Il ruolo dei Sistemi informativi territoriali nel processo di recupero dei centri storici

Autori e curatori
Contributi
Michele Campagna, Teresa Cannarozzo, Luca Marescotti, Piero Secondini
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 272,      1a edizione  2008   (Codice editore 1862.128)

Il ruolo dei Sistemi informativi territoriali nel processo di recupero dei centri storici
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 31.50
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856804959
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 22.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846495044
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

I Sistemi informativi territoriali costituiscono strumenti di conoscenza che possono assolvere il ruolo di supporto tecnico e metodologico per la strumentazione urbanistica, un “valore aggiunto” per la scienza del territorio, in quanto integrano gli strumenti di cui questa si serve tradizionalmente. Il volume propone un percorso di indagine di diverse esperienze italiane di recupero dei centri storici, che si caratterizzano per il ricorso ai Sistemi informativi territoriali.

Presentazione del volume

Il recupero dei centri storici, questione nodale all'interno dei processi di governo della città, non può prescindere dalla conoscenza oggettiva e scientifica delle realtà urbane e delle identità storiche, delle modificazioni del patrimonio edilizio e del tessuto sociale che le caratterizzano. I Sistemi informativi territoriali oggi costituiscono strumenti di conoscenza che possono assolvere il ruolo di supporto tecnico e metodologico per la strumentazione urbanistica.
Nell'ambito di questo lavoro, consideriamo i Sistemi informativi territoriali come strumenti di analisi e interpretazione che costituiscono un "valore aggiunto" per la scienza del territorio e integrano gli strumenti di cui questa si serve tradizionalmente, poiché riproducono rielaborazioni informatiche di dati alfanumerici e geografici, che altro non sono che il patrimonio tradizionale della disciplina.
Tale presupposto costituisce il punto di partenza di questo studio, che affronta il tema del contributo che i Sistemi informativi territoriali possono offrire, in termini metodologici e procedurali, ai processi di trasformazione della città, di cui il recupero dei centri storici è parte integrante.
A partire da queste premesse il volume propone un percorso di indagine e di verifica dello stato dell'arte del percorso di insediamento dei Sistemi informativi territoriali nell'ambito dei processi di governo della città e, nello specifico, nei piani e nelle politiche indirizzati al recupero dei centri storici.
Da un lato i risultati ottenuti consentono di affermare che le tecnologie dell'informazione geografica hanno una maggiore incidenza sui processi di recupero in quelle realtà locali in cui esiste una tradizione nel governo del territorio. Dall'altro, l'approfondimento di alcune esperienze esemplari offre alcuni spunti di riflessione sulle opportunità e sui limiti di tali strumenti.

Marilena Orlando architetto e dottore di ricerca in Pianificazione urbana e territoriale, è titolare di assegno di ricerca presso il Dipartimento Città e Territorio dell'Università degli Studi di Palermo e svolge attività didattica presso la facoltà di Architettura. Le sue ricerche, i saggi e gli articoli pubblicati sono indirizzati ai temi della riqualificazione urbana, con particolare attenzione alle questioni connesse ad approcci metodologici innovativi che possono supportare il processo di governo della città e del territorio.

Indice



Teresa Cannarozzo, Prefazione. Il recupero dei centri storici e i procedimenti innovativi di conoscenza, progetto e gestione
Introduzione
Il ruolo del recupero dei centri storici per la riqualificazione della città contemporanea
(Dalla salvaguardia al recupero dei centri storici; L'evoluzione della disciplina del recupero dei centri storici attraverso leggi, studi, piani e progetti; La questione del recupero dei centri storici delle città italiane: il nord e il sud, due realtà differenti; Gli strumenti urbanistici per il recupero dei centri storici; L'innovazione tecnologica nel processo di recupero dei centri storici)
Sistemi Informativi Territoriali: possibili strumenti per il governo della città?
(Gis o Sit: quale differenza; Un breve exursus storico sulla diffusione dei Sistemi Informativi Territoriali; Note sui Sistemi Informativi Territoriali nel quadro legislativo delle regioni; I Sistemi Informativi territoriali e il rapporto con la pianificazione urbana; I Sit nelle amministrazioni pubbliche)
Approcci metodologici e applicazioni dei Sistemi informativi territoriali
(Piero Secondini, Nuove pratiche di pianificazione e sistemi informativi territoriali: qualche considerazione; Michele Campagna, Tecnologie dell'informazione territoriale a supporto dei processi di recupero dei centri storici: un approccio metodologico; Luca Marescotti, Conoscenza e divulgazione per la tutela del patrimonio culturale; Riferimenti bibliografici)
Sistemi Informativi Territoriali: diffusione e ruoli
(Premessa; La diffusione dei Sistemi informativi territoriali: una indagine; Dieci esperienze di Sistemi informativi territoriali per i centri storici; I possibili ruoli dei Sit e il livello di integrazione nei processi di governo della città e del territorio)
I casi di studio
(Premessa; Il Sit per il centro storico di Bergamo e il Piano Particolareggiato di Recupero di Città Alta; Il Sit per il centro storico di Napoli e la Disciplina per il centro storico; Il Sit per il centro storico di Genova e l'Osservatorio Civis; Considerazioni conclusive)
Il caso di Palermo: una proposta per la costruzione di un Sit per il centro storico
(Premessa; Il centro storico; Note sul Piano Particolareggiato Esecutivo per il centro storico; Il Sistema Informativo territoriale, esperienze avviate e nodi critici; Proposte di metodo per la costruzione di un Sit per il centro storico di Palermo)
Conclusioni
Riferimenti bibliografici
Illustrazioni.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi