L'autunno delle civiltà

Carroll Quigley e le origini della World History

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 214,      1a edizione  2020   (Codice editore 120.2)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

L'autunno delle civiltà Carroll Quigley e le origini della World History
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 27,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Carroll Quigley (1910-1977) occupa nella storia della storiografia un posto non commisurato all’originalità del suo pensiero. Nella concreta pratica di docente e di ricercatore, Quigley si propose di superare gli steccati disciplinari, per offrire un’interpretazione della storia globale che rendesse ragione della sua straordinaria complessità. Il suo racconto della storia globale, dominata dal capitalismo finanziario a cavallo tra Otto e Novecento, apre degli squarci sulla nostra contemporaneità che Quigley ci invita a leggere con le sue feconde categorie interpretative.

Presentazione del volume

Carroll Quigley (1910-1977) occupa nella storia della storiografia un posto non commisurato all'originalità del suo pensiero, che fa di lui una figura di transizione dalla Universal History di impronta toynbiana all'attuale World History. La sua produzione scientifica è caratterizzata da una prospettiva di lungo periodo, che guarda al dispiegarsi delle civiltà sottolineando quanto vi è di comune nei loro modelli di sviluppo. Nella concreta pratica di docente e di ricercatore, Quigley si propose di superare gli steccati disciplinari, per offrire un'interpretazione della storia globale che rendesse ragione della sua straordinaria complessità.
Giuristi, economisti e sociologi come Frederic Maitland, Vilfredo Pareto, Joseph A. Schumpeter, Thorstein Veblen sono solo alcuni degli studiosi dalle cui opere egli attinse per rielaborarle creativamente nel proprio sistema.
I cinque capitoli in cui il libro è suddiviso prendono in esame altrettanti aspetti del pensiero di Quigley: l'innovativa metodologia di ricerca fondata sull'individuazione di paradigmi generali applicabili a tempi e luoghi diversi; la rilettura del profilo culturale della civiltà occidentale, fondata sul concetto di "inclusive diversity"; il tema delle relazioni internazionali, svolto affiancando la storia militare alla geopolitica; il problema dell'equilibrio tra stato, comunità e individui come strumento analitico con cui rinnovare la tradizionale storia politica; e infine l'intreccio, a livello globale, tra politica, economia e finanza. Il suo racconto della storia globale, dominata dal capitalismo finanziario a cavallo tra Otto e Novecento, apre degli squarci sulla nostra contemporaneità che Quigley ci invita a leggere con le sue feconde categorie interpretative.

Filippo Chiocchetti è dottore di ricerca in scienze storiche presso l'Università del Piemonte Orientale. Si occupa di storia globale, storia della storiografia e digital humanities. Ha pubblicato "Una splendida fotografia del passato". La scuola classica e l'insegnamento della storia nell'Italia liberale (Trieste: EUT, 2013).

Indice

Introduzione
L'elaborazione del metodo
(Un percorso originale; La matrice delle civiltà; La dialettica del cambiamento; Il superamento delle storie universali; Una nuova periodizzazione; La libertà nella storia)
Il profilo della civiltà occidentale
(L'età assiale; Realismo e nominalismo; L'unicità dell'Occidente; La ragione sotto attacco; "The Age of Inclusive Diversity")
Il problema della sicurezza e le relazioni internazionali
(Guerra vs. politica; Guerra vs. economia; "A General Pattern of Weapons History"; Terra e Mare; Il conflitto come pandemia; L'Occidente e gli Altri)
Il governo delle dinamiche sociali
(Potere e consenso: una teoria dello stato; "Responsible government"; Il momento rivoluzionario; Comunità e individui; Il problema ecologico)
Espansione e conflitto: le determinanti economiche
(Le metamorfosi del capitalismo; Le contraddizioni del capitalismo; Economia politica; Le conseguenze della rivoluzione finanziaria; L'età del Gold Standard; "The Money Power")
Conclusioni
Indice dei nomi.