Anna Siemsen. Per una nuova Europa. Scritti dall’esilio svizzero
Autori e curatori
Contributi
Carlo Moos
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 160,      1a edizione  2010   (Codice editore 1581.5)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856831443
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856828986
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume presenta la vicenda intellettuale e politica di Anna Siemsen (1882-1951), pedagogista, pacifista, deputata socialista al Reichstag, esule in Svizzera negli anni del nazismo al potere, che scrisse di unità europea sotto vari aspetti: culturali, politici, pedagogici, sociali, di genere. Il testo propone quattro scritti composti dall’esule svizzera poco prima e immediatamente dopo lo scoppio del secondo conflitto mondiale.
Presentazione del volume

Di fronte ai nazionalismi più sfrenati, ai totalitarismi in espansione e alle guerre mondiali del "secolo breve" non mancarono voci - oggi in gran parte dimenticate - che invocarono la convivenza pacifica tra i popoli, nuove relazioni internazionali e la federazione europea come risposta ai drammi del continente. Tra queste fu la voce di Anna Siemsen (Mark, oggi Hamm, Vestfalia, 1882-Amburgo, 1951).
Pedagogista, pacifista, deputata socialista al Reichstag, esule in Svizzera negli anni del nazismo al potere, scrisse di unità europea sotto vari aspetti: culturali, politici, pedagogici, sociali, di genere.
L'Autrice ripercorre le tappe della vicenda intellettuale e politica di Anna Siemsen, inquadrandone l'attività nei fermenti progressisti ed europeisti del suo tempo. Seguono quattro scritti composti dall'esule svizzera poco prima e immediatamente dopo lo scoppio del secondo conflitto mondiale, in cui si tratta della guerra imminente, di colonialismo e di lotte anticoloniali, di unità per preservare le diversità, di integrazione sociale europea, del modello federale elvetico per l'Europa di domani, temi tutti su cui la riflessione storico-politica è ancora oggi assiduamente impegnata.

Francesca Lacaita è dottore di ricerca in anglistica ed è docente di ruolo nelle scuole superiori milanesi. È stata lettrice ministeriale presso la Johann-Wolfgang-Goethe-Universität di Francoforte sul Meno; ricopre lo stesso incarico presso l'Università di St Andrews (Scozia). Ha pubblicato in particolare sulla questione nordirlandese, sul romanzo nazionale irlandese e sui confini europei.

Indice


Carlo Moos, Prefazione
Introduzione
Anna Siemsen, europeista
Scritti di Anna Siemsen dall'esilio svizzero
Dittature - o democrazia europea?
Grande Germania o Federazione?
Una nuova Europa?
La pace europea
Indice dei nomi.