Un'Italia articolata per ceti. Un mese di sociale 2006
Autori e curatori
Contributi
Giuseppe De Rita
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 96,      1a edizione  2007   (Codice editore 139.22)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 15.00
Disponibilità: Limitata


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846481160

Presentazione del volume

Un'Italia articolata per ceti è il titolo dell'appuntamento estivo del Censis "Un Mese di Sociale/2006", nel quale sono state approfondite le dinamiche sociali derivanti dalle logiche di ceto. I fattori di aggregazione nella società molecolare non si basano più sulle condizioni strutturali, come il tipo di lavoro, il livello di reddito o la condizione sociale, ma si concentrano intorno a tre grandi fenomeni che dividono la società in gruppi.
Il primo riguarda il fatto che la società si conforma attraverso l'accessibilità alle informazioni. Il secondo è il fenomeno della patrimonializzazione, che crea delle disuguaglianze fra chi è patrimonializzato e ha un reddito, e chi invece non lo è, ed è indebitato. Il terzo fenomeno, per cui è ragionevole parlare di ceti piuttosto che di classi sociali, è quello della protezione tra chi sta dentro, i circuiti che danno sicurezza, corporativi, e chi invece resta fuori da certe regole.
Queste dinamiche finiscono per determinare un processo di mobilità sociale sostanzialmente "apparente", sotto il quale si cela una latente immobilità, si profilano meno classi (ormai dilatate a dismisura come il ceto medio) e più ceti (rigidi e chiusi, come quelli professionali).

Indice


Giuseppe De Rita, Introduzione
Meno mobilità, più ceti, meno classi
(La mobilità a scartamento ridotto; I percorsi di mobilità della società affluente; Una mobilità apparente?; I percorsi statici della mobilità intragenerazionale; L'accesso discriminato alle opportunità di ascesa sociale)
La segmentazione dei ceti professionali
(Dall'immobilità voglia di ceto; Il ceto: il modello che vince; Professioni in cerca di ceto; I ceti nei ceti; Atipici: un futuro senza ceto)
Oligarchie e ceti deboli
(Spacchettamento del ceto medio, fine della rappresentanza?; Ceto politico e potere; Se non c'è osmosi tra istituzioni e società: la tentazione oligarchica; Che fine ha fatto l'interesse generale?)
Interessi singoli e interesse generale. Chi vince oggi in Italia
(Percorsi e processi di formazione dei ceti; Utilizzare un'analisi in controluce: i ceti in crisi; Si lascerà governare l'Italia dei ceti?)
Giuseppe Roma, Conclusioni.