Geografie di oggi. Metodi e strategie tra ricerca e didattica
Livello
Dati
pp. 282,      1a edizione  2015   (Codice editore 11787.1)

Codice ISBN: 9788891724434

In breve
Il volume offre nuove chiavi di lettura e metodologie di indagine utili per cogliere i cambiamenti e le sfide poste dal mondo contemporaneo. Il percorso geografico proposto si struttura in quattro sezioni. Un particolare riguardo viene rivolto alla realtà scolastica e al ruolo della geografia come disciplina in grado di formare ed educare ad una cittadinanza consapevole e attiva.
Presentazione del volume

Questo volume è l’esito del confronto e delle riflessioni sviluppate durante il II Workshop “AIIG Giovani” organizzato a Roma nell’aprile del 2013. Nasce da un desiderio, quello di presentare l’importanza della combinazione tra metodi d’indagine tradizionali e nuovi per costruire sapere geografico, e da una passione, sostenuta dall’intreccio di relazioni umane che si evolvono nel tempo. Per chiarire quale possa essere il contributo della geografia alla comprensione del mondo contemporaneo, sempre più complesso, gli autori presentano le principali metodologie geografiche in quattro sezioni: “Territori della tecnologia”, “Identità, spazi, luoghi”, “Nodi della rete” e “Approcci sperimentali nella scuola che cambia”. Emerge dal lavoro un quadro multifocale che rispecchia la poliedricità e la trasversalità della geografia contemporanea, ancorato al comune bisogno di sviluppare strumenti interpretativi e d’azione. Ci si muove nell’ambito di una geografia critica e della complessità in grado di fornire ai cittadini globali differenti strumenti di interpretazione e comprensione del mondo, nuove metafore a partire dalle quali costruire e sperimentare forme alternative di cittadinanza consapevole ed attiva. Qui la geografia ritrova lo slancio di una disciplina fertile capace non solo di descrivere la Terra, ma anche di immaginare e creare nuovi mondi possibili. L’approdo naturale di questo percorso è la realtà scolastica dove è possibile sperimentare nuove forme di sapere e azione per rispondere alla sfida educativa contemporanea.

Angela Alaimo (1971), geografa, lavora presso l’Università degli studi Trento dove si occupa di geografia dei confini, di geografia culturale e di cosmopolitismo contemporaneo con ricerche sul campo di tipo qualitativo.
Silvia Aru (1980), geografa, svolge la sua attività di ricerca presso le Università degli studi di Cagliari e di Firenze. Si occupa di geografia sociale e culturale. Dal 2006 è redattrice della Rivista Geografica Italiana.
Giovanni Donadelli (1985), insegnante di scuola primaria, attualmente sta svolgendo un percorso di formazione alla ricerca presso la Sezione di Geografia dell’Università di Padova. Dal 2014 è consigliere nazionale dell’AIIG.
Francesco Nebbia (1986), geografo, abilitato nella classe di concorso A039 attualmente insegna geografia presso istituti paritari di Roma. È rappresentante dei docenti della scuola per conto del Consiglio dell’AIIG provinciale di Roma.

Indice

Nota introduttiva, di Angela Alaimo, Giovanni Donadelli, Silvia Aru e Francesco Nebbia
Il secondo Workshop AIIG: “Le nuove geografie. Metodi di indagine e strategie di ricerca”, di Epifania Grippo
Prima parte. I territori della tecnologia
I territori della tecnologia, di Giovanni Donadelli
Strumenti GIS per lo studio e la conoscenza del territorio: dall’informazione geografica volontaria all’analisi spaziale, di Alberto Di Gioia
Sistemi informativi geografici per la valutazione dell'impatto scenico dei paesaggi industriali, di Luigi La Riccia
Emissioni radioattive di origine naturale: il caso del radon nel Lazio, di Matteo Zaccardi

Seconda parte. Identità, spazi e luoghi
Identità, spazi e luoghi, di Silvia Aru
Marchi territoriali di destinazione e scienze geografiche. Proposte di metodo e applicazione ad un caso di studio, di Elisa Tizzoni
Sulle tracce del Paradiso terrestre. Una lettura geosemiotica del giardino dell’Eden nella cartografia medievale, di Sara Bellotta
La percezione dei luoghi e dei personaggi dell’Unità d’Italia in Calabria: il valore educativo di un approccio storico-geografico con il supporto di strumenti GIS Open Source, di Francesco De Pascale

Terza parte. I nodi della rete
Nodi della rete, di Angela Alaimo
Descrizione e applicazione di modelli GAWC alle reti urbane in Italia, di Cosimo Alessandro Quarta
Il Parco Lombardo del Ticino: un luogo tra città e campagna, di Giacomo Zanolin
Partecipazione e going native: è possibile una piena rappresentazione delle strategie di costruzione (spaziale) dei movimenti sociali?, di Cesare Di Feliciantonio
L’escursione geografica, di Michelangelo Miranda

Quarta parte. Approcci sperimentali nella scuola che cambia
Approcci sperimentali nella scuola che cambia, di Francesco Nebbia
Il linguaggio dei luoghi: metodi visuali per la comprensione dello spazio vissuto, di Francesca Cirio, Valentina Mandirola, Cristina Marchioro, Laura Sinagra Brisca
«Mamma, quanto zucchero!». La meraviglia della Geografia nella babele multietnica della scuola media serale per adulti, di Maurizio Coccia
La “Geografia speciale”. Un nuovo orizzonte di ricerca e sperimentazione didattica per la diversabilità, di Teresita Possidente

Bibliografia.



newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi