Formula Italia. Il nuovo progetto nazionale e liberale
Autori e curatori
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 128,      1a edizione  2010   (Codice editore 1420.1.109)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € ,00
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788856815627
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856820843
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Dopo un secolo e mezzo dalla sua fondazione l’Italia va nuovamente rifatta da un progetto liberale e nazionale. Formula Italia si rivolge a chi più sente la necessità di cambiare la nazione per ridarle ordine, un destino di sviluppo e una maggiore capacità di influenza in Europa e nel mondo. Un testo polemico nei confronti di tanti luoghi comuni, ma costruttivo!
Utili Link
Il Tempo Recensione… Vedi...
Il Foglio Recensione… Vedi...
Presentazione del volume

Il Risorgimento fu inteso come un progetto nazionale e liberale. Dopo un secolo e mezzo dalla sua fondazione l'Italia va nuovamente rifatta da un progetto liberale e nazionale.
Ma serve una nuova formula individuata dalla necessità di cambiare quattro fattori portanti del sistema nazionale che ne determinano la crisi, generando altrettante transizioni:
- dalla cultura denazionalizzante al patriottismo positivo,
- dalle garanzie passive a quelle attive,
- dalla sovranità debole a quella contributiva,
- dallo stato orizzontale a quello verticale.
Questa è la nuova Formula Italia offerta alla riflessione degli italiani che più sentono la necessità di cambiare la nazione per ridarle ordine, un destino di sviluppo e una maggiore capacità di influenza in Europa e nel mondo.

Carlo Pelanda (www.carlopelanda.com) è docente di Politica ed economia internazionali e co-direttore di Globis (Centro per lo studio dei temi globali) presso la University of Georgia, Athens, Usa. È stato consulente del segretario generale dell'Onu (1988-90), del Presidente della Repubblica Italiana (Cossiga, 1990-91), del ministro degli Esteri (Andreatta, 1993), delle Finanze (Tremonti, 1994), della Difesa (Martino, 2001-05). È editorialista de Il Tempo, Il Foglio e L'Arena. Nel 1996 ha ricevuto il Premio giornalistico Federico Motta - Obiettivo Europa. Recentemente ha pubblicato La Grande alleanza (Angeli, 2007), Democrazia Attiva (Angeli, 2006) e Lo Stato della crescita (Sperling & Kupfer, 2000, Premio Capalbio 2000 - Cultura economica). Con il prof. Paolo Savona ha pubblicato, Sovranità & fiducia (Sperling & Kupfer, 2005) e Sovranità & ricchezza (Sperling & Kupfer, 2001, Premio Canova 2003 per la letteratura economica). Dal 1996 al 2007 è stato presidente dell'Associazione Nazionale del Buongoverno.

Indice


Introduzione. I fattori per la nuova formula Italia
(L'effetto depressivo dello statalismo; Cultura nazionale troppo debole; Profilo internazionale insufficiente; Il deficit di governabilità; La formula delle quattro transizioni)
Dalla cultura denazionalizzante al patriottismo positivo
(Un progetto nazionale incompiuto; La necessità di un nuovo progetto nazionale basato sul patriottismo positivo; Il nuovo progetto nazionale)
Dalle garanzie passive a quelle attive
(La crisi delle garanzie; Il nuovo modello di stato delle garanzie attive; La qualificazione del capitale umano come garanzia attiva diretta di base; Le garanzie attive di investimento individuale; La riqualificazione delle garanzie passive residue; I costi delle garanzie attive dirette; L'evoluzione costituzionale in materia di diritti e doveri economici; L'evoluzione del contratto fiscale; Lo scenario di transizione verso il nuovo modello di stato)
Dalla sovranità debole a quella contributiva
(La fine di un mondo; Dal multilateralismo passivo a quello attivo; Una nuova formula Europa; La strategia della grande alleanza tra democrazie; La missione di governo globale della grande alleanza; La sovranità contributiva è un requisito)
Dallo stato orizzontale a quello verticale
(La costruzione della verticalità nel sistema di governo parlamentare; La repubblica presidenziale; Le derivate qualificanti della governabilità verticale; La relazione tra verticalità e nuovo progetto nazionale).




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi