Pastoralità ed educazione.

L'episcopato di Agostino Valier nella Verona post-tridentina (1565-1606) I. Vita e azione pastorale; II. Lettere, decreti, ordinamenti e scritti educativi

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 960,      1a edizione  2015   (Codice editore 1583.3)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Pastoralità ed educazione. L'episcopato di Agostino Valier nella Verona post-tridentina (1565-1606) I. Vita e azione pastorale; II. Lettere, decreti, ordinamenti e scritti educativi
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 80,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891725301
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 61,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891732668
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Partendo da un’ampia documentazione archivistica, il volume cerca di far luce sull’esperienza di Agostino Valier presso la diocesi di Verona, inserendola nel quadro del processo di rinnovamento cattolico del secondo Cinquecento e del piano di attuazione della Riforma tridentina.

Presentazione del volume

Volume I: Sulla scorta di una ricca messe di documenti archivistici e a stampa, la monografia di Elisabetta Patrizi si propone di far luce sull'esperienza di Agostino Valier presso la diocesi di Verona, inserendola nel quadro del processo di rinnovamento cattolico del secondo Cinquecento e del piano di attuazione della Riforma tridentina.
Fine letterato, suddito fedele della Serenissima e collaboratore fidato dell'arcivescovo di Milano Carlo Borromeo, Agostino Valier tenne le redini della Chiesa veronese per quarantuno anni (1565-1606), attuando un complesso programma di rigenerazione della vita religiosa del clero e dei fedeli, del quale l'Autrice ricostruisce le diverse dimensioni.
Dai sinodi diocesani alle visite pastorali, dalla predicazione straordinaria dei tempi di quaresima ed avvento a quella ordinaria dei parroci, dalle istituzioni educative per la formazione del clero in cura d'anime e della classe dirigente fino alle scuole della dottrina cristiana, dalle confraternite devozionali di 'nuova generazione' agli istituti assistenziali per i bisognosi e gli emarginati (poveri, malati, derelitti, mendicanti, ragazze 'pericolanti' ed infanzia abbandonata), fino al rapporto di collaborazione con gli ordini religiosi presenti ed accolti nella diocesi: il grandioso e omnicomprensivo disegno di rigenerazione della societas christiana promosso da Agostino Valier nella diocesi scaligera, seppe operare nel tessuto sociale plasmato dal suo celebre predecessore Gian Matteo Giberti, innestandovi le istanze poste dal Concilio di Trento e proponendo itinerari di perfezionamento spirituale per ogni condizione di vita, nei quali la dimensione pastorale ed educativa seppero fondersi fino a divenire un unicum inscindibile.

Volume II: L'immagine della Verona sancta al tempo del Valier ricostruita dall'Autrice nel primo volume trova un'ulteriore esplicitazione nei documenti e testi raccolti in questo secondo tomo, che intende proporre un'esemplificazione della galassia di 'scritti pedagogici' prodotti dal vescovo di Verona per accompagnare la sua azione di governo.
Lettere pastorali, disposizioni, istruzioni, decreti, regole, costituzioni, ordini e trattati educativi: AgostinoValier fece ampio ricorso allo strumento scritto nell'esercizio del ministero episcopale, attribuendo un significato profondamente etico alla scrittura.
L'Autrice propone una scelta di testi molto diversi per tipologia e finalità, accuratamente annotata e commentata, al fine di consentire al lettore un contatto diretto con le fonti di un progetto pastorale ed educativo esemplificativo di un'epoca, quella dell'età moderna, in cui la dimensione confessionale fu la cifra culturale ed identitaria costitutiva degli uomini e delle donne del tempo.

Elisabetta Patrizi è ricercatrice di Storia della pedagogia presso il Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni culturali e del Turismo dell'Università degli Studi di Macerata, dove insegna storia dell'educazione e storia dei processi formativi. Membro del comitato redazionale della rivista internazionale "History of Education & Children's literature" e del Centro di documentazione e ricerca sulla storia del libro scolastico e della letteratura per l'infanzia dell'Ateneo maceratese, ha pubblicato diversi contributi sulla storia della letteratura pedagogica e delle istituzioni educative della prima età moderna. Tra i suoi più recenti lavori ricordiamo il volume Del congiungere le gemme de' gentili con la sapientia de' christiani: la biblioteca del card. Silvio Antoniano tra studia humanitatis e cultura ecclesiastica (Firenze, 2011).

Indice


Introduzione
Elenco delle sigle e delle abbreviazioni
Abbreviazioni bibliche
Volume primo. Vita e azione pastorale
Gli studi, l'impegno civile e l'insegnamento
(Gli anni della formazione tra Venezia e Padova; L'insegnamento presso la Scuola di Rialto; Il periodo romano e l'esperienza conciliare)
I modelli e gli strumenti dell'azione episcopale
(I due vescovi-guida: Gian Matteo Giberti e Carlo Borromeo; Conoscere per educare: uomini, pratiche e strumenti per il governo della diocesi; Il De rhetorica ecclesiastica e l'Omiliario per la Chiesa ambrosiana; Il De episcopali forma concionandi e la predicazione del clero)
Il rinnovamento del clero
(L'istituzione del Seminario diocesano e la riforma della Scuola degli accoliti; I nuovi Ordini religiosi maschili e il sistema educativo globale della Compagnia di Gesù; La riforma dei monasteri femminili tra Costituzioni e Ricordi; Vivere da consacrate nel mondo: la missione educativa della Compagnia di Sant'Orsola e delle vedove cristiane)
La riforma del popolo
(I Ricordi e le Institutioni "utili per regolar la vita" di ogni cristiano; Del "diventar huomini honorati": la fondazione del collegio dei nobili; Le scuole della dottrina cristiana "per illuminar le tenebre della nostra ignoranza"; Confraternite e pia loca tra devozione e carità)
Conclusioni
Volume secondo. Lettere, decreti, ordinamenti e scritti educativi
Nota introduttiva
Lettere ai fedeli
(Lettera ai fedeli in occasione della Quaresima, Verona 25 gennaio 1574; Lettera di esortazione al popolo nel tempo della peste di Verona, Verona 10 agosto 1575; Lettera ai fedeli in ringraziamento per l'avvenuta fine della peste, Verona 27 ottobre 1575; Lettera ai fedeli in occasione del Giubileo, Verona 29 gennaio 1576; Lettera ai sacerdoti in occasione del Giubileo, Verona 22 febbraio 1576; Lettera di esortazione al popolo nel tempo della peste di Venezia, Verona 13 settembre 1576; Lettera alle autorità cittadine per la fondazione del Collegio della Compagnia di Gesù, Verona 14 dicembre 1576; Lettera sopra la visita dei sette sepolcri, Verona 21 maggio 1578; Lettera di commiato in occasione della visita apostolica in Dalmazia, [Verona dicembre 1578]; Lettera pastorale di benedizione, Verona 15 dicembre 1588; Lettera pastorale di invito alla preghiera, Verona 13 dicembre 1589; Lettera pastorale in occasione dell'unione dell'Opera dei mendicanti con quella dei derelitti, Verona 16 aprile 1590; Lettera pastorale di ammonizione contro l'ostentazione della ricchezza, Verona 1599; Lettera pastorale in occasione dell'Oratione delle Quarantore, Verona 1604)
Disposizioni, istruzioni e decreti
(Decreto e Bolla di istituzione del Seminario di Verona, 1567; Istruzioni in dodici punti ai confessori circa l'interrogazione e l'assoluzione, 1574; Disposizioni ai parroci perché ad una data ora della notte suonino le campane per invitare i fedeli alla preghiera, 1574; Ricordi et essortationi circa il governo delli hospitali et discipline della città et diocese di Verona, 1574; Decreto di costituzione dell'Archivio Storico della Curia Diocesana di Verona, 1575; Decreto et constitutione sopra l'ordine di far gli inventari et descrittioni de beni di qualunque chiesa et beneficio ecclesiastico, 1576; Ricordi ai predicatori, 1578; Disposizione di scomunica per coloro che espongono fanciulli alla Casa della Pieta di Verona, 1580; Sommario della scomunica maggiore sopra il Monte di pieta, 1582; Decreto di riforma del vescovo Valier degli statuti della confraternita del Santissimo Corpo di Cristo dei Santi Siro e Libera di Verona, 1583; Disposizioni per sostenere le Opere di carità dei derelitti e delle derelitte, 1593; Disposizioni ai sacerdoti in favore delle novizie e delle convertite di S. Francesco in Cittadella, s.d.)
Regole, costituzioni ed ordini
(Si faccia unione delli putti del Seminario con gli acoliti et tutti insieme si chiamino il Seminario degli acoliti [1568-70]; Constitutiones acolithorum Veronae, 1571; Ordini et capitoli del governo delli Derelitti, instituito nella magnifica città di Verona, 1573; Avvertimenti che per adesso si dano al piccolo Collegio de' convittori instituito in Verona, 1577; Institutione dell'Opera della carità di Verona introdotta al tempo del Reverendiss. Giberto, et ordini per la conservatione, et accrescimento della detta Opera, aggiunti da Monsig. Reverendiss. Agostino Valerio vescovo presente, 1578; Conditioni che si ricercano nelli chierici per esser admessi nel Seminario così nelli poveri, che sono alimentati gratis, come in quel che pagano la spesa [dopo il 1578]; Nuove provisioni per il governo del luogo della Santa Trinità di Verona, 1579; Statuto della Confraternita segreta del Santissimo Corpo di Cristo dei Santi Siro e Libera di Verona, 1583; Regole per la Congregratione della dottrina christiana nella città et diocese di Verona, 1590; Capitoli et ordini della Compagnia del Santissimo Rosario, 1590; Regola della Compagnia delle Vergini di Sant'Orsola fatta nella magnifica città di Verona, 1594; Ordini delle visite et congregationi sacerdotali della diocese di Verona, 1596; Ordini e capitoli sopra il governo delle novizze di San Francesco di Verona, 1599; Capitoli et ordini per lo governo della Santissima Opera de' mendicanti, 1605)
Trattati educativi e Catechismo
(Institutione d'ogni stato lodevole delle donne christiane, di Monsignore Agostino Valerio vescovo di Verona, 1575; Ricordi de' Monsignor Agostino Valerio vescovo di Verona, lasciati alle monache nella sua visitatione fatta l'anno del Santiss. Giubileo, 1575; Ricordi del Reverend. Monsignor Agostino Valerio al popolo della città et diocese di Verona, 1579; Dottrina christiana, [...] con le dottrine, per insegnarsi più commodamente a' putti e putte di questa città et diocese per ordine dell'Illustriss. card. di Verona, 1585)
Indice scritturistico
Indice degli autori e delle opere citate nel commento
Indice delle immagini
Indice dei nomi.






Pubblicità