LIBRI DI PIERGIORGIO DEGLI ESPOSTI

La ricerca ha estratto dal catalogo 23 titoli

Uno dei testi sociologici più popolari di tutti i tempi viene rivisitato e riproposto prendendo in considerazione come l’impatto delle tecnologie digitali sui processi di produzione e consumo determini nuove possibilità interpretative del contesto socio-culturale contemporaneo. Il libro offre al lettore nuove intuizioni e interpretazioni della società che sta prendendo forma, di certo uno strumento in grado di innescare un fervido dibattito critico, dentro e fuori le aule accademiche.

cod. 266.1.37

Attraverso i risultati di una ricerca sul territorio nazionale, il volume fa il punto sulle pratiche di riduzione dello spreco alimentare orientate all’inclusione sociale presenti in Italia. Superando una visione meramente economicistica, il libro focalizza l’attenzione sull’impatto sociale delle pratiche dell’antispreco alimentare, valutando se e in che misura esse possano essere considerate delle risposte innovative alla crisi che ha attraversato l’Italia nell’ultimo decennio.

cod. 266.1.33

Piergiorgio Degli Esposti

Essere prosumer nella società digitale

Produzione e consumo tra atomi e bit

Il fenomeno del prosumerismo nella società digitale è sempre più diffuso e pervasivo e, pur non trattandosi di un fenomeno storicamente nuovo, presenta caratteristiche specifiche nella società globale, in rete e nella sfera dei consumi. Il volume cerca di descrivere e analizzare il ruolo del prosumer nella società contemporanea, attraverso l’analisi della letteratura e dei principali approcci teorici, sia classici che contemporanei, in materia sociologica.

cod. 266.1.30

Costantino Cipolla

La Grande Salumeria Italiana

Il lungo cammino dell’evoluzione della grande salumeria italiana: un affascinante viaggio interdisciplinare sulle caratteristiche zootecniche, nutrizionali, biologiche, gastronomiche, antropologiche, storiche, economiche e sociali, nonché sulle modalità di preparazione, elaborazione e di conservazione delle innumerevoli varietà di salumi del nostro Paese.

cod. 278.1.10

Diana Salzano

L'alchimia relazionale.

Capitale sociale e Rete

Internet crea legami nuovi e rafforza quelli esistenti e i rapporti sociali telematici non si oppongono alle relazioni offline bensì le integrano. Il volume fa dialogare diverse prospettive teoriche come specchi che tentano di moltiplicare la riflessione sul Capitale sociale online e offline. Ne emerge un racconto a più voci che narra l’alchimia relazionale della Rete e apre un nuovo orizzonte di studio e di ricerca.

cod. 1571.13

Costantino Cipolla

Il Maestro di vino

Integrando prospettive tra loro differenti, il volume tenta di tracciare una strada nella grande tradizione enogastronomica italiana (e non solo) e di delineare il profilo professionale e culturale del Maestro di vino. Il ruolo del Maestro di vino va oltre quello tradizionale del sommelier. Egli, infatti, vuole essere un servitore a tutto campo, uno specialista, un insegnante, un comunicatore e, necessariamente, un attualizzatore.

cod. 278.1.5

Per cogliere il senso del calembour come fatto sociale il volume compie un viaggio attraverso i linguaggi verbali e non verbali, il cibo, l’umorismo, il riso e il sorriso; attraverso il linguaggio degli oggetti e delle immagini, e la scrittura partecipata delle reti digitali.

cod. 1042.72

Manuela Farinosi, Alessandra Micalizzi

NetQuake

Media digitali e disastri naturali. Dieci ricerche empiriche sul ruolo della Rete nel terremoto dell'Aquila

Una prima riflessione sul ruolo dei media digitali, e soprattutto di Internet, in circostanze che esulano dalla quotidianità. L’obiettivo è quello di esplorare nuove pratiche partecipative, possibili modelli interpretativi e metodi di indagine per proporre una ridefinizione, di termini e strumenti, della Sociologia dei disastri al tempo dei social media.

cod. 1097.2.6

Piergiorgio Degli Esposti

Morire su facebook: star, zombie, fantasmi e prosumer digitali

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE

Fascicolo: 43 / 2012

L’ipotesi di questo contributo è che le pratiche degli utenti di Facebook, nei processi di ricordo e celebrazione del lutto possa essere considerata una forma di prosumerismo. L’evoluzione tecnologica e la digitalizzazione hanno introdotto nuovi paradigmi interpretativi che non possono essere ignorati dagli studiosi sociali. I Sns acquisiscono una funzione analoga a quella che nel mondo dei consumi di tipo tradizionale avevano le cattedrali del consumo. Da questo presupposto analizzeremo il processo di razionalizzazione della comunicazione da un lato e dall’altro il processo di de-razionalizzazione della razionalità, attraverso la proposta di quattro modelli interpretativi di defunti on-line.

Marino Cavallo, Piergiorgio Degli Esposti

Handbook of green communication and marketing

The green paradigm in communication and marketing is not simply another hype or buzz word, simply denotes all the activities intended to generate as well as facilitate any exchange in order to satisfy human needs such that satisfying these needs happen with the most minimal input on the environment.

cod. 1561.88

Marino Cavallo, Piergiorgio Degli Esposti

Green marketing per le aree industriali.

Metodologie, strumenti e pratiche

Il volume vuole contribuire alla diffusione di un approccio innovativo al marketing, volto ad applicare i principi del green marketing al marketing del territorio.

cod. 1561.87

Produzione e consumo hanno sempre agito congiuntamente, ma soltanto oggi sono viste come due parti di un medesimo processo, che ha come scopo primario la creazione e la messa in circolazione nella società delle merci. Questo numero di Sociologia del lavoro cerca di analizzare tale processo, considerando le diverse fasi che vengono attraversate dalla merce durante il suo ciclo di vita.

cod. 1529.116

Piergiorgio Degli Esposti

Consumatore 2.0, partecipazione o sfruttamento?

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE

Fascicolo: 40 / 2009

Che si parli di società dei consumi, cultura del consumo o anche capitalismo consumistico, tutti questi concetti sottolineano la crescente importanza del consumo rispetto alla produzione. Questo articolo analizza come l’universo del consumo sia in trasformazione in conseguenza delle opportunità rese disponibili oggi dal web 2.0 e dai social network sites. La virtualizzazione ha un importante effetto sulla percezione da parte del consumatore del concetto di proprietà, che perde a sua volta progressivamente di significato. Accade così che la relazione consumatore, marca, prodotto, si evolva in maniera così rapida da far sembrare che negli ultimi anni il consumatore abbia acquisito un nuovo potere nei confronti degli altri due soggetti. Se i mercati e le marche sono sempre più orientati alle conversazioni con i clienti, significa che richiedono una partecipazione attiva dei consumatori all’interno dei loro discorsi. All’inizio degli anni ottanta Toffler usava il termine prosumer per indicare il momento in cui la produzione e il consumo si incontrano. Questo concetto appare ancora oggi centrale all’interno del dibattito relativo alle modalità di coinvolgimento dei consumatori nei siti di social network. Il termine prosumer oggi però va letto in una prospettiva differente, che consideri non solo le possibilità di un aumento di potere del consumatore, ma anche quelle che si possono considerare come nuove forme di sfruttamento del consumatore stesso.

Piergiorgio Degli Esposti

E-commerce: da dotcomguy al social commerce, una rapida evoluzione dei consumi online

SOCIOLOGIA DEL LAVORO

Fascicolo: 116 / 2009

Il saggio mira ha descrivere le caratteristiche del fenomeno e-comemrce in relazione ai comportamenti di consumo contemporanei. Partendo da un’analisi evolutiva delle sue caratteristiche e quelle dei consumatori cerca di trovarne un paradigma interpretativo. Analizza inoltre come le innovazioni tecnologiche contribuiscano a trasformare le fasi fondamentali del momento di acquisto, ed osserva come le opzioni preimpostate abbiano ripercussioni su i meccanismi decisionali attraverso l’analisi di fenomeni come la personalizzazione di massa, la realtà aumentata, i micro pagamenti ed i micro acquisti.

Il caso di Palazzuolo sul Senio (Firenze) è dimostrazione di come sviluppo locale e turismo possano essere coniugati nell’ottica di un paradigma della sostenibilità. Il tema viene qui approfondito grazie al confronto di amministratori locali con autorevoli esperti quali sociologi, psicologi, storici, giornalisti e operatori del marketing. Ne nasce un modello che unisce nuove prospettive teoriche di studio del turismo e pratica del marketing territoriale.

cod. 266.1.24

Piergiorgio Degli Esposti

Web, marketing, vita 2.0: dal marketing ai marketing, dal consumatore al co-consumatore

SOCIOLOGIA DEL LAVORO

Fascicolo: 108 / 2007

Web marketing (by Piergiorgio Degli Esposti) - ABSTRACT: Second Life This paper aims to analyses how the changes of the fundamental dimensions, existence, space and time effect consumer behavior, as a consequence of the digitalization of life. The role of the consumer has dramatically changed within the process of consumption, by dramatically changing the role of the consumer. Changing it from target to actor, an actor with the capacity to react consciously to the stimuli offered by the system of production. Hence the opportunity arises, to reconsider the role of the consumer from its rational capability. Defining an anthropological evolution of the subject, a subject who is more consciously involved within the production process.