Arte pubblica. Artisti e spazio urbano in Italia e Stati Uniti
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 176,   1a ristampa 2016,    1a edizione  2015   (Codice editore 1155.1.35)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891726063

In breve
Il volume riflette sul fenomeno dell’arte pubblica avendo come punti di osservazione le città di Torino, Bologna, Trieste, Seattle e Chicago, ed espone i risultati di una ricerca realizzata con tecniche qualitative. L’obiettivo è di verificare se l’arte pubblica, per la sua capacità di intessere relazioni e dare valore al capitale sociale di un territorio, può stimolare la partecipazione a forme più ampie di vita urbana e di governance.
Presentazione del volume

Dagli anni Sessanta, dentro e fuori il sistema dell’arte contemporanea, hanno preso corpo forme di arte partecipativa e di attivismo politico: un esito di tale percorso è stato l’arte pubblica. Performance e installazioni, realizzate fuori dai luoghi deputati ufficialmente all’arte – in spazi pubblici come strade, piazze e giardini – e che agiscono come strumenti di rivendicazione spaziale, mettendo in comunicazione le aree urbane con le persone che le abitano.
Il volume riflette su tale fenomeno avendo come punti di osservazione le città di Torino, Bologna e Trieste, in Italia, di Seattle e Chicago, negli Stati Uniti, ed espone i risultati di una ricerca realizzata con tecniche qualitative.
I casi presentati mostrano come l’arte pubblica tenda a far affiorare nello spazio condiviso la trama sottile di una comunità, intessendone gli elementi di senso, la storia, la memoria, le contraddizioni e i conflitti. L'obiettivo finale è verificare se l’arte pubblica, proprio per la sua capacità di intessere relazioni e dare valore al capitale sociale di un territorio, può stimolare la partecipazione a forme più ampie di vita urbana e di governance.

Silvia Mazzucotelli Salice ha conseguito il dottorato di ricerca in Sociologia e metodologia della ricerca sociale presso l’Università Cattolica di Milano. È stata visiting scholar presso la University of Washington (Seattle). Attualmente collabora, presso l’Università Cattolica di Milano, alle attività del Centro per lo studio della moda e della produzione culturale (ModaCult) e insegna Sociologia generale presso l’Università dell’Insubria di Como. Tra le sue pubblicazioni Maestri del fare (con I. Medicina, Marsilio, 2012).

Indice
Introduzione
(La genesi della ricerca; La struttura del volume)
Lo spettacolo urbano
(Città e produzione culturale; Spazio pubblico, effervescenza urbana e vita collettiva; Arte e spettacolo urbano)
L’arte pubblica
(Un terreno scivoloso; Definizioni e discontinuità; Paradigmi ed evoluzioni)
Le politiche per l’arte pubblica: un confronto tra Italia e USA
(Il supporto istituzionale all’arte: utilità e significato; Le politiche statunitensi; Gli studi di caso statunitensi; Le politiche italiane; Gli studi di caso italiani; Un confronto)
Le pratiche
(Dal progetto alla realizzazione; Progetti d’artista; Concessioni private; Progetti comunitari; Residenze d’artista; Design Team)
L’artista come attore dello spazio pubblico
(Mondi e campi: l’arte pubblica come ambito di interazione organizzata; Il public artist: strategie d’incorniciamento; Public artist o community artist?; Tipologie di artisti)
Le istituzioni pubbliche e il pubblico
(Il carattere pubblico dell’arte negli spazi urbani; Le istituzioni pubbliche; Il pubblico)
Conclusioni. Le ricadute dell’arte pubblica
(La posta in gioco; L’uso integrato delle risorse culturali; Il senso di appartenenza e identificazione; Rischi e contraddizioni)
Appendice metodologica
(Oggetto, obiettivi, metodo; La raccolta dei dati; Gli strumenti di rilevazione)
Bibliografia di riferimento.