I media tra élite e popolo. Tredicesimo Rapporto sulla comunicazione
Autori e curatori
Contributi
Settimio Marcelli, Massimiliano Valerii
Collana
Livello
Studi, ricerche. Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 154,      1a edizione  2016   (Codice editore 2000.1454)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,00
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Giunto alla tredicesima edizione, il Rapporto sulla comunicazione prosegue il monitoraggio dei consumi dei media, misurati nella loro evoluzione dall’inizio degli anni 2000, e l’analisi dei cambiamenti avvenuti nelle diete mediatiche degli italiani.
Presentazione del volume

La tredicesima edizione del Rapporto sulla comunicazione prosegue il monitoraggio dei consumi dei media, misurati nella loro evoluzione dall'inizio degli anni 2000, e l'analisi dei cambiamenti avvenuti nelle diete mediatiche degli italiani.
Ricostruendo la mappa e la fenomenologia dei consumi, il Rapporto descrive la grande trasformazione che ha posto l'io-utente al centro del sistema, approfondendo i processi di personalizzazione e desincronizzazione dei palinsesti, le implicazioni dell'ingresso nell'era biomediatica, l'avvio del ciclo dell'economia della disintermediazione digitale.
Fino a oggi, quando la fede nei dispositivi di self-tracking e nei servizi di social networking sembra scavare un nuovo solco tra élite e popolo.

Indice
Massimiliano Valerii, Settimio Marcelli, Introduzione. I media tra élite e popolo
Dieci anni di evoluzione dei media: cosa è cambiato
(La centralità dello smartphone nel nuovo sistema della comunicazione; Gli effetti della crisi; I nuovi motori del consumo dei media: le donne; Chi sono e cosa vogliono gli stakeholder del mondo digitale)
Mappa e fenomenologia dei consumi mediatici degli italiani al 2016
(La televisione; La radio; I quotidiani; I settimanali e i mensili; I libri e gli e-book; Il telefono cellulare; Internet; Gli e-reader e i tablet; Le app; I social network)
L'evoluzione delle diete mediatiche degli italiani
(Il cultural divide: lo zoccolo duro della comunicazione audiovisiva; Come si è colmato il digital divide; E come si è ampliato il press divide)
Contenuti e piattaforme: il protagonismo dell'utente
(Le fonti di informazione: dalla prospettiva tele-centrica alla concezione ego-centrica; La caccia al tesoro dei programmi tv; Una comunicazione ellittica)
App e startup: come cambiano i comportamenti nell'epoca della disintermediazione digitale
(La vocazione al pragmatismo digitale; L'istruzione come variabile discriminante della cittadinanza digitale; Le pratiche più diffuse dell'app economy; Dal tempo del risparmio al risparmio di tempo; Le tecnologie digitali creano occupazione o distruggono posti di lavoro?)
Privacy e sicurezza: il trade off necessario
(L'evoluzione del quadro normativo; Gli orientamenti prevalenti, tra paura del terrorismo e rischio di sorveglianza di massa; Il sacrificio della privacy: integralisti, possibilisti e oppositori; Alta percezione dei rischi, bassa responsabilizzazione individuale).