Le mode oggi
Autori e curatori
Contributi
Eleonora Bordon, Patrizia Calefato, Franco Ferrarotti, Maria Cristina Marchetti, Margarita Riviere, Angelo Romeo, Domenico Secondulfo, Simona Segre Reinach, Mariselda Tessarolo, Junji Tsuchiya, Debora Viviani
Collana
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 164,   1a ristampa 2016,    1a edizione  2015   (Codice editore 1520.769)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21.00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Quali sono le mode di oggi? E qual è l’identità delle nuove mode? Il volume, che restituisce le analisi dell’“Osservatorio sui fenomeni di moda”, si interroga sui mutamenti sociali e culturali di cui la Moda è protagonista.
Presentazione del volume

Il volume, che restituisce le analisi dell'"Osservatorio sui fenomeni di moda" costituito da un gruppo di sociologi ed esperti di moda, si interroga sui mutamenti sociali e culturali di cui la moda è protagonista.
Quali sono le mode di oggi? Qual è l'identità delle nuove mode?
La moda si evolve, è effimera, fugace, non si ferma a lungo, la sua durata è imprevedibile, incalcolabile e impossibile da quantificare. Eppure ci sono periodi lunghi o brevi nei quali si nota una certa fissità nell'abbigliamento, nel linguaggio, nei tic quotidiani dei giovani, giovanissimi e più attempati seguaci. L'omogeneità negli abiti delle ragazzine, ragazzi e anche adulti sembra non trovare riscontro nelle proposte degli stilisti, anche dei più famosi, i quali spesso si adeguano e vanno "a rimorchio" di queste tendenze.
Gli hot pants o gli shorts cortissimi delle adolescenti, i leggings che seguono, a volte in maniera un po' volgare, le forme e la lunghezza delle gambe sono difficili da ricollegare ai nomi prestigiosi della haute couture, più preoccupati di costruire e mantenere uno stile elegante e sobrio. L'avvento delle tecnologie digitali, gli spazi del web, i nuovi stili di vita sono solo alcune delle tematiche attraverso cui la moda oggi può essere letta, pur nella sua frammentarietà e velocità, caratteristiche che restano costanti nonostante le trasformazioni in atto.

Contributi di: Eleonora Bordon, Patrizia Calefato, Anna Maria Curcio, Franco Ferrarotti, Maria Cristina Marchetti, Margarita Riviere, Angelo Romeo, Domenico Secondulfo, Simona Segre Reinach, Mariselda Tessarolo, Junji Tsuchiya, Debora Viviani.

Anna Maria Curcio, già professore di Sociologia generale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università Roma Tre, è presidente dell'Associazione "Osservatorio sui fenomeni di moda". Ha condotto numerose ricerche a livello nazionale e internazionale sui fenomeni di moda e il mutamento sociale. Tra i suoi volumi si ricordano: La moda: identità negata (FrancoAngeli, 1992); La dea delle apparenze. Conversazioni sulla moda (FrancoAngeli, 2000, a cura di); Saper stare in società. Appunti di sociologia (FrancoAngeli, 2005); I nuovi dandies (FrancoAngeli, 2006, a cura di); La costruzione dell'identità infantile attraverso le Fashion Dolls (a cura di, Ed. Kappa, 2007); Sociologia della moda e del lusso (a cura di, FrancoAngeli, 2007); G. Simmel, La moda (a cura di, Mimesis, 2015).

Indice

Franco Ferrarotti, Premessa
Ringraziamenti
Anna Maria Curcio, Introduzione. Vecchie e nuove mode
Mariselda Tessarolo, Eleonora Bordon, I giovani aprono il guardaroba e si raccontano
(Importanza dell'apparenza; I giovani e il loro tempo: la post-modernità; "Apri il tuo armadio e racconta che cosa contiene"; La ricerca; Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Junji Tsuchiya, Ingegneria kansei e filosofia kyosei: una nuova frontiera per la teorizzazione della moda etica
(La moda sostenibile: il contesto. I fattori contestuali determinanti delle tendenze della moda; Prospettive per il mercato della moda nell'era globale. La crisi del lusso; La democratizzazione del lusso; La responsabilità sociale per la ripresa del lusso; Ingegneria kansei e la tecnologia della moda sostenibile. Tecnologia e moda; Sistema della moda e responsabilità sociale; Ingegneria kansei e sostenibilità; Filosofia kyosei e management della moda etica; Riferimenti bibliografici)
Domenico Secondulfo, Debora Viviani, Modeste mode. Le mode della crisi
(Moda e crisi; Il Do It Yourself. Una risposta personale e personalizzata alla crisi; Il fai da te: la centralità del consumatore; Il fai da te nel mondo del cibo; Riferimenti bibliografici)
Patrizia Calefato, La trans-disciplinarietà della Fashion Theory: corpo, etica, cultura
(Introduzione; I musei della moda; Moda low-cost; Etica e critica; Orientalismo; Queer; Amina e le altre: il corpo come protesta; Note conclusive; Riferimenti bibliografici e sitografici)
Margarita Rivière, Moda y construcción de opinión pública
(Introducción: la moda ha muerto; Moda plural: por qué; "Estar de moda" y "estar de actualidad": dinámicas paralelas; El canon del cuerpo, celebridades y liderazgo; Moda, prestigios y poder ; Estereotipos, rituales y globalización)
Simona Segre Reinach, L'etnico nell'era della moda globale
(Drappeggiare vs tagliare e cucire; Eurocentrismo e moda; La globalizzazione della moda: l'Occidente e il resto del mondo; Decostruire la moda globale; Note conclusive; Riferimenti bibliografici)
Maria Cristina Marchetti, Power dressing: donne e potere
(Donne, moda e potere; Power dressing: quando le donne sono al potere; La rappresentazione simbolica del potere; Vestite per il successo; Riferimenti bibliografici)
Angelo Romeo, Moda e comunicazione: design e consumi nell'era del web 2.0
(Comunicazione e moda del selfie: tutti in vetrina sul web; Moda e design nel XXI secolo; Moda, consumi nell'era digitale. Società dei consumi o consumo della società?; Riferimenti bibliografici)
Gli autori.