Donne e sfera pubblica. I valori degli europei a confronto
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 220,      1a edizione  2016   (Codice editore 1571.15)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891740465
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 29,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891739902
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
I paesi europei hanno sviluppato i propri percorsi verso la parità di genere con ritmi e velocità differenti, portando a esiti molto diversi, nonostante il comune percorso indirizzato dalla strategia transnazionale del gender mainstreaming. Esistono delle ragioni culturali che motivano questa diversità? Quali sono i fattori contestuali e individuali che possono limitare o promuovere lo sviluppo di una cultura maggiormente paritaria? E perché alcuni paesi europei migliorano di anno in anno la propria situazione e altri restano invece stazionari?
Utili Link
Cattolicanews.it Recensione… Vedi...
Il Sole 24 Ore Religione pesa nei ruoli di genere (di Giorgio Dell'Arti)… Vedi...
Presentazione del volume

Sebbene molti passi siano stati fatti nel cammino verso la parità tra uomini e donne, le relazioni tra i generi e la legittimazione del ruolo della donna nella sfera pubblica restano ancora limitate da vincoli culturali che non permettono il pieno riconoscimento dei diritti e delle potenzialità che il contributo femminile può offrire alla società.
I paesi europei hanno sviluppato i propri percorsi verso la parità con ritmi e velocità differenti, portando ad esiti molto diversi, nonostante il comune percorso indirizzato dalla strategia transnazionale del gender mainstreaming. Esistono delle ragioni culturali che motivano questa diversità? Quali sono i fattori contestuali ed individuali che possono limitare o promuovere lo sviluppo di una cultura maggiormente paritaria? E perché alcuni paesi europei migliorano di anno in anno la propria situazione ed altri restano invece stazionari?
Assumendo le dinamiche di genere come un concetto situato e multilivello, il volume cerca di rispondere a questi interrogativi, mettendo in evidenza il legame esistente tra i valori individuali e il contesto culturale di riferimento, proponendo un'analisi sincronica e diacronica degli atteggiamenti verso i ruoli femminili nella sfera pubblica. Basandosi sull'analisi secondaria di dati da survey internazionali ripetute nel tempo (European Values Study, World Values Survey, International Social Survey Programme, Eurobarometer), lo studio compara i valori degli europei in modo trasversale attraverso un'analisi multilivello che include 22 paesi. Un ulteriore approfondimento è dedicato all'analisi del cambiamento avvenuto nell'arco di venti anni nel supporto ai valori di parità in Italia, Germania, Paesi Bassi e Gran Bretagna, assumendo tale mutamento come parte di un cambiamento culturale più ampio, connesso ai processi di modernizzazione.
L'intreccio tra le opzioni teoriche di riferimento e le molteplici tecniche di analisi multivariata, debitamente illustrate, permettono di incontrare gli interessi di chi è attento alla questione della parità di genere così come quelli di coloro maggiormente orientati ai quesiti metodologici dell'analisi comparativa dei valori.

Vera Lomazzi è dottore di ricerca in Sociologia e Metodologia della Ricerca Sociale e collabora con il Dipartimento di Sociologia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Ha partecipato come Quantitative Research Asssistant al progetto "Arab Transitions: Political and Social Transformations in the Arab World" presso l'Università di Aberdeen (UK). Attualmente è PostDoc Researcher presso GESIS - Leibniz Institute for the Social Science di Cologne (DE). È Communication Officer per l'European Values Study. Nel 2015 ha ricevuto il Premio "Achille Ardigò" durante il XV Giovani SPe di Pontignano con il paper: "Il supporto al ruolo femminile nella sfera pubblica dal 1988 al 2008: il paradosso italiano nel contesto europeo".

Indice
Introduzione
Ruoli femminili e sfera pubblica: il dibattito teorico
(Lo studio delle questioni di genere secondo una prospettiva contestuale e multilivello; Verso la parità tra uomini e donne in Europa: tratti comuni e specificità contestuali; Contratti di genere, valori e atteggiamenti egualitari; Studi comparativi: le sfide metodologiche delle indagini transnazionali)
Atteggiamenti verso i ruoli femminili nella sfera pubblica e contesti culturali
(Atteggiamenti verso i ruoli femminili e culture di genere; Il cambiamento nel tempo degli atteggiamenti in un contesto culturale mutevole)
Il peso del contesto sociale sugli atteggiamenti individuali verso i ruoli femminili nella sfera pubblica: un'analisi multilivello
(Metodologia e dati; L'analisi multilivello del supporto ai ruoli femminili nella sfera pubblica: risultati; Conclusioni)
Il cambiamento nel tempo degli atteggiamenti verso i ruoli femminili nella sfera pubblica
(Cambiamento degli atteggiamenti e modernizzazione: le ipotesi; Dati e strategia di analisi; I trend del supporto ai ruoli femminili nella sfera pubblica. Contesti culturali e coorti a confronto; La suddivisione dei meccanismi del cambiamento e i "driver" del mutamento degli atteggiamenti verso i ruoli pubblici femminili; Conclusioni)
Dai presupposti teorici ai risultati empirici. Verso future prospettive di ricerca
Riferimenti bibliografici
Allegati.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi