Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
La realtà al congiuntivo.

A cura di: Cristina Malvi

La realtà al congiuntivo.

Storie di malattia narrate dai protagonisti

Il volume è un’opportunità di ascolto e di riflessione per tutti coloro che hanno contatti con la malattia e intendono affrontare l’argomento dell’umanizzazione delle cure attraverso la conoscenza dei metodi e la formazione alle Medical Humanities. Dalla medicina narrativa all’autobiografia, dalla filosofia alla bioetica, le persone, e in particolare gli operatori sanitari, possono disporre di strumenti formativi per apprendere come comunicare, ascoltare, fare domande e fornire risposte.

Edizione a stampa

30,00

Pagine: 240

ISBN: 9788856831238

Edizione: 1a edizione 2011

Codice editore: 1370.39

Disponibilità: Discreta

Pagine: 240

ISBN: 9788856842166

Edizione:1a edizione 2011

Codice editore: 1370.39

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Le persone che hanno un'esperienza di malattia cambiano profondamente, hanno bisogno di concretizzare ed esprimere il loro disagio.
Gli operatori sanitari e sociali svolgono quotidianamente un compito che oltre all'impegno tecnico e professionale ha forti implicazioni emotive e psicologiche. La realtà in cui si affronta, cura e previene la malattia è infatti densa di interrogativi e di dubbi sui tempi di guarigione, sulla scelta della terapia appropriata, sulla possibilità di ripresa delle normali attività, sugli esiti.
Il congiuntivo è il modo verbale che esprime il dubbio ma anche la speranza. Nei racconti di malattia e di cura, orali o scritti, il dubbio e la speranza sono strettamente connessi.
Questo libro è un'opportunità di ascolto e di riflessione per tutti coloro che hanno contatti con la malattia e intendono affrontare l'argomento dell'umanizzazione delle cure attraverso la conoscenza dei metodi e la formazione alle Medical Humanities. Dalla medicina narrativa all'autobiografia, dalla filosofia alla bioetica le persone - e in particolare gli operatori sanitari - possono disporre di strumenti formativi per apprendere come comunicare, ascoltare, fare domande e fornire risposte.
Il libro è organizzato in due parti. Nella prima trovano spazio i consigli di esperti di formazione e di comunicazione abituati al dialogo con i professionisti; nella seconda si collocano i racconti dei malati e l'ascolto meditato degli operatori sanitari dell'AUSL di Bologna. Il testo offre anche spunti di approfondimento attraverso una bibliografia ragionata e la raccolta di siti - nazionali ed internazionali - sui temi delle Medical Humanities.

Cristina Malvi, farmacista e dirigente sanitaria dell'Azienda USL di Bologna, si occupa di promozione della salute e di integrazione sociale e sanitaria. Per il Distretto della città ha l'incarico di sviluppare sistemi di garanzia della qualità dell'assistenza agli anziani anche con la partecipazione del terzo settore. Ha partecipato a progetti europei di sperimentazione di telemedicina e applicazione di ICT nei confronti degli anziani fragili.



Alessandro Bergonzoni, Presentazione. Se io cambiassi e altre congiuntiviti
Prefazione
Introduzione. Consigli di lettura
Parte I. Dalla formazione il sostegno ai professionisti
Lucia Zannini, Introduzione alle storie di malattia, medical humanities e scritture autobiografiche per la formazione dei professionisti della cura
Giorgio Bert, La Medicina Narrativa nella pratica medica
Duccio Demetrio, L'autobiografia come pratica di cura e consulenza
Sandro Spinsanti, Ripensare la cura nel contesto di una società conflittuale
Carla Faralli, Martina Di Teodoro, Bioetica e medical humanities: riflessioni sulla malattia e la cura
Stefano A. Inglese, Punti di vista
Parte II. Le parole, l'ascolto e le cure
Alessandro Liberati, Riflessioni di un paziente "impaziente"
Maria Rosa Damiani, Anastasia Costantini, L'Associazione Gruppo di lettura S. Vitale e i suoi scopi
Analisi dei testi
(Il lavoro dei curanti; Il colore del dolore; ...Guida piano, metti la maglia di lana...; Il tema dell'ero; La malattia come opportunità; Ritrovare i propri muri; Il non senso della colpa; Il lavoro nobilita l'uomo... e la donna?; Il corpo, un peso insostenibile per la mente; Una donna in stato interessante)
Maria Valeria Sardu, Bibliografia ragionata. Leggere con cura: letterature per guarire
Gli autori.

Contributi: Alessandro Bergonzoni, Giorgio Bert, Anastasia Costantini, Maria Rosa Damiani, Duccio Demetrio, Martina Di Teodoro, Carla Faralli, Stefano A. Inglese, Alessandro Liberati, Maria Valeria Sardu, Sandro Spinsanti, Lucia Zannini

Collana: Scienze e salute

Argomenti: Politiche e servizi sociali - Sociologia della salute

Livello: Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari

Potrebbero interessarti anche