Un inglese a Roma

L'ambasciatore britannico Sir James Rennell Rodd e l'Italia (1858-1941)

Autori e curatori
Collana
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 176,      1a edizione  2020   (Codice editore 1792.270)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Un inglese a Roma L'ambasciatore britannico Sir James Rennell Rodd e l'Italia (1858-1941)
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891791009
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835104124
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Ambasciatore di Sua Maestà britannica a Roma dal 1908 al 1919, Rennell Rodd guidò l’ambasciata in un periodo cruciale per l’Italia e le sue relazioni con la Gran Bretagna, soprattutto in seguito alla “impresa di Libia”, allo scoppio della Grande Guerra e fino all’immediato dopoguerra. Il volume ci restituisce la figura di un diplomatico di grande intelligenza e intraprendenza politica, che seppe raccontare nelle sue Memorie il passaggio da un “vecchio ordine” che stava scomparendo a un “nuovo mondo” che stentava a nascere.

Presentazione del volume

"Il 24 maggio 1915, quando l'Italia entrò in guerra, e il 4 novembre 1918, quando fu firmato l'armistizio, mi parvero gli episodi culminanti di una vita che non era stata priva di eventi".

Così scrive Sir James Rennell Rodd alla fine del terzo volume delle sue Memorie. Ambasciatore di Sua Maestà britannica a Roma dal 1908 al 1919, Rennell Rodd guidò l'ambasciata in un periodo cruciale per l'Italia e per le relazioni tra questa e la Gran Bretagna, soprattutto in seguito alla "impresa di Libia", allo scoppio della Grande Guerra e fino all'immediato dopoguerra. Come era già avvenuto in Germania, in Grecia, in Africa e in Svezia, anche in Italia egli si dimostrò un diplomatico di prim'ordine e di grande intelligenza e intraprendenza politica.
La sua attività diplomatica, caratterizzata da grande capacità empatica e lucida consapevolezza, si rivelò di grande aiuto dato il ruolo fondamentale assunto dall'Inghilterra in seno alla politica estera italiana di quegli anni.
Amante delle lettere e delle arti e diplomatico pragmatico, Rennell Rodd incarnò, e seppe raccontare nelle sue Memorie meglio di chiunque altro, il passaggio da un "vecchio ordine" che stava scomparendo a un "nuovo mondo" che stentava a nascere.

Giancarlo Poidomani
è professore associato di Storia Contemporanea presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell'Università degli Studi di Catania. Ha scritto numerosi contributi, articoli su rivista e monografie sui processi di State e di Nation Building, sulla Grande Guerra, sull'Italia repubblicana e sull'immaginario storico nelle serie-tv. Fa parte del comitato di redazione della rivista Giornale di Storia Contemporanea.

Indice

Tavola delle abbreviazioni
Prologo
In guerra
La formazione e i primi incarichi
In colonia
Dall'Italia alla Svezia
Ambasciatore a Roma
Dalla neutralità alla guerra
Epilogo
Indice dei nomi.