Progettare con l'esistente. Riuso di edifici, componenti e materiali per un processo edilizio circolare
Autori e curatori
Contributi
Ernesto Antonini, Marco Dettori, Elisabetta Palumbo, Belén Serra Marco, Gaetano Settimo, Giovanni Zannoni
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 314,      1a edizione  2017   (Codice editore 1330.106)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 39,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 27,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 27,00
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Partendo da un’attenta disamina dello stato dell’arte in materia di recupero edilizio – in ambito normativo e procedurale, legato al riciclo e riutilizzo di rifiuti da C&D – il volume avanza una serie di proposte operative e metodologiche nel tentativo di chiarire le possibili modalità di riutilizzo di materiali edili post consumo anche per riqualificare i componenti edili preesistenti, basandosi sull’“implementazione prestazionale bilanciata” con gli impatti ambientali derivati.
Presentazione del volume

Dagli anni '80 in avanti il consumo di risorse e la produzione di rifiuti da attività edili hanno sospinto nell'Unione Europea una progressiva attenzione verso un approccio in chiave di "economia circolare" alle costruzioni. D'altra parte, il recupero dell'ingente patrimonio costruito in abbandono rappresenta un'opportunità per ridurre il consumo di risorse e l'immissione di rifiuti in ambiente, sfruttando i materiali preesistenti (urban mining). Inoltre, il recentissimo aggiornamento dei CAM edilizia "obbliga" le PP.AA. ad una conoscenza e stima preliminare di edifici e materiali preesistenti incentivandone il riutilizzo, il riciclo e la gestione "consapevole".
Quindi, non si tratta più soltanto di recupero edilizio tout court né di riutilizzo "lineare" di materiali e componenti residuali da demolizione selettiva; si tratta di operare secondo un "approccio integrato" che tenga conto delle prestazioni ambientali e tecnologiche residue di edifici e materiali contribuendo a costruire un approccio circolare al processo edilizio.
Partendo da un'attenta disamina dello stato dell'arte - sociale, culturale, normativo e regolamentare, riferito al riciclo e riutilizzo di rifiuti da C&D - nell'ottica di una programmazione eco-orientata, il volume avanza una serie di proposte operative e metodologiche nel tentativo di chiarire le possibili modalità di riutilizzo di materiali edili post consumo anche per riqualificare i componenti edili preesistenti, basandosi sull'"implementazione prestazionale bilanciata" rispetto agli impatti ambientali derivati.
I casi studio presentano una serie di approcci metodologici sperimentati durante le ricerche dell'autore; partendo sempre dagli edifici e dai materiali preesistenti, si tenta di sviluppare una visione progettuale all'interno del processo edilizio in chiave di "circolarità delle risorse".

Antonello Monsù Scolaro, Phd, architetto e ricercatore in Tecnologia dell'Architettura presso il Dipartimento D.A.D.U. dell'Università di Sassari, dal 2001 al 2009 è stato funzionario del Ministero per i beni e le attività culturali. La pratica di cantiere gli ha permesso di maturare conoscenze, che ha poi tradotto nell'attività di ricerca, riferite ai temi della riqualificazione eco-efficiente dell'esistente anche attraverso il reimpiego di materiali. Nel 2016 ha curato il volume Rigenerare l'ambiente costruito. Comunità, ecologia, innovazione per i tipi di FrancoAngeli.

Indice
Ringraziamenti
Giovanni Zannoni, Do not litter
Ernesto Antonini, Una circolarità da costruire
Introduzione
Prima I. La risorsa rifiuto in edilizia: aspetti e termini di uno scenario complesso
Recuperare per ritrovare una sostenibilità perduta in architettura
(Opportunità ambientali del progetto sul costruito esistente; Il riuso di edifici e materiali attraverso i secoli; Il sottile limite tra consumo e spreco)
Ridurre i rifiuti da costruzione e demolizione: scenari internazionali e nazionali
(Evoluzione normativa a scala europea; Strumenti di conoscenza e intervento; L'Italia tra i Paesi Membri UE)
Circolarità delle risorse e dei processi: scarti, rifiuti, end of waste ed MPS
(Orientarsi tra termini, definizioni e significati; Approcci al riutilizzo di materia nei cicli di produzione e nei cicli di costruzione)
Riutilizzare la materia esistente tra arte e architettura
(Tra arte e tecnica; Paesaggi del riciclo; Evoluzione degli approcci al riciclo e riutilizzo di materia nel progetto di architettura; Approcci progettuali al riuso e riciclo in architettura: limiti e potenzialità di edifici e materiali)
Belén Serra Marco, Appendice. Schede di analisi di alcune realizzazioni contemporanee
Parte II. Progettare per un processo edilizio circolare
Progettare il riuso degli edifici
(Oltre la demolizione: il costruito esistente come risorsa ambientale; Oltre la riqualificazione funzionale: valore ecologico vs valore economico; Verso una "nuova" programmazione pubblica eco-orientata)
Progettare il riuso di materiali e componenti edili residui
(Embodied Energy e prestazione residua: i requisiti nascosti di edifici, materiali e componenti edili preesistenti; Idoneità tecnica e adeguatezza tecnologica: downcycling, downsizing e upcycling in pratica)
Elisabetta Palumbo, Valutazione ambientale nel ciclo di vita dell'ambiente costruito in un'ottica di economia circolare
(Life Cycle Thinking nel progetto di riuso di edifici; Metodi e strumenti per la valutazione della sostenibilità nel ciclo di vita a supporto della EC)
Marco Dettori, Gaetano Settimo, Valutazioni di salubrità di edifici in abbandono e residui edili
(Principali inquinanti rinvenibili nei residui edili; Metodi di analisi e monitoraggio degli inquinanti indoor; Pratiche di prevenzione e tutela della salute)
Dal territorio al componente edile: metodologie progettuali per il recupero e riutilizzo del costruito esistente
(Programma, progetto, esecuzione; Dalla mappatura dell'abbandono al progetto con la materia preesistente: un centro agroalimentare nella regione storica della Nurra di Alghero (SS); Dalla mappatura territoriale di rifiuti al progetto di un centro per la trasformazione e riutilizzo del legno: le ex Concerie Costa di Sassari; Progettare con prodotti riciclati ed elementi di recupero: un parco didattico nelle ex fornaci Ferromin a Porto Torres (SS); Catalogare edifici, materiali ed elementi da costruzione per il recupero dell'edificato storico: Bortigali (NU) e Samugheo (OR))
Bibliografia
Rapporti e statistiche
Direttive, norme, raccomandazioni.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi