Pensare lo spazio urbano

Intrecci tra Italia e Francia nel Novecento

Autori e curatori
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 354,      1a edizione  2020   (Codice editore 1862.216)

Pensare lo spazio urbano Intrecci tra Italia e Francia nel Novecento
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 39,50
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 30,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 30,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Un’interessante esplorazione su intrecci e contaminazioni che hanno riguardato nel Novecento Italia e Francia nell’ambito dei saperi diversamente costruiti intorno all’esplorazione delle città e dei territori. Il volume indaga esperienze e autori particolarmente significativi e propone alcuni sondaggi sulla fertilizzazione incrociata che si è andata dispiegando su processi di trasformazione urbana, su ricerche e strutture di diffusione degli studi.

Presentazione del volume

I testi raccolti svolgono una esplorazione su intrecci e contaminazioni che hanno interessato nel Novecento Italia e Francia nell'ambito dei saperi diversamente costruiti intorno all'esplorazione delle città e dei territori. Vengono così indagati esperienze e autori particolarmente significativi, veri e propri "passages" e "passatori". Da intendersi i primi come strutture gnoseologiche tra tradizioni e contesti diversi ma vicini, e i secondi come autori che hanno facilitato l'attraversamento tra ambiti di studi variamente collegati allo spazio urbano.
Vengono così proposti alcuni sondaggi sulla fertilizzazione incrociata che si è andata dispiegando su processi di trasformazione urbana, su ricerche e strutture di diffusione degli studi.

Attilio Belli è professore emerito di Urbanistica nell'Università Federico II di Napoli. Ha fondato e diretto la rivista Crios. Critica degli ordinamenti spaziali. Ha pubblicato recentemente Competenze in azione. Governo del territorio, innovazione e sviluppo metropolitano a Napoli (ed., FrancoAngeli, Milano, 2017) e Napoli. Cronaca di una implosione annunciata (Guida, Napoli, 2018).

Indice

Attilio Belli, Introduzione
Enrico Formato, Capucine Tournilhac, Lo spatial fix nella costruzione della città moderna, tra adattamento e dislocazione multipolare
Andrea Pane, Françoise Choay dall'urbanisme al patrimoine: architettura, urbanistica e restauro tra Francia e Italia
Attilio Belli, Henri Lefebvre in Italia. Una ricezione incerta, discontinua, ma in recente risveglio
Daniela De Leo, Giacinto Donvito, Il contributo di Pierre Bourdieu per una teoria pratica per gli urbanisti
Filippo Barbera, La Francia in Secchi, Secchi in Francia
Marichela Sepe, Abitare il luogo, il luogo dell'abitare. Le tracce francesi negli studi urbani italiani
Marialuce Stanganelli, La circolazione delle idee tra Italia e Francia nel secondo dopoguerra. La rivista Urbanistica diretta da Adriano Olivetti
Flavia Schiavo, La rivista Archivio di Studi urbani e regionali, il complesso rapporto con la scienza regionale, tra cultura americana e francese
Gli autori.