Il soccorso delle parole

Orizzonti di senso durante la pandemia

Contributi
Giuseppe Abate, Antonio Bini, Anouscka Brodacz, Licia Caprara, Nando Cianci, Simone D'Alessandro, Giovanni Damiani, Valentina De Matteis, Lia Giancristofaro, Maria Rosaria La Morgia, Giulia Palladini, Enrico Raimondi, Francesco Sabatini, Rosalba Spadafora, Pasquale Tunzi
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 236,      1a edizione  2021   (Codice editore 1520.818)

Il soccorso delle parole Orizzonti di senso durante la pandemia
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 31,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835117865
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 26,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835124184
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il Covid-19 ha fortemente destabilizzato la nostra natura di animali sociali. Sulle espressioni di questa poli-crisi che rivela e accentua difficoltà già esistenti, su questo tempo di sospensione carico di significati che domanda vistosi cambiamenti di passo e di senso, sono stati invitati a esprimere il proprio parere studiosi dalle competenze disciplinari diverse. Queste pagine vogliono indurre a espungere lo “scontato” dal nostro quotidiano per dar vita a nuove ricomposizioni sociali e a nuovi “possibili” nelle dimensioni individuale, sociale, politica.

Presentazione del volume

Il salto di specie di un impercettibile virus è bastato per mostrare l'abbaglio dell'uomo signore della Storia, la vanità delle frontiere, le barriere delle diseguaglianze, l'inadeguatezza della società a prevedere l'imprevedibile.
Il Covid-19, infinitesimale particella, raffigurata come un'innocua pallina illeggiadrita da fiocchetti rossi, ha spaesato e destabilizzato la nostra natura di animali sociali. Ha costretto ad uscire dai binari delle abitudini, dei gesti, dei micro-rituali della vita quotidiana e rallentato il tempo; ha debilitato il capitale sociale di cui ciascuno dispone, perimetrandone l'agire in bolle di prassi e contatti vigilati; ha imposto al corpo di reinterpretare espressività, abilità, manifestazioni d'affetto; ha obbligato all'uso di nuovi alfabeti comunicativi, relazionali, lavorativi, abitativi, educativi, organizzativi, ambientali.
Sulle espressioni di questa poli-crisi che rivela e accentua difficoltà già esistenti, su questo tempo di sospensione carico di significati che domanda vistosi cambiamenti di passo e di senso, sono stati invitati a esprimere il proprio parere studiosi dalle competenze disciplinari diverse. L'andamento inquieto ma corale di queste pagine, che si muovono fra linguaggi e prospettive interpretative plurali, vuole indurre a espungere lo "scontato" dal nostro quotidiano per dar vita a nuove ricomposizioni sociali e a nuovi "possibili" nelle dimensioni individuale, sociale, politica.

Eide Spedicato Iengo, già professore associato di Sociologia Generale nell'Università "Gabriele d'Annunzio", da anni si interessa della condizione femminile, della realtà delle migrazioni (in particolare di quella delle donne), del rapporto tra scenari globali e sviluppo locale nel quadro della rivalutazione dei patrimoni culturali materiali e immateriali. Tra i suoi contributi più recenti pubblicati dalla Casa Editrice FrancoAngeli: Invecchiare al femminile. Giochi intellettuali, quadri ideologici, riconoscimento sociale, 2015; Società artificiale. Dal consumismo alla convivialità (con Giovanni Bongo), 2015; Ripensare il territorio. Percorsi e strategie per la rivalutazione dei beni collettivi locali (in collaborazione), 2016; Il Presente e le parole. Spunti di riflessione dalla A alla Z (a cura di), 2018.

Massimo Palladini è architetto ed urbanista. Ha progettato edifici pubblici e privati e redatto Piani per Comuni, centri storici e progetti di trasformazione urbana. È stato Presidente per l'Abruzzo-Molise dell'Istituto Nazionale di Urbanistica e dell'Ordine provinciale degli Architetti PPC di Pescara. È Presidente della sezione pescarese di "Italia Nostra". Ha pubblicato in volumi e riviste studi di storia urbana e sul territorio, tra cui: "La permanenza dei segni" in Luoghi e genti d'Abruzzo, De Siena Editore, 2017; contributi in Il presente e le Parole (a cura di E. Spedicato Iengo), FrancoAngeli, 2018. Ha curato il volume Pescara: riscoprire la città scomparsa (in corso di stampa), Riccardo Condò editore.

Indice

Massimo Palladini, Eide Spedicato Iengo, Introduzione
Maria Rosaria La Morgia,
Il linguaggio, strumento del pensiero, non abito. Intervista sulla lingua italiana con Francesco Sabatini
Giuseppe Abate, Le epidemie del passato e quella d'oggi: differenze e analogie
Antonio Bini,
Il turismo ai tempi della pandemia, tra paure, cambiamenti e speranze per il futuro
Anouscka Brodacz,
Corpo reale/corpo virtuale
Licia Caprara, Scienza e media, la strana coppia della pandemia
Nando Cianci,
Quattro passi tra le nuvole
Simone D'Alessandro, Negare per riaffermare: identità e azioni sociali alterate dall'abuso interpretativo delle parole
Giovanni Damiani,
Naturale/artificiale: contaminazioni e nuove frontiere
Valentina De Matteis, A proposito di confini: ovvero, come la pandemia ha fatto scoprire limitazioni inaspettate
Lia Giancristofaro,
Il contingentamento dei riti: dagli eccessi alla moderazione
Giulia Palladini, Arti dal vivo, arti vive: verso una nuova politica di uso per le parole
Massimo Palladini,
Le scommesse dell'abitare
Enrico Raimondi,
Il lavoro agile tra istanza di libertà ed ambiguità normativa
Rosalba Spadafora,
Fotogrammi in movimento del Covid-19 nella mente e nel comportamento
Eide Spedicato Iengo,
Lezioni dall'imprevedibile
Pasquale Tunzi, Percezione o della cecità del visibile
Bibliografia di riferimento
Notizie degli autori.