Disabilità e welfare nella società multietnica
Autori e curatori
Contributi
Vincenzo Cesareo
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 160,      1a edizione  2017   (Codice editore 907.65)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Il libro propone un’analisi sul tema dei disabili stranieri in Italia, finora assai poco frequentato dalla ricerca sociologica nel nostro paese. In particolare, poiché manca ancora una riflessione organica su questo tema, il volume dedica un’ampia sezione alla presentazione e alla discussione di una ricca rassegna di studi internazionali, frutto di una rigorosa ricerca bibliografica realizzata secondo la metodologia degli scoping study.
Presentazione del volume

Il volume intende proporre un'analisi sul tema dei disabili stranieri in Italia, finora assai poco frequentato dalla ricerca sociologica nel nostro paese: sono infatti pochi, parziali e non facilmente reperibili i dati disponibili, così come sono esigue le informazioni di tipo qualitativo su questo argomento. Si tratta invece di una questione di grande rilievo, in quanto queste persone (e le loro reti familiari) possono essere considerate soggetti potenzialmente multiproblematici: la loro vulnerabilità, infatti, è legata tanto alla diagnosi, alla cura e alla gestione della disabilità, quanto all'essere stranieri, talvolta privi di un sostegno parentale, o in condizioni di particolare disagio economico e/o sociale, o ancora non a proprio agio nel complesso mondo dei servizi sanitari, sociali, educativi offerti dal nostro sistema di welfare.
Obiettivo dell'opera è allora presentare una prima analisi che connetta la dimensione della ricerca e della riflessione nazionale con quella internazionale e che tenga insieme tre aree specifiche di interesse della sociologia: la disabilità, il fenomeno migratorio, il welfare.
In particolare, poiché in Italia manca ancora una riflessione organica su questo tema, il volume dedica un'ampia sezione alla presentazione e alla discussione di una ricca rassegna di studi internazionali, frutto di una rigorosa ricerca bibliografica realizzata secondo la metodologia degli scoping study.

Nicoletta Pavesi è ricercatore confermato di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso la Facoltà di Scienze Politiche e Sociali dell'Università Cattolica di Milano, dove insegna Sociologia della famiglia e Sociologia della devianza al Corso di Laurea in Scienze del Servizio Sociale. I suoi interessi di studio e ricerca riguardano principalmente le politiche e i servizi sociali, la progettazione e la valutazione partecipata, l'integrazione socio-sanitaria, il fenomeno migratorio con una particolare attenzione ai minori stranieri non accompagnati e alle buone pratiche di accoglienza e integrazione.

Indice
Vincenzo Cesareo, Prefazione
Introduzione
L'approccio sociologico alla disabilità
(Introduzione; L'approccio strutturalfunzionalista; La disabilità come etichetta: la labelling theory e il pensiero di Goffman; L'approccio fenomenologico; Il modello sociale della disabilità; Disabilità e relazione sociale)
Immigrazione, disabilità e welfare in Italia
(Introduzione; La situazione in Italia; Disabilità e immigrazione nel ciclo di vita familiare; La risposta di un welfare responsabile)
Affrontare la disabilità di un minore immigrato: un intreccio di problemi
(Introduzione; La dimensione culturale; Il sostegno sociale; La lingua; La dimensione socioeconomica; L'accesso ai servizi; La femminilizzazione dello stress)
I minori disabili immigrati nel sistema di welfare: alcune piste di intervento
(Risposte articolate per problemi complessi; La centralità della formazione per la comprensione e gestione delle differenze; I professionisti come mediatori culturali; Come superare le barriere linguistiche e culturali; La necessità di intervenire in modo precoce e sensibile alle differenze)
Conclusioni
Bibliografia di riferimento.