Quando il cibo si fa benessere. Alimentazione e qualità della vita
Contributi
Isabella Brega, Alice Brombin, Anna Casella Paltrinieri, Alessio Cavicchi, Federica Clerici, Matteo Colleoni, Valerio Corradi, Anna Cremante, Chiara Aurora Demaldè, Gabriele Di Francesco, Tiziana Fontana, Michele Filippo Fontefrancesco, Federica Ferretti, Silvana Greco, Filomena Maggino, Lucio Meglio, Giampaolo Nuvolati, Lisa Nardi, Cristina Santini, Silvia Segalla, Vanessa Suman, Annapia Verri
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 240,      1a edizione  2015   (Codice editore 278.1.8)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 31,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891713155

In breve
Un’occasione di riflessione scientifica sui molteplici fili che legano il cibo e l’alimentazione al benessere e alla qualità della vita. Una pluralità di ricerche condotte in ambito sociologico, antropologico e medico che, nell’insieme, contribuisce a delineare quanto il cibo sia uno degli elementi che oggi maggiormente incide nel definire la qualità della vita di individui e comunità.
Utili Link
Corriere di Chieri Quando il cibo racconta una vita (di Riccardo Marchina)… Vedi...
Sociologia Urbana e Rurale Recensione (di Gabriele Manella)… Vedi...
Presentazione del volume

Questo volume vuole essere un'occasione di riflessione scientifica sui molteplici fili che legano il cibo e l'alimentazione al benessere e alla qualità della vita. Vi concorrono una pluralità di ricerche condotte in ambito sociologico, antropologico e medico che, nell'insieme, contribuiscono a delineare quanto il cibo sia uno degli elementi che oggi maggiormente incide nel definire la qualità della vita di individui e comunità. Nel corso dell'ultimo decennio, gli studi sulla qualità della vita, da un lato, e il complesso delle scienze gastronomiche, dall'altro, hanno conosciuto in Italia un notevole sviluppo, ma ancora mancavano studi finalizzati a investigare in maniera approfondita il rapporto che lega tra loro i due ambiti disciplinari.
I saggi che compongono il libro costituiscono una serie di riflessioni teoriche e metodologiche, unite ad alcune significative esperienze di ricerca sul campo, che restituiscono al lettore un quadro aggiornato di come il cibo e le pratiche alimentari siano intimamente legate alla percezione del benessere sociale e della qualità della vita nella società contemporanea.
Una pluralità di punti di vista rappresentativi della complessità delle tematiche su cui scienziati sociali e gastronomi sono chiamati a riflettere ed intervenire. Disturbi del comportamento alimentare, stili di vita in profonda e rapida trasformazione, sostenibilità delle scelte nell'ambito del cibo sono alcuni dei temi affrontati nel libro. La loro analisi mostra come approfondire la comprensione del nesso che lega cibo e qualità della vita non sia solo esercizio accademico, ma un fattivo contributo interpretativo per l'oggi e il domani.

Paolo Corvo è ricercatore confermato presso l'Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo-Bra. Si occupa di ricerche relative all'alimentazione e ai consumi, al rapporto tra turismo sostenibile e sviluppo del territorio, al benessere e qualità della vita. Su queste tematiche è autore di numerose pubblicazioni, tra cui le più recenti La green city come attrazione turistica, in Sociologia urbana e rurale, n. 100, 2013; Sostenibilità e benessere nel turismo, in Deriu R. (a cura di), Contesti mediterranei in transizione. Mobilità turistica tra crisi e mutamento, FrancoAngeli, Milano 2013; Food trucks in Usa: sustainability, young entrepreneurship, and urban revitalization, in de Cassia Vieira Cardoso R., Companion M., Marras S.R. (eds.), Street Food. Culture, Economy, Health and Governance, Routledge, Abingdon 2014.
Gianpaolo Fassino, dottore di ricerca in antropologia culturale presso l'Università di Udine, è attualmente assegnista all'Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo-Bra, dove si occupa in particolare dello sviluppo del progetto "Granai della memoria". È autore di numerose ricerche nei settori dell'etnografia, dell'antropologia storica e della storia delle discipline demo-etno-antropologiche. Tra i suoi contributi Identità, feste e tradizioni a Novara, in Ferrari G., Leigheb M. (a cura di), Narrare la città. Tratti identitari, linguistici e memoria della tradizione a Novara, Interlinea, Novara 2013 e Un informatore di Robert Hertz in Val Soana: il maestro Francesco Farina, in Hertz. Un homme, un culte et la naissance de l'ethnologie alpine, Région Autonome de la Vallée d'Aoste-Assessorat de l'éducation et de la culture, Aosta 2013.
Indice


Indice
Filomena Maggino, Presentazione
Giampaolo Nuvolati, La tradizione italiana degli studi sulla qualità della vita
Gianpaolo Fassino,
Teorie, problematiche, esperienze. Un percorso di lettura
Parte I. Teorie
Paolo Corvo, Cibo e benessere: antinomie e problemi
Valerio Corradi, Qualità della vita, liminalità e innovazione: la funzione socio-culturale delle minoranze creative
Anna Casella Paltrinieri, Produzione di cibo, lavoro della donna e qualità della vita: alcune considerazioni a partire dall'Africa
Matteo Colleoni,
Quanto tempo trascorriamo mangiando? Tempi e ritmi quotidiani dell'alimentazione in Italia
Gabriele Di Francesco,
Stili alimentari e qualità della vita
Chiara Aurora Demaldè,
Cibo e sostenibilità nella città. Stili di vita e scelta alimentare nei sistemi urbani
Parte II. Problematiche
Silvana Greco, La difficile relazione con il cibo: immagini corporee non amate e felicità negate
Annapia Verri
, Federica Ferretti, Anna Cremante, Federica Clerici, Isabella Brega, Vanessa Suman, Immagine del corpo e qualità di vita, quali misure di outcome nei soggetti con disturbo del comportamento alimentare (DCA)
Michele F. Fontefrancesco,
Cibo precario: giovani adulti e cibo domestico durante la crisi
Lucio Meglio,
Alimentazione in carcere. Una ricerca esplorativa nella casa circondariale di Rebibbia
Parte III. Esperienze
Alessio Cavicchi, Tiziana Fontana, Cristina Santini, Lisa Nardi, Il modello "slow tourism": coinvolgimento degli stakeholders, efficacia e sostenibilità dell'iniziativa "Salina Isola Slow"
Gianpaolo Fassino,
Presìdi Slow Food e buone pratiche di comunità. Il caso della Piattella canavesana di Cortereggio
Silvia Segalla, La cucina dei tempi lunghi. L'esperienza delle cuoche venete
Alice Brombin,
Ecovillaggi e autoproduzione alimentare tra natura e cultura
Note sugli autori.