alla comunicazione sul territorio tra arte e comunità

Autori e curatori
Contributi
Claudia Blandini, Philip Bruchner, Eugenio Cerilli, Barbara Cesaretti, Silvia Corchero, Roberta De Horatis, Carlotta Ferrara, Sara Fidanza, Carla Greco, Peng Huimin, Annalaura Iannilli, Paolo Mai, Daniela Mangione, Franca Orletti, Ana Palomino, Giuseppe Pignatti, Giorgio Pontuale, Andrea Riga, Maria Carmela Romano, Irene Salvaterra, Michela Schenetti, Eleonora Sica
Livello
Dati
pp. 296,      1a edizione  2021   (Codice editore 10292.13)

L'Asilo nel Bosco La scuola aperta alla comunicazione sul territorio tra arte e comunità
Tipologia: E-book
Possibilità di stampa:  Si
Possibilità di copia:  Si
Disponibilità Clicca qui per scaricare

Informazioni sulle pubblicazioni ad Accesso Aperto
Codice ISBN: 9788835124221

In breve

Lo studio su asilo nel bosco, scuola all’aperto, outdoor education giunge alla sua massima espressione nel congiungimento con il Progetto interdipartimentale e interdisciplinare ARTIS Accessibilità Roma Tre, Innovazione tecnologica, Sostenibilità, svolto nell’ambito della Call4Ideas 2016, Azione 4 del Piano straordinario di sviluppo della ricerca di Ateneo. L’esperienza pregressa del bosco, del parco naturale, della pineta ha fornito le fondamenta su cui erigere il percorso di sostenibilità ambientale ideato tra università, scuola, territorio, tra cultura ricostruita e scienza reinventata nei manufatti realizzati in classe e depositati artisticamente nel plastico all’aperto.


Presentazione del volume

Lo studio su asilo nel bosco, scuola all'aperto, outdoor education giunge alla sua massima espressione nel congiungimento con il Progetto interdipartimentale e interdisciplinare ARTIS Accessibilità Roma Tre, Innovazione tecnologica, Sostenibilità, coordinato dalla linguista Franca Orletti e svolto nell'ambito della Call4Ideas 2016, Azione 4 del Piano straordinario di sviluppo della ricerca di Ateneo.
Poco prima del lockdown, è stato proposto alle insegnanti di avventurarsi con i bambini di cinque anni, preparati con l'educazione all'aperto, nei sentieri propri della paleontologia del sito musealizzato di Polledrara di Cecanibbio, sulle vie Aurelia e Boccea. I resti degli elefanti antichi e di altra fauna locale raccontano l'attraversamento del fiume addormentato nella campagna romana. Il dato millenario si raffigura nel presente. Il reperto archeologico è ora esibito davanti agli occhi curiosi di chi apprende le parole adatte e subito le elabora, secondo una fraseologia diventata gradualmente linguaggio prescientifico.
La vocazione interdisciplinare accademica si declina nelle forme dell'innovazione, intesa come arte della narrazione e creazione degli strumenti di scavo e conservazione entrati a far parte della quotidianità scolastica. Polledrara racchiude la vita all'aperto dell'uomo, degli animali, di tutti gli esseri viventi e suggerisce ai bambini la rievocazione del fatto storico tornando a scavare per trovare le ossa e posizionarle, dando forma e sostanza all'esposizione rivolta alla comunità più ampia. Nasce il museo itinerante con i reperti visti e riprodotti dalle piccole mani laboriose dei paleontologi in erba, capaci di materializzare l'interamente vissuto in luoghi riportati alla luce dagli appassionati della Terra, non più distrattamente calpestata. Nel Progetto si sviluppa la mentalità paleontografica alimentata dalla nuova tecnologia dell'infanzia. Pierre Teilhard de Chardin ne sarebbe fiero.
L'esperienza pregressa del bosco, del parco naturale, della pineta ha fornito le fondamenta su cui erigere il percorso di sostenibilità ambientale ideato tra università, scuola, territorio, tra cultura ricostruita e scienza reinventata nei manufatti realizzati in classe e depositati artisticamente nel plastico all'aperto. La pedagogia ha tessuto la trama della sintesi tra conoscenze interdisciplinari, in modo da comporre i vari linguaggi in un quadro interpretativo unitario divenuto comunicazione accessibile a tutti.

Sandra Chistolini è professore ordinario di Pedagogia generale e sociale nell'Università degli Studi Roma Tre. Per i nostri tipi la sua pubblicazione più recente è Il Fondo Pizzigoni. Metodo sperimentale e scuola dell'infanzia nei Diari di Sara Bertuzzi (2020).

Indice

Sandra Chistolini, Introduzione, ovvero il triangolo di ARTIS
Parte I. La genesi della conoscenza scientifica
Il Progetto ARTIS. Accessibilità Roma Tre. Innovazione tecnologica Sostenibilità
Franca Orletti, Il progetto ARTIS: semplificazione linguistica e accessibilità comunicativa
(Le radici; Descrizione della ricerca; Comprensione dell'ambiente e inclusione sociale; Il sito della Polledrara e l'intervento pedagogico-comunicativo; I risultati; Riferimenti bibliografici)
Franca Orletti, Andrea Riga, Parlar chiaro nei musei. Esempi di semplificazione linguistica del Museo del Mare e della Navigazione Antica di Santa Severa
(Plain language, comunicazione scritta nei musei e accessibilità comunicativa; Il Castello di Santa Severa e il Museo del Mare e della Navigazione Antica; Esempi di semplificazione linguistica di pannelli del Museo del Mare e della Navigazione Antica di Santa Severa; Emoji e semplificazione linguistica: esempi di traduzioni; Strumenti per l'accessibilità comunicativa del museo; Riferimenti bibliografici)
Sandra Chistolini, Pedagogia della scuola e delineazione del linguaggio scientifico nei bambini
(Protolinguaggio nell'esperienza dell'infanzia; Pedagogia dell'interazione umana e pensiero sostenibile; Il concetto di accessibilità ambientale; Il felice connubio tra ARTIS e l'outdoor education; Apprendimento attivo e curiosità per crescere; Riferimenti bibliografici)
Eugenio Cerilli, La Polledrara di Cecanibbio (Roma): un archivio del passato della Campagna Romana
(La ricostruzione del passato nel presente; La Polledrara di Cecanibbio: genesi ed evoluzione del deposito; L'associazione faunistica e il quadro ambientale; La presenza antropica: lo sfruttamento delle risorse naturali; La musealizzazione, l'allestimento didattico e la comunicazione con il pubblico; Riferimenti bibliografici)
Sandra Chistolini, Maria Carmela Romano, Roberta De Horatis, Barbara Cesaretti, Annalaura Iannilli, Claudia Blandini, Il Progetto ARTIS e l'esperienza della paleontologia a scuola
(La trasformazione del sito nella fraseologia dell'infanzia; Il museo vivente; La scuola all'aperto esplora il territorio, nella riflessione delle insegnanti; L'outdoor education e il Progetto ARTIS nel percorso formativo delle studentesse; Insegnare ad amare i parchi naturali; Riferimenti bibliografici)
Parte II. La ricerca e le verifiche in corso d'opera
Sandra Chistolini, Analisi preliminare in tre scuole dell'infanzia comunali all'aperto di Roma
(Il monitoraggio di una realtà significativa; La collocazione scientifica dell'indagine; Il campione delle scuole selezionate; La dimensione sperimentale; La valutazione quantitativa dei feedback dei bambini; Riferimenti bibliografici)
Sandra Chistolini, Educare all'aperto per l'interesse superiore del minore
(Gli imperativi etici della ricerca; La politica scolastica dell'amministrazione locale; Le insegnanti, pioniere della scuola che cambia; La genialità pedagogica della scuola fuori dell'aula; I traguardi formativi e la non equiparabilità delle acquisizioni; Riferimenti bibliografici)
Sandra Chistolini, Alleanza e compartecipazione di insegnanti e genitori
(La partecipazione dei genitori; Fiducia e adesione al progetto; Conoscenza del percorso e significato del metodo; Sviluppo integrale del bambino tra cultura e natura; Ripensamenti e valutazione dell'efficacia del modello; Riferimenti bibliografici)
Giuseppe Pignatti, Carlotta Ferrara, Giorgio Pontuale, Asilo nel bosco e impatto sui bambini: un caso di studio a Roma
(Le origini di un'idea e le esperienze recenti; L'asilo nel bosco nell'azienda "Ovile" del CREA; Le risposte al questionario; Discussione; Attività educative nella natura e comportamenti sostenibili; Riferimenti bibliografici)
Parte III. Gli esperimenti per la fondazione del dialogo tra generazioni
Eleonora Sica, La scuola nel bosco dei conigli
(La ricchezza dell'ambiente naturale; Metodologie e innovatività; I segreti del bosco tra cielo e terra; Strutturazione dell'attività; All languages. Ambiente di apprendimento; Riferimenti bibliografici)
Carla Greco, Natura e pedagogia
(L'essere dell'uomo; Rapporto dell'uomo con la natura; I sensi; I settenni; Il nobile seme umano; Riferimenti bibliografici)
Daniela Mangione, Outdoor education e Forest School nel Regno Unito
(Background contestuale; Definizione, ethos e principi guida della Forest School; Elementi di prassi educativa della Forest School; Benefici educativi della Forest School; Possibili modi di procedere; Riferimenti bibliografici)
Sara Fidanza, Forest School Leader, una qualifica di qualità e competenza
(Termini e pratiche tra outdoor education, educazione ambientale ed esperienziale; La molteplicità dell'insegnamento all'aperto; La Forest School Association e le Forest Schools nel Regno Unito; Attività e sviluppo olistico; Spunti di ispirazione; Riferimenti bibliografici)
Parte IV. Una scuola interessante per bambini aperti al mondo
Paolo Mai, L'asilo nel bosco
(La quotidianità del processo educativo; Cenni storici e diffusione in Europa secondo alcuni studi; I benefici della scuola all'aperto; Riflessioni, ipotesi e rilevazioni sui campi di esperienza; Relazioni e clima generale per una scuola che sia sempre più famiglia; Riferimenti bibliografici)
Philip Bruchner, Silvia Corchero, Ana Palomino, Centro Bosquescuela nel Parco nazionale di Guadarama nei pressi di Madrid
(La nascita di un nuovo progetto in Spagna; L'impatto sociale; L'aula si chiama natura; Insegnanti e genitori; La giornata tipica e la proposta in essere; Riferimenti bibliografici)
Michela Schenetti, Irene Salvaterra, La scuola nel bosco. Un modello integrato per accompagnare i servizi per l'infanzia e le scuole verso una didattica all'aperto innovativa e consapevole
(Prospettive di studio; Il Progetto La scuola nel bosco. Nascita, capisaldi, sviluppi; Lo sguardo della ricerca: percezioni e vissuti dei protagonisti; Il vissuto dei protagonisti: bambini, insegnanti e genitori; Dalla sperimentazione all'innovazione; Riferimenti bibliografici)
Peng Huimin, Comparative Study on Italian Forest Kindergartens & Kindergartens in China
(Characteristics of Italian Forest Kindergarten; Teachers and children; Characteristics of Chinese Kindergartens; Curriculum and the value of obedience; Comparison and reflections; References).