Centro e periferie dell’alfabetizzazione in età postunitaria

1861-1914

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 162,      1a edizione  2020   (Codice editore 1940.12)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Centro e periferie dell’alfabetizzazione in età postunitaria 1861-1914
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891791214

In breve

Questo volume indaga, dal punto di vista della didattica dell’italiano, dei suoi metodi e dei suoi strumenti, tre realtà dell’alfabetizzazione per diverse ragioni periferiche: gli istituti infantili o asili, le scuole per i sordomuti e le scuole carcerarie. Le loro peculiarità, illustrate nel loro evolversi tra secondo Ottocento e primo ventennio del Novecento, sono raffrontate con la coeva modellizzazione dell’italiano propagata da un campione di grammatiche per le scuole elementari, ritenute idonee dal Ministero della Pubblica Istruzione per il metodo e per il modello linguistico codificato.

Presentazione del volume

Gli asili infantili hanno avuto un ruolo nell'alfabetizzazione dell'Italia dialettofona postunitaria? I bambini sordomuti come apprendevano la lingua nazionale? E nelle carceri si insegnava l'italiano?
Se la storia dell'alfabetizzazione scolastica può ormai vantare solide acquisizioni, sono poco esplorate alcune realtà dell'istruzione non prototipiche eppure impegnate nel radicamento della lingua nazionale.
Questo volume indaga, dal punto di vista della didattica dell'italiano, dei suoi metodi e dei suoi strumenti, tre realtà dell'alfabetizzazione per diverse ragioni periferiche: gli istituti infantili o asili, le scuole per i sordomuti e le scuole carcerarie. Le loro peculiarità, illustrate nel loro evolversi tra secondo Ottocento e primo ventennio del Novecento, sono raffrontate con la coeva modellizzazione dell'italiano propagata da un campione di grammatiche per le scuole elementari, ritenute idonee dal Ministero della Pubblica Istruzione per il metodo e per il modello linguistico codificato.

Michela Dota
è assegnista di ricerca in Linguistica italiana all'Università degli Studi di Milano. Si occupa dell'italiano otto-novecentesco, in particolare dell'italiano letterario di De Amicis; della manualistica scolastica edita tra Ottocento e primo Novecento, anche in prospettiva glottodidattica; di educazione linguistica in italiano L1 e L2 e di italiano neomediale. Per i nostri tipi ha pubblicato La vita militare di Edmondo De Amicis. Storia linguistico-editoriale di un best seller postunitario (2017).

Indice

Inquadramento generale
(Introduzione; Le correnti metodologiche nella didattica dell'italiano e della sua grammatica in età post-unitaria; La norma codificata dalla manualistica per le scuole elementari: tra garantismo e manzonismo; I metodi per la didattica della letto-scrittura e le periferie dell'istruzione primaria; Il contributo di questo volume)
Il canone dell'italiano normativo per il Ministero dell'istruzione pubblica: saggio sulla grammaticografia per le scuole elementari tra tardo Ottocento e inizio Novecento
(Introduzione; Metodi glottodidattici; Modello linguistico esplicito e modello linguistico implicito; Analisi della proposta linguistica)
Il metodo orale puro di Don Giulio Tarra e la sua ricezione negli istituti per sordomuti in Italia
(Don Giulio Tarra e il metodo orale puro per la didattica dell'italiano ai sordomuti; La ricezione del metodo orale in Italia; Il metodo orale negli istituti italiani per sordomuti; Tendenze glottodidattiche e linguistiche in un campione di testi e documenti; Appendice: il Diploma speciale per l'insegnamento orale dei sordo-muti)
Primi sondaggi sulla didattica dell'italiano nelle scuole carcerarie
(Introduzione; Che cosa e come insegnare nelle scuole carcerarie; Tempi e modi dell'ora di italiano; L'italiano letto in carcere; L'italiano scritto in carcere; Appendice: il Programma per le scuole delle prigioni)
La didattica dell'italiano negli istituti infantili postunitari
(L'asilo aportiano: dall'Italia preunitaria all'Italia unita; Sillabari e libri di lettura per gli asili infantili aportiani e pre-froebeliani; Dagli asili aportiani ai Giardini d'Infanzia froebeliani: una rivoluzione a metà; L'insegnamento dell'italiano in un progetto di riforma degli asili infantili; Il metodo agazziano e i programmi del 1914)
Bibliografia
Indice dei nomi.





newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi

Pubblicità