Al confine delle Alpi. Culture, valori sociali e orizzonti nazionali fra mondo tedesco e italiano (secoli XIX-XX)
Contributi
Martin Scharfe, Andrea Leonardi, Paolo Barcella, Antonio De Rossi, Raffaele Milani, Roberto Mantovani, Linda Cottino, Jon Mathieu, Stefano Morosini, Michael Wedekind, Marco Armiero, Wilko Graf von Hardenberger, Christina Pichler-Koban, Christof Dipper
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 276,      1a edizione  2018   (Codice editore 616.21)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 34,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891779762

In breve
Pur nelle differenze, le Alpi presentano oggi tratti di omogeneità sociale e di integrazione tali da farle individuare come spazio transnazionale con la Convenzione internazionale del 1991. Eppure le Alpi non sono state solo luogo di transito e di comunicazione, ma anche confini contesi e controversi, diaframmi paradigmatici delle vicende nazionali europee. In questo senso, la dinamica del confronto fra mondo tedesco e italiano è significativa per comprendere il ruolo specifico che questo territorio ha svolto nella storia del nostro continente.
Presentazione del volume

Le Alpi, con la loro posizione al centro dell'Europa, si snodano lungo i confini di una pluralità di realtà statuali e di esperienze nazionali. Pur nelle differenze, questo arco di montagne così significativo nella storia europea presenta oggi tratti di omogeneità sociale e di integrazione tali da farlo individuare come spazio transnazionale con la Convenzione internazionale delle Alpi del 1991. A lungo le Alpi non sono state solo luogo di transito e di comunicazione di diverse realtà linguistiche e culturali, ma anche, in particolare negli ultimi due secoli, confini contesi e controversi, diaframmi talvolta tragici e paradigmatici delle vicende nazionali europee. In questo senso, la dinamica del confronto fra mondo tedesco e italiano è significativa per comprendere il ruolo specifico che questo territorio - spazio umano e sociale e insieme luogo fisico e ambientale peculiare - ha svolto nella storia del nostro continente. Diverse dimensioni (socio-economica, culturale, istituzionale, ambientale) rappresentano le piste indagate dagli autori del volume. Attraverso di esse è possibile intravedere i cambiamenti materiali e simbolici che si sono verificati non solo per chi in montagna vive, ma anche per coloro che la percepiscono da realtà esterne. La rappresentazione dei confini plurali del territorio alpino ci restituisce, infine, un mondo dalle forti articolazioni e dalle sfumature complesse.

Scritti di: M. Armiero, F. Balestracci, P. Barcella, P. Causarano, L. Cottino, A. De Rossi, C. Dipper, W. Graf von Hardenberg, A. Leonardi, R. Mantovani, J. Mathieu, R. Milani, S. Morosini, C. Pichler-Koban, M. Scharfe, M. Wedekind. Fiammetta Balestracci, Marie Curie Research Fellow presso la Queen Mary University of London, si occupa in generale di storia della Germania e dell'Italia nel XX secolo, con particolare attenzione per la storia sociale e culturale. Di recente ha curato per la rivista "Zapruder" un numero su montagne e storia globale.

Pietro Causarano, docente di Storia sociale dell'educazione presso l'Università di Firenze, si occupa anche di storia del lavoro e delle sue culture e, negli ultimi anni, di storia culturale dell'alpinismo. Su quest'ultimo tema sono usciti svariati suoi articoli su riviste come "Histoire&Sociétés", "Cambio" e "Passato e presente".

Indice
Fiammetta Balestracci, Pietro Causarano, Montagne, nazione e confini. Le Alpi fra mondo italiano e mondo tedesco
Economia e società
Martin Scharfe, Die Bergler und die Bergreisenden - und der Beginn des Alpinismus
Andrea Leonardi, Economic Transformation in the 19-20 th Century Alps: the Role of Tourism. An Overview on the Habsburg Alpenländer and the Italian Alps
Paolo Barcella, Migrazioni di uomini e donne sui confini alpini nel '900. L'emigrazione italiana verso la Svizzera
Cultura
Antonio De Rossi, La costruzione delle Alpi: saperi, risorse e spazi fra '800 e '900
Raffaele Milani, Estetica delle Alpi
Roberto Mantovani, 1924-1945: la stagione del Bergfilm
Linda Cottino, La montagna delle donne: alpinismo e modelli di socia(bi)lità nel '900
Politica
Jon Mathieu, A Constitutional Borderland: Republic and Monarchy in the Alpine Area during the Long 19th Century
Stefano Morosini, Processi di nazionalizzazione al confine delle montagne fra '800 e '900. Il caso del Trentino e dell'Alto Adige/Südtirol
Michael Wedekind, Riordinare e rimaneggiare: "spazio" e "popolazione" in area alpina nell'epoca dei totalitarismi
Ambiente e paesaggio
Marco Armiero, Rough Mountains, Fascist Bodies. Domesticating Nature and People in Mussolini's Italy
Wilko Graf von Hardenberg, Tutela di confine. Modelli di conservazione della natura nell'arco alpino tra le due guerre
Christina Pichler-Koban, Zwischen nationalem Symbol und europäischem Projekt - alpine Nationalparks und Alpentourismus des 19. und im 20. Jahrhunderts
Considerazioni finali
Christof Dipper, Le Alpi al confine italo-germanico
Indice dei nomi.