Architetture egee. Momenti di culture variegate e premesse alla civiltà greca
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 512,      1a edizione  2013   (Codice editore 1579.3.2)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 39,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820414726

In breve
Per comprendere la complessità dei fenomeni caratterizzanti la «facies» culturale egea, le singole civiltà cretese, cicladica, micenea, sono state qui studiate ricercando, per ciascuna, possibili referenti culturali esterni al mondo egeo nei paesi mediterranei o mediorientali, tenendo in conto il loro passato più lontano, confrontando per tratti essenziali etnie e culture, soppesando le reciproche influenze.
Presentazione del volume

Le recenti scoperte archeologiche nella Grecia continentale, a Creta e nelle Cicladi hanno arricchito e modificato le conoscenze sulla civiltà egea dalla fine dell'Età neolitica a quella del bronzo e quelle relative al periodo della fase iniziale dell'Età del ferro e hanno messo, altresì, in rilievo il ruolo preminente che le variegate culture compresenti nei territori egei hanno avuto nella formazione delle successive Età protogeometrica e geometrica, nelle quali si attua quel processo di integrazione spirituale fra le stesse e che costituisce presupposto necessario per la creazione della civiltà greca in età arcaica.
Per meglio comprendere la complessità dei fenomeni caratterizzanti la 'facies' culturale egea, le singole civiltà cretese, cicladica e micenea sono state studiate dall'Autore ricercando, per ciascuna, possibili referenti culturali esterni al mondo egeo nei Paesi mediterranei e mediorientali, tenendo in conto il loro passato più lontano, confrontando per tratti essenziali etnie e culture, soppesando le reciproche influenze.
Questi criteri d'indagine sono stati sviluppati non solo per poter stabilire influenze dell'una civiltà sulle altre, per scorgere diversità magari per indizi sommessi anche laddove di primo acchito erano apparse simili, ma soprattutto, per poter avvalorare l'idea che le culture delle singole civiltà egee, pur conservando ciascuna peculiari tradizioni, sono accomunate da un sostrato comune; per sottolineare l'esistenza di strette relazioni tra le popolazioni egee e quelle mediorientali, nonostante che fossero separate da distanze geografiche; e, infine, per agevolare, mediante riscontri con le più note civiltà orientali, la comprensione delle difficili dinamiche sociali, economiche, politiche e artistiche, riguardanti la civiltà egea.

Gianluigi Ciotta, architetto e professore ordinario, insegna Storia dell'Architettura antica e medievale nella Scuola Politecnica dell'Università di Genova. La sua ampia e densa attività scientifica, sviluppata attraverso collaborazioni con prestigiosi enti di ricerca italiani e stranieri, comprende libri di storia dell'architettura antica, medievale e moderna e saggi in riviste specializzate.

Indice


Introduzione
Fonti e Studi
(Storia degli scavi archeologici nei territori egei; Scritture geroglifica, Lineare A e Lineare B nel mondo egeo; Cronologia)
Civiltà cretese (AM-TM IIIB: 2 - 3650/2900-1190 a.C.)
(Periodo prepalaziale (AM I - MM IA = 3650-XX sec. a.C.); Periodo protopalaziale (MM IB - MM IIIA = XIX sec.-1640/1630 a.C.); Periodo neopalaziale (MM IIIB - TM IB = 1640/1630-1480/1425 a.C.); Periodo postpalaziale (TM II - TM IIIB: 2 = 1425-1190 a.C.); Architetture)
Civiltà Elladica (AE-TE IIIB: 2 = 3500-1190 a.C.)
(Antico Elladico (AE = 3600-2090 a.C.); Elladico Medio (ME = 2090/2050-1680 a.C.); Tardo Elladico (TE I-TE IIIB: 2 = 1680-1190 a.C.); Architetture)
Architetture
(Ayia Irini (Kea). Casa A e Santuario; Akrotiri (Thera). L'insediamento e le residenze aristocratiche neopalaziali)
Il periodo tra la fine dell'età micenea e gli inizi di quella protogeometrica (1190-1060 a.C.-TE CIII finale)
Conclusioni
Abbreviazioni bibliografiche
(Periodici e riviste; Studi pubblicati)
Indice dei principali autori
Indice dei principali luoghi egei
Indice delle illustrazioni.