Costruire fiducia nelle organizzazioni

Maria Luisa Farnese, Cristina Barberi

Costruire fiducia nelle organizzazioni

Una risorsa che genera valore

Una riflessione sull’importanza di passare da modelli organizzativi centrati sul controllo ad altri capaci di incrementare le relazioni di “fiducia”. Un’analisi con riferimento agli studi di psicologia del lavoro, ma anche indicazioni operative, procedure e metodologie per promuovere lo sviluppo di fiducia nelle organizzazioni.

Edizione a stampa

23,00

Pagine: 160

ISBN: 9788856830699

Edizione: 1a edizione 2010

Codice editore: 1157.13

Disponibilità: Discreta

La crescente complessità che caratterizza la vita organizzativa e i mutamenti degli scenari socio-economici richiedono alle organizzazioni una sempre maggiore flessibilità e la capacità di confrontarsi con elevati gradi di incertezza. Ciò rende meno funzionali i tradizionali modelli di controllo, di gestione delle transazioni e di regolazione delle relazioni professionali e inter-organizzative, mentre risulta indispensabile focalizzare l'attenzione sui fattori che consentono alle imprese di rimanere competitive valorizzando le proprie risorse intangibili e sviluppando competenze nel gestire relazioni molteplici e a legame debole.
Uno dei principali asset a disposizione delle organizzazioni per gestire proattivamente il proprio ambiente interno ed esterno e incrementare il capitale relazionale è la fiducia.
Le autrici di questo volume propongono quindi, nella prima parte, una rassegna degli aspetti caratterizzanti il processo fiduciario e una disamina della letteratura scientifica sul costrutto della fiducia come elemento fluidificante le relazioni interpersonali, lavorative e sociali. Nella seconda parte analizzano invece i principali fattori che contribuiscono a generare fiducia - quali la competenza a cooperare, comunicare e gestire equamente relazioni e aspettative - e le modalità con cui questi, incrementando la qualità delle relazioni fiduciarie, favoriscono l'orientamento dell'organizzazione verso l'innovazione, aumentano la sua capacità di creare e condividere conoscenza, sostengono il sentimento di appartenenza organizzativa e di soddisfazione per la vita lavorativa.
Infine, forniscono alcune indicazioni operative attraverso la descrizione di metodologie e strumenti per "leggere" la fiducia nei contesti organizzativi e - nell'ipotesi che la gestione efficace di legami fiduciari sia una competenza relazionale implementabile - propongono indicazioni applicative, procedure, modelli culturali e di leadership funzionali a promuovere lo sviluppo di fiducia nelle organizzazioni.

Maria Luisa Farnese, ricercatrice in Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni presso la Facoltà di Psicologia 2 dell'Università "Sapienza" di Roma, è docente di Innovazione e knowledge management e svolge attività di ricerca sui temi della fiducia, del knowledge sharing, dei processi per l'innovazione lo sviluppo, e delle culture organizzative.
Cristina Barberi, psicologa del lavoro, si occupa di formazione in ambito organizzativo e di ricerca quali-quantitativa sui temi della fiducia e della socializzazione al lavoro.



Francesco Avallone, Prefazione. Fiducia e convivenza
Parte I. Cosa è la fiducia (e cosa non è)
Dimensioni e sviluppo della fiducia
(Le componenti della fiducia; Analogie e differenze con altri costrutti; Il processo di costruzione della fiducia; La sfiducia)
Elementi dinamici del processo fiduciario
(Il primo elemento: l'asimmetria informativa; Il secondo elemento: la scelta; Il terzo elemento: l'asimmetria relazionale; Il quarto elemento: la reciprocità nell'interazione)
La fiducia nei diversi livelli relazionali
(Il livello individuale: la fiducia in se stessi; Il livello interpersonale: la fiducia nell'"altro"; Il livello organizzativo: la fiducia intra- e inter-organizzativa; Il livello sociale: la fiducia sistemica)
Parte II. La fiducia nelle organizzazioni
La fiducia come risorsa per le organizzazioni
(Cambiamenti dello scenario di riferimento per le imprese; Trend evolutivi delle organizzazioni; Il ruolo della risorsa "fiducia")
I fattori che contribuiscono a creare fiducia
(I fattori generali che contribuiscono a creare fiducia; Le variabili organizzative che contribuiscono a creare fiducia)
I fattori su cui la fiducia ha influenza
(Cittadinanza organizzativa, commitment e soddisfazione; Il sistema di gestione delle conoscenze (KM); L'innovazione)
Rilevare la fiducia: alcune dimensioni di monitoraggio
(La "quantità" di fiducia organizzativa; Gli elementi fondanti; La dimensione temporale; I diversi referenti in cui si ripropone fiducia; La stima del "valore")
Costruire fiducia
(Sviluppare una cultura della fiducia; Definire struttura e processi; Avere leader degli di fiducia; Promuovere la fiducia come competenza organizzativa)
Bibliografia.

Contributi: Francesco Avallone

Collana: Persone, Reti, Lavori. Idee e strumenti per il management delle persone

Argomenti: Gestione del personale, motivazione

Livello: Testi per professional

Potrebbero interessarti anche