L'arte di trasformare i desideri in risultati

Bruno Benouski, Riccardo Santilli, Laura Quintarelli

L'arte di trasformare i desideri in risultati

Come realizzare le proprie aspirazioni con la guida di un moderno Aladino, esperto di PNL

Una guida - sperimentata in centinaia e centinaia di corsi di formazione - per imparare a definire i propri obiettivi e realizzarli superando gli ostacoli.

Edizione a stampa

22,50

Pagine: 144

ISBN: 9788846439109

Edizione: 1a ristampa 2008, 1a edizione 2002

Codice editore: 1796.141

Disponibilità: Discreta

Per individui e organizzazioni è ormai imprescindibile pensare al cambiamento in termini di obiettivi e risultati; ma questi concetti non sono sempre adeguatamente definiti, ancor meno lo sono i desideri cui spesso non viene riconosciuta la giusta importanza.

Desideri, obiettivi e risultati sono tre fasi di un unico processo. Ciò che questo libro propone è un modello, basato sugli strumenti della Programmazione Neurolinguistica, per comprendere e sviluppare pienamente il cambiamento.

Attraverso approfondimenti teorici e tecniche di rapida applicazione il lettore apprenderà ad individuare i propri valori , a definire obiettivi motivanti e raggiungibili , a modellare e realizzare il futuro di persone e aziende superando ostacoli e convinzioni limitanti.

Quale metafora guida di questo processo è stata scelta la favola di "Aladino e la lampada meravigliosa" il cui potente simbolismo, conscio e inconscio, illumina le dinamiche del desiderare e del realizzare.

Bruno Benouski , laureato in psicologia e trainer di programmazione neurolinguistica, si occupa di formazione e coaching. Dirige, insieme a Laura Quintarelli, l'istituto Fedro a Roma.

Riccardo Santilli , laureato in filosofia, lavora nell'ambito dell' instructional design ed è esperto in PNL.

Laura Quintarelli ha maturato una significativa esperienza nel mondo della formazione aziendale e dello sviluppo personale. Attualmente svolge attività di coaching in ambito manageriale e politico.


Realizzare un desiderio
(Lampada magica: istruzioni per l'uso; Strumenti per evocare il genio: la programmazione neurolinguistica; Strumenti per evocare il genio: la cibernetica; Morale della favola)
La visione
(Le allucinazioni costruttive. Evocagenio (1); I modellatori universali: la mappa non è il territorio; La rana e i colori: la mappa è il territorio. Evocagenio (2); La facoltà di desiderare; Costruire la visione: istruzioni per l'uso. Evocagenio (3); Piccole e grandi visioni; Le sottomodalità della visione. Evocagenio (4); Morale della favola)
I valori
(Bisogni e valori. Evocagenio (5); Riconoscere i valori; I valori personali; La classificazione dei valori; Valori interni: finali o strumentali?; Un'eccezione: i valori strumentali insostituibili. Evocagenio (6); La struttura dei valori: i metaprogrammi a selezione primaria; Individuare i metaprogrammi; Un sistema di classificazione globale dei valori. Evocagenio (7); Conflitti di valore; Morale della favola)
Il linguaggio
(Rivolgersi al genio; Oggetti e metafore; Il potere delle parole; Il linguaggio dell'obiettivo; Le intuizioni del parlante; Violazioni e contestazioni; La generalizzazione; La cancellazione; La deformazione; Morale della favola)
L'obiettivo ben formato
(Formulare un obiettivo; Il potere delle parole e delle rappresentazioni; Concreto e astratto; Rappresentazione dell'evento/processo; Le caratteristiche dell'obiettivo ben formato; Quale risultato desidero ottenere dal genio?; I metaprogrammi a selezione funzionale; Attenzione: ai processi e all'obiettivo. Evocagenio (8); Direzione: verso e lontano da. Evocagenio (9); La collocazione temporale dell'obiettivo; Linee del tempo. Evocagenio (10); Un caso di futuro "sfuggente"; I segni del tempo. Evocagenio (11); Il processo dell'obiettivo ben formato. Evocagenio (12); Morale della favola)
Le convinzioni
(Cosa sono le convinzioni; L'origine delle convinzioni; Le aspettative; Le aspettative di possibilità e risultato; Le aspettative di effetto; Aspettative di ecologia e legittimità. Evocagenio (13); Contestazione delle equivalenze; Morale della favola)
L'azione
(Action development: passare all'azione; Un modello di action development; Trovare le risorse: la tabella attori/attività. Evocagenio (14); Durante l'azione: i controlli intermedi; Una storia di utilizzo della lampada magica; Morale della favola)



Contributi:

Collana: Trend

Argomenti: Crescita personale

Livello: Guide di autoformazione e autoaiuto

Potrebbero interessarti anche