Un palazzo in forma di parole. Scritti in onore di Paolo Carpeggiani
Autori e curatori
Contributi
Bruno Adorni, Margherita Azzi Visentini, Donata Battilotti, Franco Bernabei, Renato Berzaghi, Claudia Bonora Previdi, Federico Bucci, Alessandra Coppa, Maria Antonietta Crippa, Marica Forni, Laura Giacomini, Luisa Giordano, Maria Giuffrè, Hubertus Gunther, Fulvio Irace, Dirk Jacob Jansen, Isabella Lazzarini, Giovanni Leoni, Stefano L'Occaso, Maria Cristina Loi, Gian Battista Maderna, Andrea Maglio, Fabio Mangone, Francesca Mattei, Giuliana Mazzi, Luca Molinari, Marco Rosario Nobile, Werner Oechsiln, Loredana Olivato, Irma Pagliari, Paolo Piva, Lionello Puppi, Giuliana Ricci, Giovanni Rodella, Marzio A. Romani, Luciano Roncai, Massimiliano Savorra, Aurora Scotti, Ornella Selvafolta, Rodolfo Signorini, Giuseppe Struffolino Kruger, Elena Svalduz, Fausto Testa, Livio Volpi Ghirardini
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 562,   figg. 200,     1a edizione  2016   (Codice editore 70.1)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 52,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891740946

In breve
Una raccolta di oltre quaranta saggi specialistici dedicati alla storia dell’architettura, del paesaggio, del teatro e della critica. Gli autori sono stati scelti fra i maggiori docenti e studiosi italiani e stranieri del settore per omaggiare l’attività scientifica di Paolo Carpeggiani, punto di riferimento per la conoscenza dell’attività artistica di architetti e ingegneri attivi alla corte dei Gonzaga fra XV e XVII secolo.
Presentazione del volume

Il volume raccoglie oltre quaranta saggi specialistici dedicati alla storia dell'architettura, del paesaggio, del teatro e della critica.
L'arco cronologico dei contributi spazia dall'antichità al Novecento, offrendo un panorama sui differenti e variati approcci che la disciplina storica può assumere in relazione allo studio della città, del territorio, di singoli episodi architettonici, delle tecniche costruttive, dell'attività professionale o dell'opera critica e teorica. Gli autori sono stati scelti fra studiosi italiani e stranieri per rendere omaggio all'attività scientifica di Paolo Carpeggiani, docente del Politecnico di Milano. Studioso attento e prolifico scrittore, Carpeggiani ha contribuito allo sviluppo della Storia dell'Architettura con oltre 150 pubblicazioni, fra saggi, monografie e curatele, divenendo un punto di riferimento per la conoscenza dell'attività artistica di architetti e ingegneri impegnati alla corte dei Gonzaga fra XV e XVII secolo.

Carlo Togliani insegna Storia dell'Architettura presso il Politecnico di Milano. Ha dedicato parte della sua attività alla storia del territorio con particolari riferimenti all'ingegneria idraulica e militare, partecipando a convegni nazionali e internazionali. Più diffusamente si è dedicato all'architettura lombarda (con particolare attenzione per il territorio mantovano e la committenza gonzaghesca), nella sua evoluzione dal Medioevo al Novecento.

Indice
Ilaria Valente, Dedica
Carlo Togliani,
Le ragioni di un dono
Parte I. Quattrocento e Cinquecento
Bruno Adorni, Giulio Romano e Sant'Andrea a Mantova 1530 c. - 1550 c.
Donata Battilotti,
Il "portone d'opera rustica" del Castello di Udine
Renato Berzaghi,
La torre di Corte Castiglioni
Claudia Bonora Previdi,
Il palazzo dei Gonzaga di Luzzara nel quartiere di San Leonardo in Mantova. Nuovi materiali per la sua storia
Luisa Giordano,
"saper luminare" tra teoria e pratica: Bramante, Cesariano e Antonio da Lonate
Hubertus Günther,
Un grande podio antico ritrovato al pendio del Gianicolo sotto il monastero di San Pietro in Montorio: la sostruzione dell'arx Gianicolense?
Stefano L'Occaso,
Giulio Romano e le canne palustri
Isabella Lazzarini,
Il piacere di raccontare. L'arrivo di Khasim Bey a Mantova in due lettere di Giovanni Gonzaga a Isabella d'Este (luglio 1493)
Maria Cristina Loi,
Il progetto di Giulio Romano e Cristoforo Lombardo per la facciata di San Petronio a Bologna. Alcune riflessioni
Gian Battista Maderna,
La visita pastorale di mons. Angelo Peruzzo alla Chiesa di San Francesco (Mantova, 1576)
Francesca Mattei, Un disegno per la Chiesa di San Domenico a Ferrara (1577): Ludovico Ranzi "sculptor serenissimi principis"
Marco Rosario Nobile,
Due architetti "fiorentini" nella Sicilia della metà del XVI secolo
Werner Oechslin,
Palladio - Philosoph
Paolo Piva,
San Benedetto Po: gli scavi 2006-2008 e nuove acquisizioni sul settore sud-ovest dell'abbazia
Lionello Puppi,
Un ritratto e una scommessa per una nuova geografia del soggiorno in Italia del Greco
Rodolfo Signorini,
L'abitazione mantovana di Giovanfilippo da Concorezzo in Contrada del Grifone
Elena Svalduz,
Sotto il segno del principe: il modello di Baldassarre Peruzzi per il Duomo di Carpi
Livio Volpi Ghirardini,
Prime varianti in corso d'opera al progetto di Leon Battista Alberti per il Sant'Andrea in Mantova. Analisi di finestrella non lucifera
Parte II. Seicento e Settecento
Margherita Azzi Visentini, Villa Adriana nella pianura veneta: una lettera di Johann Joachim Winckelmann sul giardino di Villa Farsetti a Santa Maria di Sala
Marica Forni,
Il Committente e il Poeta. Dietro le quinte dell'Apoteosi di Alberico il Grande
Laura Giacomini,
Una lettura tecnicoingegneristica del paesaggio italiano di fine Settecento: osservazioni dal taccuino di viaggio dell'architetto veronese Luigi Trezza
Maria Giuffrè,
Sicilia 1693. Da Occhiolà a Grammichele: utopia della realtà e realtà dell'utopia
Dirk Jacob Jansen,
An Example of Italian Genius Abroad ? The Church of Saint-Didier at Asfeld
Fabio Mangone,
Il sito di Pompei a fine Settecento e il resoconto di Luigi Trezza
Giuliana Mazzi,
"Fureur d'avoir des livres, et d'en ramasser". La biblioteca di un architetto del Settecento veneto (e di una scuola pratica di architettura)
Loredana Olivato,
Fra poesia ed archittettura: Gian Antonio Selva scrive ad Ippolito Pindemonte
Giuliana Ricci,
Per il comodo e l'ornato della città. Milano nella seconda metà del Settecento: una città moderna
Giovanni Rodella,
L'Annunciazione di Jacopo Borbone nella Chiesa di San Maurizio a Mantova e l'iconografia dei sette arcangeli
Massimiliano Savorra,
Un monastero in forma di città. Il priore Pietro Paolo Bedini e la trasformazione settecentesca della certosa di Trisulti
Aurora Scotti,
Spigolature su Andrea Biffi architetto
Fausto Testa, "IL BALLO; è Metafora Attuosa, significante col Gesto, & col Mouimento". Emanuele Tesauro e la struttura retorica del ballet de cour sabaudo in età barocca
Carlo Togliani,
Gabriele Bertazzolo e le feste mantovane per l'Imperatore Mattia d'Asburgo (1612). Nei documenti d'archivio e in una rara cronaca del tempo
Parte III. Ottocento e Novecento
Franco Bernabei, Le novelle artistiche di Pietro Selvatico o gli umori della storia narrata
Federico Bucci,
L'America di Giuseppe De Finetti
Alessandra Coppa,
Il progetto della memoria
Maria Antonietta Crippa,
Fare e raccontare storia dell'architettura, oggi
Fulvio Irace, Facciate leggere
Giovanni Leoni,
L'Anonimo come tema di discontinuità nella cultura architettonica italiana tra Primo e Secondo Novecento
Andrea Maglio,
"Quel che è veramente arte non è mai barocco": Benedetto Croce, Roberto Pane e la basilica di Santa Chiara a Napoli
Luca Molinari,
Constructing new continuities in a post-war world: the relationship between Jaap Bakema and Ernesto Nathan Rogers
Irma Pagliari,
Geografia maestra di vita. Riflessioni sulla riorganizzazione amministrativa del territorio italiano
Marzio A. Romani,
Sul cantiere Giuseppe Pagano alla Bocconi (1936-1943). Prime indagini
Luciano Roncai,
Ricordo dell'Architetto, Professore e Preside Gian Giuseppe Mancini
Ornella Selvafolta,
Alcune "decorazioni di nobili sale" in Villa Melzi d'Eril a Bellagio
Giuseppe Struffolino Krüger,
Per una storia della rappresentazione della architettura in terracotta tra XII e XV secolo: le tavole e i disegni di Federigo Spiridione Lose
Autori.