Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Fra' Diavolo e il governo nero.

Giuseppe Casarrubea

Fra' Diavolo e il governo nero.

"Doppio Stato" e stragi nella Sicilia del dopoguerra

Edizione a stampa

26,50

Pagine: 240

ISBN: 9788846408204

Edizione: 1a edizione 1998

Codice editore: 1573.231

Disponibilità: Esaurito

Molto si è scritto, a proposito della strage di Portella della Ginestra e di altri delitti consumati in Sicilia nel secondo dopoguerra, sulla responsabilità del "re di Montelepre", Salvatore Giuliano e degli uomini della sua banda. Ancora oggi, la versione ufficiale dei fatti è che non ci furono mandanti e che i banditi agirono di propria iniziativa. Anche per questo molto meno si è scritto e riflettuto su chi armò la loro mano e li spinse in modo plateale a cadere di fatto nella rete che i nuovi strateghi dell'eversione avevano preparato non tanto per loro, come capri espiatori, quanto per le sorti future della nostra democrazia.

A ragion veduta, pertanto, questo libro non assume come principale protagonista di ciò che accadde in quegli anni in Sicilia "Turiddu" e i suoi uomini, ma la politica internazionale e nazionale, per cogliere poi nei fatti coerenti che ad essa si legavano, le spiegazioni che ne illuminano moventi e scopi. L'autore, utilizzando anche fonti di cancelleria di tribunale, ha centrato la sua analisi su un personaggio quasi sconosciuto: Salvatore Ferreri, alias "Fra' Diavolo", confidente dell'ispettore generale di Ps in Sicilia, Ettore Messana. Certamente - come il lettore potrà verificare - una chiave d'accesso inedita che aiuta ad interpretare la vicenda stragista di quegli anni.

Giuseppe Casarrubea (Partinico, 1946) storico ricercatore, vive e opera come preside della Scuola Media Statale "G.B. Grassi Privitera" a Partinico (Palermo).A parte i suoi studi di sociologia dell'educazione (tra di essi L'educazione mafiosa, Palermo, Sellerio, 1991; Nella testa del serpente, Molfetta, La Meridiana, 1993), ha pubblicato: I fasci contadini e le origini delle sezioni socialiste della provincia di Palermo, Palermo, Flaccovio, 1978, 2 voll.; Società e follia in Sicilia, Udine, Casamassima, 1988; Intellettuali e potere in Sicilia, Palermo, Sellerio, 1983; Gabbie strette. L'educazione in terre di mafia, Palermo, Sellerio, 1996 e per i nostri tipi Portella della Ginestra. Microstoria di una strage di Stato, Milano, Angeli, 1997.

Giuseppe De Lutiis, Introduzione
Parte I. Il pericolo rosso
La legittimità mafiosa
Fame di terra e sete di libertà
L'America
Guardiani dell'ordine
Agrari e pastori
Segnali premonitori
La testa di morto delle squadre d'azione
Parte II. Fra' Diavolo e l'ispettore
Sulle tracce di Fra' Diavolo
Una battuta di caccia alla rovescia
Una postazione di fuoco "coperta"
L'affaire Portella: l'accerchiamento
Notte di fuoco al chiaro di luna
Appendice
(Feriti e testimoni di oggi; Accertamenti balistico-forensi sui superstiti; Rapporto giudiziario sulla morte di Ferreri; Prima delle accuse di Gaspare Pisciotta, altri sapevano; Un volantino del Fronte antibolscevico a firma (dattilografata) S. Giuliano; Attestato di Randolfo Pacciardi del conferimento al Giallombardo della medaglia d'argento al valore militare; Un volantino del Fronte antibolscevico; Giuliano e la politica internazionale; Il memoriale Ramirez; Rapporto giudiziario sulle stragi di Portella e Partinico; Perché Fra' Diavolo e i fratelli Pianello non furono denunciati?; Omissioni e rimozioni di corpi di reato).

Potrebbero interessarti anche