Il potere raffigurato.

Simbolo, mito e propaganda nell'ascesa della signoria viscontea

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 272,      1a edizione  2013   (Codice editore 1611.11)

Il potere raffigurato. Simbolo, mito e propaganda nell'ascesa della signoria viscontea
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 34,00
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820408152

In breve

Il volume tenta di ricomporre i frammenti di un’esile, benché antica e preziosa storia del pensiero simbolico, disseminati nelle due maggiori ideazioni propagandistiche della prima signoria viscontea: il ciclo del Trionfo di Ottone Visconti e il misterioso emblema dinastico del biscione.

Utili Link

Giornale di Brescia Propaganda politica in epoca medievale (di Francesca Roman)… Vedi...

Presentazione del volume

Dopo quindici anni di lotta, nel 1277 l'arcivescovo Ottone Visconti riuscì sorprendentemente a diventare signore della città di Milano, spodestando la famiglia della Torre.
Allo scopo di rafforzare il pericolante potere nuovo , nei decenni seguenti i Visconti scelsero di adottare un linguaggio allegorico complesso per rappresentare e diffondere posizioni politiche e ideologiche all'interno e al di fuori del milanese. Tale opera, di per sé piuttosto articolata, fu declinata dall'anonimo ma attivissimo entourage visconteo tra il crepuscolo dell'età comunale e gli albori del tempo delle signorie, in primo luogo divulgando per imagines o per litteras messaggi che è possibile ricomporre almeno nei tratti essenziali.
Le due maggiori ideazioni propagandistiche della prima signoria viscontea sono oggi rappresentate dal ciclo del Trionfo di Ottone Visconti della rocca di Angera - nel quale si narra incomparabilmente la presa del potere da parte dell'arcivescovo, fondatore della dominazione familiare - e dal misterioso emblema dinastico del biscione .
Tali espressioni, in ragione della ricca molteplicità dei piani semantici che informano ciascuna di esse - sempre più evanescenti ed ingannevoli, con il passare del tempo - sono state avvicinate dall'autore misurando, una accanto all'altra, più di una disciplina storica. Ciò nel tentativo di ricomporre i minuti frammenti di un'esile benché antica e preziosa storia del pensiero simbolico disseminati in esse.

Paolo Zaninetta dopo aver condotto gli studi universitari presso la sede bresciana dell'Università Cattolica del Sacro Cuore e l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Scienze storiche, filologiche e letterarie dell'Europa e del Mediterraneo presso la sede milanese dell'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Indice



Premessa
Parte I. Un potere nuovo
L'affermazione della signoria viscontea su Milano
(Una genealogia complicata (XI-XIII secolo); Una nascente signoria (1262-1302))
Parte II. Miti fondativi
Il ciclo murario di Angera
(La sala nella rocca; Cent'anni di storiografia; Il piano iconografico; Dal Trionfo della Fortuna al Trionfo della Provvidenza; Per una cronologia conclusiva; Un contesto ritrovato)
La "vipera"
(La fama; Gli studi; Draghi e vipere; Textilis anguis; Dell'ambito; Per una sinossi)
Fonti
Bibliografia
Indice dei nomi.