Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Dal Sessantotto al crollo del Muro.

A cura di: Valentine Lomellini, Antonio Varsori

Dal Sessantotto al crollo del Muro.

I movimenti di protesta in Europa a cavallo tra i due blocchi

Dieci saggi basati su documentazione d’archivio e due riflessioni di largo respiro che aprono un percorso di ricerca ancora poco battuto, quello della contestazione nell’Italia e nell’Europa della Guerra Fredda, sottolineando insospettabili punti di contatto e imprevedibili diversità.

Edizione a stampa

32,00

Pagine: 250

ISBN: 9788820467951

Edizione: 1a edizione 2014

Codice editore: 1581.17

Disponibilità: Discreta

Pagine: 250

ISBN: 9788891702814

Edizione:1a edizione 2014

Codice editore: 1581.17

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Gli anni Sessanta-Ottanta del Novecento sono stati decenni di protesta e di rielaborazione delle culture politiche e sociali in Italia e, più in generale, in Europa. Il vecchio continente, diviso dalla Guerra Fredda, si trovò ad essere unito nella contestazione di forme politiche ritenute obsolete ed oppressive: dalla politica estera al ruolo della famiglia, dall'educazione alla permanenza al potere di una classe dirigente tradizionalista, molti furono gli obiettivi della protesta e non poche furono le sue conseguenze nel plasmare la società.
Non solo il Sessantotto dunque, ma un intreccio più complesso di movimenti che percorsero e scossero la società europea e che si svilupparono nel corso di almeno tre decenni.
Dieci saggi basati su documentazione d'archivio e due riflessioni di largo respiro che aprono un percorso di ricerca ancora poco battuto, quello della contestazione nell'Italia e nell'Europa della Guerra Fredda, sottolineando insospettabili punti di contatto ed imprevedibili diversità.

Valentine Lomellini è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali dell'Università degli Studi di Padova. È autrice di numerosi saggi e articoli su volumi e riviste italiani e stranieri sul tema delle relazioni internazionali del movimento operaio italiano e francese nel secondo dopoguerra. Di recente, ha pubblicato Les relations dangereuses. French Socialists, Communists and the human rights issue in the Soviet bloc (Berna-Bruxelles, 2012).
Antonio Varsori è professore ordinario di Storia delle relazioni internazionali presso l'Università di Padova. Fra i suoi volumi più recenti: La Cenerentola d'Europa? L'Italia e l'integrazione europea dal 1947 a oggi (Soveria Mannelli, 2010); L'Italia e la fine della guerra fredda. La politica estera dei governi Andreotti 1989-1992 (Bologna, 2013).



Abbreviazioni
Sandro Bulgarelli, Prefazione
Valentine Lomellini, Antonio Varsori,
Introduzione
Parte I. Movimenti e forme tradizionali della politica, andata e ritorno: il caso italiano
Silvia Casilio, "Chi di penna ferisce nudo finisce!" Il caso de "La Zanzara" e la condizione femminile nell'Italia degli anni Sessanta
Loredana Guerrieri, Il sogno di una rivoluzione: la protesta della 'altra' gioventù. La giovane destra neofascista italiana dal movimento del '68 agli anni Settanta
Valerio Strinati, Sessantotto e dintorni: il secondo biennio rosso in Parlamento (1968-1969)
Giovanni Mario Ceci, Giovani o mostri? La Democrazia cristiana e il 'movimento del '77'
Guido Panvini, La diaspora di Lotta continua negli anni Ottanta: il caso di "Reporter"
Valentine Lomellini, La fine di un'egemonia? Il Pci, il movimento per la pace e la genesi di nuove identità politiche nell'Italia degli anni Ottanta
Marc Lazar, Commento alla parte prima. Un'Italia complessa
Parte II. Percorsi di ricerca: i movimenti di protesta a cavallo tra i due blocchi
Jan Hansen, La Spd e il movimento per la pace in Germania: alleati o avversari?
Celia Donert, Rivendicando le strade: protesta, identità di genere e vita quotidiana nella Berlino Est degli anni Ottanta
Karolina Pietras, L'opposizione nella Germania dell'Est e nella Polonia durante l'ultima decade della Guerra Fredda
Kacper Szulecki, Nuove idee di pace in un'Europa divisa: l'impatto transnazionale delle iniziative di pace dei dissidenti cecoslovacchi e polacchi nei tardi anni Ottanta
Antonio Varsori, Commento alla parte seconda. Analogie e differenze nelle forme di protesta e dissenso nell'Europa della Guerra Fredda
Indice dei nomi.

Contributi: Sandro Bulgarelli, Silvia Casilio, Giovanni Mario Ceci, Celia Donert, Loredana Guerrieri, Jan Hansen, Marc Lazar, Guido Panvini, Karolina Pietras, Valerio Strinati, Kacper Szulecki, Antonio Varsori

Collana: Storia internazionale dell’età contemporanea

Argomenti: Storia politica e diplomatica - Storia della cultura e del costume

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche