L'opera condivisa. La città delle fabbriche. Sesto S. Giovanni 1903-1952. L'industria
Autori e curatori
Argomenti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 256,      1a edizione  2006   (Codice editore 616.7)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846479778

Presentazione del volume

L'interesse alla genesi e sviluppo del polo industriale sestese origina dall'essere quest'esperienza posta al crocicchio della industrializzazione italiana.
La trasformazione avviata alla fine del XIX secolo consente di cogliere appieno i preparativi all'insediamento nel borgo agricolo della Breda nel 1903 che aprì la strada alla Ercole Marelli e alle Acciaierie e Ferriere Lombarde Falck.
Nel volgere di un decennio, anche grazie alla 'mobilitazione bellica', queste raggiunsero le dimensioni della grande impresa e furono in grado di esercitare un'influenza determinante non solo nella costruzione di una compiuta città delle fabbriche, ma pure nel ricoprire un ruolo rilevante nei rispettivi settori.
Lo sviluppo proseguito nei decenni compresi tra le due guerre e approdato alla maturazione dei rispettivi progetti imprenditoriali determinò in misura rilevante la continuità operata negli anni della ricostruzione, rivelando una diversa capacità di reazione alle opportunità di modernizzazione permesse dagli aiuti americani. In questo frangente finale possono però scorgersi anche i limiti e le debolezze del duraturo sedimentarsi della grande impresa. Limiti e debolezze che nei decenni seguenti segneranno per molti versi il declino della grande impresa di Sesto San Giovanni ed in controluce anticiperanno quello dell'Italia.

Valerio Varini, ricercatore, insegna storia economica nella Facoltà di Economia dell'Università degli Studi di Milano - Bicocca. Si occupa di sviluppo economico, processi di industrializzazione e di storia d'impresa. Ha pubblicato Concorrenza e monopolio nel settore elettrico. L'Asm di Brescia dalle origini agli anni sessanta, FrancoAngeli, Milano 2001.

Indice


Introduzione
Tavola delle abbreviazioni
La nuova identità: da borgo agricolo a città industriale
(L'eredità manifatturiera del borgo agricolo; Finanza e industria alleate nella grande trasformazione; L'insediamento delle grandi imprese; Un primo bilancio. Il censimento industriale del 1911)
Dalla Grande guerra alla grande crisi: l'affermazione della concentrazione industriale
(L'attesa della guerra; La mobilitazione industriale durante il conflitto bellico; La fine del conflitto e la lunga riconversione; Un sistema industriale compiuto: il censimento industriale del 1927)
Consolidare la crescita negli anni Trenta. Tre traiettorie divergenti: Breda, Falck e Marelli
(La crisi e il preludio alla guerra: uno sguardo d'insieme; La Breda: gli anni dell'incertezza; Le Acciaierie e Ferriere Lombarde: il dispiegarsi del successo; Il gruppo Marelli: tecnologia e organizzazione)
La ricostruzione: opportunità e vincoli nel nuovo scenario competitivo
(La Breda: eclissi del privato e genesi del controllo pubblico; La Ercole Marelli: l'energia ritrovata; La Magneti Marelli: l'innovazione ininterrotta; La Falck: la competitività nel solco della tradizione; La maturità consolidata: il censimento industriale del 1951)
Opere citate
Indice delle ditte e dei nomi.