Educazione e politica in Italia (1945-2008)

I. Identità e legittimazione politica

Contributi
Patrizia Gabrielli, Giovanni Gonzi, Daniele Marchesini
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 112,      1a edizione  2009   (Codice editore 1146.1.11)

Educazione e politica in Italia (1945-2008). I. Identità e legittimazione politica
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856812312

In breve

Tra i temi trattati: i caratteri e i limiti del mito della Resistenza nel dar forma a una nuova identità repubblicana; l’analisi dei caratteri della ‘nuova storia’ di un manuale scolastico ‘rinnovato’; il dibattito sul sistema educativo durante i lavori dell’Assemblea Costituente; il contributo dell’evento sportivo alla ridefinizione di un senso di appartenenza nazionale; le dinamiche di una nuova ‘educazione politica’ innescate dal voto alle donne.

Presentazione del volume

Quali caratteri e quali implicazioni educative vennero sviluppate dai miti e dai racconti storici chiamati a sostenere il nuovo corso repubblicano? Quale forma venne pensata per la struttura che più di tutte è chiamata a forgiare il nuovo cittadino repubblicano: la scuola? In quale modo le emozioni suscitate dall'evento sportivo parteciparono a diffondere e radicare un ricostruito senso dell'identità nazionale? Quali implicazioni politiche, infine, sviluppò, a livello di educazione alla democrazia, uno dei punti qualificanti della nuova dimensione dell'Italia repubblicana: la partecipazione delle donne al voto?
A fronte di questi interrogativi, gli interventi raccolti nel presente volume propongono le seguenti piste di approfondimento: i modi, i caratteri nonché i limiti del mito della Resistenza nel dar forma ad una nuova identità repubblicana (Giuseppe Papagno); l'analisi contenutistico-storiografica dei caratteri della 'nuova storia' di un manuale scolastico 'rinnovato' (Piergiovanni Genovesi); il dibattito sul sistema educativo durante i lavori dell'Assemblea Costituente al fine di dare forma alla nuova scuola (Giovanni Gonzi); il contributo dell'evento sportivo - in particolare ciclistico - alla ricostruzione/ridefinizione di un senso di appartenenza nazionale (Daniele Marchesini); le dinamiche, infine, di una nuova 'educazione politica' innescate dal voto alle donne (Patrizia Gabrielli).

Piergiovanni Genovesi è ricercatore presso l'Università di Parma dove insegna Storia contemporanea e Didattica della storia contemporanea. Tra le sue pubblicazioni: La riforma Gentile tra educazione e politica. Il dibattito parlamentare (Ferrara, 1996); Utilità della storia. I tempi, gli spazi, gli uomini (Reggio Emilia, 2002); Una storia da manuale. La storia nel Libro unico di Stato: 1929-1945 (Parma 2005).
Giuseppe Papagno è professore ordinario di Storia contemporanea presso l'Università di Parma. Tra le sue pubblicazioni: Un modello per la storia. Materiale Attività Funzione (Reggio Emilia, 2000); Altrove. Viaggi nel diverso, viaggi nella storia (Reggio Emilia, 2003); I portoghesi d'oro. Re nobili, ebrei, mori, mercanti e popolo nella formazione di un impero (Reggio Emilia, 2006).

Indice



Presentazioni
Giuseppe Papagno, La Resistenza tra mito e identità repubblicana
Piergiovanni Genovesi, Una storia 'nuova' per la nuova Italia. Analisi storiografica di un manuale per le elementari del secondo dopoguerra
Giovanni Gonzi, Una scuola per la nuova Italia. I lavori della Costituente: Dc, Pci e gli altri schieramenti politici di fronte alla questione della 'scuola di tutti'
Daniele Marchesini, Sport e identità nazionale nell'Italia del secondo dopoguerra
Patrizia Gabrielli, Educatore alla democrazia: donne alla prova del voto
Indice dei nomi.





Pubblicità