L'età di Thomas Paine

Dal senso comune alle libertà civili americane

Contributi
Matteo Battistini, Tiziano Bonazzi, Benedetta Calandra, Nathalie Caron, Matteo Ceschi, Massimo Corbacelli, Kirsten Fischer, Edward Gray, Carine Lounissi, Simon Newman, Jeffrey L. Pasley, Sophia Rosenfeld
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 320,      1a edizione  2011   (Codice editore 1792.170)

L'età di Thomas Paine. Dal senso comune alle libertà civili americane
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856840353

In breve

Un gruppo di autori americani ed europei si interroga sul percorso intellettuale di Thomas Paine, confrontandosi con l’attualità del suo pensiero politico. Ne emerge la figura di uno scienziato delle idee, capace ancora oggi di parlare alla gente con delle parole che sono state fatte proprie persino da un presidente repubblicano come Ronald Reagan e da uno democratico come Barack Obama.

Presentazione del volume

"Dove c'è la libertà, quello è il mio paese", affermò Benjamin Franklin. Thomas Paine gli rispose: "Dove non c'è la libertà, quello è il mio". Paine parlò e scrisse nella sua epoca come un rivoluzionario planetario. La sua opera è stata enormemente significativa per il suo mondo come lo è per il nostro, sempre alle prese con nuove crisi e nuove rivoluzioni. Egli affermò l'aspirazione a una società più eguale per tutti, visse per il calore delle azioni umane e si mobilitò in prima persona contro le fredde gerarchie del potere degli Stati. Fu uno scienziato delle idee impegnato a determinare il significato del senso comune e definire i principi alla base dei diritti dell'uomo, ma anche un migrante sempre alla ricerca di un paese che gli garantisse il rispetto dell'uguaglianza e della libertà.
Un gruppo di autori americani ed europei si interroga da un lato sul percorso intellettuale di Thomas Paine nella sua epoca, dall'altro si confronta con l'attualità del suo pensiero politico. Dai saggi emerge una vita complessa e avventurosa che terminò in povertà nella città di New Rochelle, a nord di New York, in una piccola casa dove rimase solo e abbandonato. Egli morì dunque dimenticato nella nuova nazione. Tuttavia, i suoi scritti continuarono a parlare alla gente comune così come alle leadership americane. Le sue parole sono state riprese da intellettuali e artisti, da un presidente repubblicano come Ronald Reagan e da uno democratico come Barack Obama. Ma Paine non è stato soltanto un patriota americano, bensì un cittadino del mondo: un sostenitore dei principi democratici, critico delle differenze di potere e denaro, un difensore delle libertà civili che spesso vengono poste in secondo piano dagli Stati nazionali.

Marco Sioli insegna Storia dell'America del Nord presso l'Università degli Studi di Milano. Tra le sue pubblicazioni: La parabola di Ronald Reagan (2006) e American Golem. Lo spazio e il tempo degli Stati Uniti (2009).
Matteo Battistini è dottore di ricerca e assegnista in Storia e Istituzioni dell'America del Nord presso l'Università degli Studi di Bologna. Ha scritto saggi su Thomas Paine pubblicati su riviste accademiche in Italia e all'estero.

Indice



Tiziano Bonazzi, Prefazione
Marco Sioli, Introduzione
Peter Linebaugh, "Where liberty is not, there is my country", Thomas Paine, un rivoluzionaria planetario
Sophia Rosenfeld, Il senso comune di Thomas Paine e il nostro
Simon Newman, Agli amici dei Diritti dell'Uomo. Thomas Paine e le origini della politica americana
Jeffrey L. Pasley, Thomas Paine e le elezioni presidenziali del 1796
Kirsten Fischer, Al di sopra della legge di Dio e degli uomini. Deismo e politica rivoluzionaria nelle opere di Paine
Carine Lounissi, Thomas Paine e Thomas Jefferson: la lunga affinità
Edward Gray, L'impero della libertà di Thomas Paine
Benedetta Calandra, "El impresionante brillo de la felicidad". Il pensiero di Thomas Paine in America Latina
Matteo Battistini, Paine dopo Paine: Thomas Skidmore e l'eredità della Rivoluzione americana nella New York del 1829
Massimo Corbacelli, Thomas Paine secondo John Dos Passos
Matteo Ceschi, "My Back Pages". Bob Dylan, la Sinistra americana e l'eredità di Thomas Paine
Nathalie Caron, Il diritto alla libertà di parola e alla libertà di pensiero. Il "nuovo" ateismo negli Stati Uniti e la lezione di Thomas Paine
Matteo Battistini, Riferimenti bibliografici
Indice dei nomi.