La caduta del Regno Italico. 1814. Varese da Napoleone agli Asburgo
Autori e curatori
Contributi
Giuseppe Armocida, Pietro Cafaro, Marina Cavallera, Gianmarco Gaspari, Alessandra Mita Ferraro, Claudia Morando, Andrea Spiriti
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 178,      1a edizione  2016   (Codice editore 2000.1447)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891740304

In breve
Il volume ricostruisce alcuni aspetti della storia di Varese nel passaggio tra l’età napoleonica e la Restaurazione, evidenziando gli elementi di continuità più che le inevitabili fratture.
Presentazione del volume

Il volume, promosso in occasione del bicentenario della caduta del Regno Italico (1814), ricostruisce alcuni aspetti della storia di Varese nel passaggio tra età napoleonica e Restaurazione. I contributi, dedicati alla stagione artistica del neoclassico e a quella culturale e letteraria, alla situazione sociale del grosso borgo prealpino, laboratorio - su più modesta scala - di quanto avvenne nell'ambito milanese e/o lombardo e infine a tre protagonisti di rilievo nel contesto locale, evidenziano nel loro insieme gli elementi di continuità più che le inevitabili fratture. Vi trova conferma uno degli assunti principali relativi a questa età di transizione: il suo significato più profondo fu quello sul piano socio-istituzionale con il consolidamento della proprietà borghese e l'affermarsi della nuova società dei notabili, una classe dirigente che aveva il suo tratto distintivo nella proprietà fondiaria e che, a Varese come nel resto del paese, godette di notevole fortuna fin oltre l'età unitaria.

Scritti di: Giuseppe Armocida, Pietro Cafaro, Marina Cavallera, Alessandra Mita Ferraro, Claudia Morando, Ivana Pederzani, Andrea Spiriti.

Ivana Pederzani è docente di Storia moderna presso l'Università Cattolica di Milano. Ha studiato le istituzioni politico-amministrative ed ecclesiastiche in Italia soprattutto tra Sette e Ottocento. Tra i suoi lavori: Venezia e lo "Stado de Terraferma". Il governo delle comunità nel territorio Bergamasco (secc. XV-XVIII) (Milano 1992); Un ministero per il culto. Giovanni Bovara e la riforma della chiesa in età napoleonica (Milano 2002); Dall'antico regime alla Restaurazione. Profili di storia costituzionale e sociale in area lombarda tra Sette ed Ottocento (Roma 2008); Postilla sul Bovara, ministro moderato (Roma 2008); "Il carro del progresso". Spesa pubblica, politica e società a Varese in età liberale (1859-1898) (Milano 2009); I Dandolo. Dall'Italia dei lumi al Risorgimento (Milano 2012).

Indice
Giuseppe Armocida, Premessa
Ivana Pederzani, Introduzione - Varese napoleonica. Tra vecchio e nuovo ordine
Parte I. ll periodo
Gianmarco Gaspari, "Il servo encomio". Napoleone nella letteratura celebrativa
Andrea Spiriti, Dall'antico regime alla Restaurazione. Il neoclassico a Varese circa 1814
Parte II. Il luogo e gli eventi
Marina Cavallera, Le strade, cantiere della modernità
Ivana Pederzani, "Morte a Dandolo". Il tumulto popolare varesino del 22 aprile 1814
Parte III. Voci di protagonisti
Alessandra Mita Ferraro, Giambattista Giovio e Vincenzo Dandolo. Tradizione e modernità
Claudia Morando, Giacomo Maria Foscarini e la "veneta colonia" a Varese al ritorno degli austriaci
Pietro Cafaro, Postfazione - Dal Regno Italico al Regno Lombardo-Veneto: la complessa transizione di un'economia di frontiera
Indice dei nomi.