La prima infanzia e la sua educazione tra utopia e scienza dall'Età Moderna al Novecento
Autori e curatori
Contributi
Giuseppe Zago
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 336,   1a ristampa 2018,    1a edizione  2011   (Codice editore 1146.1.19)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 40,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856847949

In breve
All’interno di una storia dell’educazione dell’infanzia, definita come il periodo dalla nascita ai tre anni, due sono le fonti privilegiate: le produzioni utopiche e la definizione di un sapere scientifico che connotano sempre più l’età infantile secondo proprie accezioni e aprono a sempre maggiori attenzioni educative.
Presentazione del volume

Il riconoscimento della sfera infantile come mondo separato, come categoria concettuale e problema sociale è il frutto di un lento percorso storico. All'interno di una storia dell'educazione dell'infanzia, questo lavoro si inserisce con autonomia e specificità, a cominciare dalla delimitazione temporale dell'infanzia a cui si fa riferimento: il bambino dalla nascita ai tre anni.
La lunga durata e la prospettiva interdisciplinare sono le fondamenta metodologiche di questo contributo che cerca di cogliere le tracce di un'esistenza tanto certa quanto silenziosa. Pur nel necessario rimando a piani di formulazione concettuale diversi - da quello culturale in senso lato, a quello pedagogico-educativo a quello esistenziale - due sono le fonti privilegiate: le produzioni utopiche e la definizione di un sapere scientifico che connotano sempre più l'età infantile secondo proprie accezioni e aprono a sempre maggiori attenzioni educative.

Giordana Merlo è ricercatore di Storia della pedagogia presso l'Università degli Studi di Padova dove insegna Storia della pedagogia e Storia dell'educazione dell'infanzia. In ambito storico-pedagogico ha condotto varie ricerche sulla storia delle teorie pedagogiche, delle istituzioni educative, con particolare attenzione all'infanzia quale soggetto storico, e dell'educazione comparata.

Indice


Giuseppe Zago, Prefazione
Introduzione
Storiografia dell'educazione e storia dell'educazione dell'infanzia
(L'ambito di ricerca; Il terreno storico; Il terreno pedagogico; La ricerca storico-pedagogica-educativa; Per una definizione di infanzia)
L'infanzia nelle utopie del Cinquecento
(L'utopia come fonte storica; Utopia ed educazione; Thomas More; I figli "scelti" delle città felici; L'infanzia taciuta nella Repubblica immaginaria)
Il Seicento tra ideale di pacificazione e nuova scienza
(L'infanzia nei disegni di pacificazione: Johann Valentin Andreä e Tommaso Campanella; La rinascita sociale di Éméric Crucé; La prima infanzia nell' antropologia razionale di Comenio; Il "prescelto" di Bensalem; I bambini nella città invisibile: Antillia; Tra utopia e idee rivoluzionarie: Winstanley e Harrington; Fuori dall'utopia: l'infanzia nell'empirismo di John Locke; Contro il dispotismo monarchico francese: il romanzo fantastico di Cyrano de Bergérac; La terra australe di Gabriel de Foigny; La conquista della perfetta razionalità nell'Ajao di Fontenelle; La riflessione pedagogica di Fénelon; Considerazioni conclusive)
L'Illuminismo e il definirsi di una cultura dell'infanzia
(Il Settecento: il secolo dell'utopia; Tra Basiliade e Code de la nature; Il dovere genitoriale della società nel Vrai système; Un nuovo bambino: Emilio; L'infanzia tra il mito del buon selvaggio e il figlio dello Stato nelle utopie del secondo Settecento; Nascere maschio o femmina nell'utopia di Restif de la Bretonne; L'infanzia nella proiezione temporale di Mercier; Il contributo scientifico alla cultura dell'infanzia)
L'infanzia tra socialismo utopico e Romanticismo
(Victor; La prima infanzia nel socialismo utopico di Fourier; Alcune riflessioni a margine di Fourier; Una cultura dell'infanzia nella repubblica di Icaria; Oltre il socialismo utopico: Robert Owen; Il contributo del socialismo utopico: alcune riflessioni; L'amore pensoso di Pestalozzi; Richter: un'immagine d'infanzia poetica e religiosa; La definizione della dimensione ludica del bambino)
Tra scienza e utopia nella seconda metà dell'Ottocento
(L'anello mancante; La ricerca sperimentale sull'età infantile; Infanzia e famiglia nella seconda metà dell'Ottocento; L'utopia dell'Ottocento positivista; Il silenzio utopico sull'infanzia; L'infanzia nell'America del "XXI secolo"; L'infanzia nell'Inghilterra del "duemila"; Alle soglie della distopia: Samuel Butler; I bambini da salvare in A Modern Utopia e oltre; Considerazioni conclusive)
Uno sguardo al Novecento
(L'infanzia in alcuni contributi della riflessione pedagogica tra Ottocento e Novecento; Il contributo della psicanalisi; Esperienze di educazione antiautoritaria: Vera Schimdt; I bambini di Erez Israel; Fuori dall'utopia: Summerhill; Le distopie del Novecento; Figli di meccaniche unioni; Gli esisti nefasti del totalitarismo tra distopia e realtà; Il rapporto madre-bambino)
Conclusioni
Bibliografia
Indice dei nomi.



Pubblicità