Il lavoro servile e le nuove schiavitù

Contributi
Alessandra Castellani, Sebastiano Ceschi, Elena de Filippo, Maria Grazia Giammarinaro, Nadia Hamdani, Simona La Rocca, Angela Lostia, Martino Mazzonis, Andrea Morniroli, Carlo Tagliacozzo
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 312,      2a edizione  2003   (Codice editore 1144.8)

Il lavoro servile e le nuove schiavitù
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 33,00
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846443731

Utili Link

Conquiste del Lavoro Gli schiavi del terzo millennio (di Floriana Isi)… Vedi...

Presentazione del volume

Il traffico di esseri umani e le nuove forme contemporanee di schiavitù hanno assunto negli ultimi anni una rilevanza sociale e un interesse particolare. Ma alla carenza di indagini scientifiche ha corrisposto un interesse a volte morboso e una diffusa mitologia, che hanno contribuito a confondere le idee e peggiorare l'immagine degli immigrati. Si è così confuso il fiorente mercato di trasporto illegale utilizzato da quanti intendono entrare, nonostante la chiusura delle frontiere, nei paesi dell'Unione europea - lavoratori migranti e loro familiari, perseguitati e richiedenti asilo - con il traffico di persone da destinare alla prostituzione coatta o ad altre forme di grave sfruttamento. La ricerca affronta a livello teorico e empirico le differenze e i nessi tra i due fenomeni di traffico (trafficking) e trasporto illegale di persone (smuggling). Essa ha avuto come obiettivo principale quello di definire un quadro di sfondo per la conoscenza di situazioni di rapporti di schiavitù e para-schiavistici che si registrano a scapito di segmenti particolarmente deboli di popolazione straniera presenti sul territorio nazionale (in particolare, ma non solo, donne che esercitano la prostituzione). Senza trascurare forme gravi di super sfruttamento in situazioni lavorative di tipo comune (edilizia, lavoro domestico, etc.), la ricerca ha inteso individuare e documentare quei fenomeni che, nelle manifestazioni più estreme, si possono configurare come nuove forme di schiavitù, in quanto i rapporti che intercorrono tra gli attori coinvolti sono caratterizzati dalla completa coercizione subita da alcuni da parte degli altri.

Francesco Carchedi è responsabile del settore ricerca presso Parsec - Ricerca ed Interventi sociali di Roma e consulente presso la Fondazione Internazionale Lelio Basso. Di recente, per i tipi FrancoAngeli, ha curato: I colori della notte: Migrazioni, sfruttamento sessuale, esperienze di intervento sociale .

Giovanni Mottura insegna Sociologia del lavoro presso l'Università di Modena e Reggio Emilia. Autore di ricerche e saggi sull'immigrazione straniera, negli anni '90 ha presieduto l'Istituzione per i servizi all'immigrazione (I.S.I.) del Comune di Bologna; attualmente è supervisore del progetto Mondoinsieme del Comune di Reggio Emilia.

Enrico Pugliese , docente di Sociologia del lavoro all'Università di Napoli "Federico II", è attualmente direttore dell'Istituto di Ricerche sulla Popolazione e le Politiche Sociali del Cnr. Studioso del mercato del lavoro, ha condotto numerose ricerche sulla emigrazione italiana all'estero e sulla immigrazione in Italia. Ha pubblicato tra l'altro: L'Italia tra migrazioni internazionali e migrazioni interne (Bologna 2002).

Indice


Francesco Carchedi , Introduzione
Francesco Carchedi, Martino Mazzonis , La condizione schiavistica. Uno sguardo d'insieme
(Premessa; La schiavitù tradizionale; La nuova schiavitù; Le definizioni possibili; I diversi tipi di schiavitù; Cenni sulla schiavitù da debito e non in alcuni paesi; Gli immigrati e l'assoggettamento para-schiavistico)
Enrico Pugliese , Schiavi e non: questioni concettuali e problemi per la ricerca
(Premessa; Trafficking e smuggling; Stereotipi e situazioni reali; Casi estremi e casi rappresentativi del contesto)
Giovanni Mottura , Necessari ma non garantiti. I fattori di vulnerabilità socio-economica presenti nella condizione di immigrato
(Premessa; Provenienze geografiche e collocazioni lavorative; La consistenza numerica delle diverse categorie di stranieri; Regolarizzazioni, respingimenti, espulsioni; Gli aspetti giuridici ed economici della vulnerabilità
Sebastiano Ceschi, Martino Mazzonis , Le forme dello sfruttamento servile e paraschiavistico nel mondo del lavoro
(Premessa; Uno sguardo complessivo. Manodopera straniera e collocazione lavorativa, rapporti di lavoro ed economia etnica; L'inserimento nel mercato del lavoro; I fattori di debolezza; Il lavoro regolare e irregolare e le forme estreme di sfruttamento nel settore dell'edilizia; Il lavoro domestico e di cura; Altre forme di sfruttamento, agenzie di viaggio, documenti e concentrazione di debiti)
Francesco Carchedi , Le modalità di sfruttamento coatto e la prostituzione mascherata
(La prostituzione coercitiva e le modalità di mimetizzazione; La prostituzione a carattere servile e la prostituzione a carattere paraschiavistico; I diversi luoghi della prostituzione mascherata e la possibile presenza della prostituzione coatta; La prostituzione coatta come sistema prostituzionale integrato; Le principali relazioni che attivano gli attori del sistema)
Maria Grazia Giammarinaro , La servitù domestica. Spunti per una definizione giuridica
(Premessa; Il traffico di persone a fini di sfruttamento sessuale e di sfruttamento lavorativo; La definizione di traffico nel Protocollo opzionale alla Convenzione ONU sulla criminalità organizzata trasnazionale; Schiavitù, servitù e lavoro forzato nelle Convenzioni internazionali; Elementi differenziali tra schiavitù, lavoro forzato, servitù; Contratto di collaborazione e servitù domestica; Elementi per una definizione di servitù domestica)
Simona La Rocca , La schiavitù nel diritto internazionale e nazionale
(Premessa; Il quadro internazionale; Il quadro nazionale)
Franscesco Carchedi, Alessandra Castellani, Martino Mazzonis , L'immigrazione e le condizioni di grave sfruttamento: Il caso di Roma
(Le forme di sfruttamento para-schiavistico dei minori stranieri)
Angela Lostia, Carlo Tagliacozzo , Immigrazione e condizioni para-schiavistiche. Il caso di Torino
(Le modalità di ingresso e le attività svolte dai minori stranieri; I lavori di strada come possibili situazioni a rischio; Il viaggio e le forme di coercizione e i soggetti coinvolti; Le condizioni di vita, i contrasti e le modalità di fuoriuscita; Lo spaccio di sostanze stupefacenti e il coinvolgimento dei minori; I piccoli furti; La prostituzione minorile; Considerazioni conclusive. Il quadro emerso dall'indagine)
Elena de Filippo, Nadia Hamdani, Andrea Morniroli , Il lavoro servile e le forme di sfruttamento paraschiavistico: il caso di Napoli
(Premessa; La servitù nel lavoro domestico; I minori immigrati e il lavoro coatto; La prostituzione coatta. Asservimento e assoggettamento para-schiavistico; Considerazioni conclusive).